16
settembre

Lo Straordinario Mondo di Zoey suona su RaiPlay

Lo Straordinario Mondo di Zoey

Lo Straordinario Mondo di Zoey

Ricordate quando, nel lontano 2009, su Rai 1 spopolò la prima stagione di Tutti Pazzi per Amore, con le sue canzoni, i suoi momenti surreali e quell’atmosfera da commedia romantica che sapeva coinvolgere lo spettatore? Qualcosa del genere accade su RaiPlay con Lo Straordinario Mondo di Zoey, serie NBC già riconfermata per una seconda stagione.

La storia è questa: Zoey Clarke (Jane Levy), una giovanissima programmatrice informatica di San Francisco, resta intrappolata nel macchinario per la risonanza magnetica durante un terremoto, e da quel momento in poi inizia a sentire i pensieri più intimi delle persone sotto forma di canzoni pop. Nel bel mezzo di una riunione, durante la notte o in altre situazioni inopportune, improvvisamente chi le sta intorno comincia a cantare e ballare, travolgendo la sua normalità e mandandola in confusione.

Un espediente per raccontare una storia allegra ma anche commovente, perchè, attraverso questo suo “potere”, Zoey riesce finalmente a comunicare con il padre (Peter Gallagher, ovvero Sandy Cohen di The O.C.), affetto da una rara malattia neurovegetativa ed apparentemente fuori dal mondo. Il cast, tra colleghi e famiglia, è ricco e riserva qualche sorpresa per il pubblico televisivo: il capo di Zoey, per esempio, altri non è che Lorelai Gilmore, ovvero Lauren Graham.

Tra il vicino di casa genderfluid, il migliore amico innamorato di lei e il collega affascinante ma già fidanzato, Zoey vive ogni giorno esperienze fuori dalla realtà, che intrattengono come un musical e si fanno seguire con interesse e leggerezza. Considerata la natura un po’ fantasiosa della serie, adatta forse ad un pubblico giovane e più avvezzo allo streaming, l’esclusiva su RaiPlay ha senso, ma Zoey potrebbe funzionare anche nel pomeriggio di Rai 2 o sui canali tematici.



Articoli che potrebbero interessarti


La mia Jungla - Giovanni Scifoni
La mia Jungla: Giovanni Scifoni combatte il Coronavirus a modo suo


Liberi Tutti - Giorgio Tirabassi e Thomas Trabacchi
Liberi Tutti: un «teatro dell’eccesso» con attori in stato di grazia


X Factor 2020
La noia incombe ad X Factor 2020


Nero a Metà 2 - Alessia Barela e Claudio Amendola
Nero a Metà 2 ha il sapore della promessa e della consacrazione

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.