20
agosto

Into The Dark: su RaiPlay i nuovi episodi della serie horror

into the dark

Into The Dark

Su RaiPlay sono disponibili in prima visione i nuovi tre episodi della serie antologica horror Into The dark (Nel buio). Prodotta da Blumhouse Television, distribuita dalla Sony Pictures Television  (“SPT”), Into the Dark è una serie horror dello studio indipendente di Jason Blum, produttore prolifico e multipremiato. Ciascun lungometraggio si ispira ad una festività/ricorrenza diversa. La prima stagione, andata in onda negli Stati Uniti su Hulu, è di 12 episodi. Dopo i primi sei episodi pubblicati su RaiPlay il 20 e il 30 luglio scorso, si prosegue dunque con tre episodi secondo l’ordine di uscita del calendario americano. Il 3 settembre, infine, saranno disponibili gli ultimi tre episodi.

I titoli e le date di pubblicazione

Dal 20 agosto:
PESCE D’APRILE – La notte di un social ”troll” che dovrà fare i conti con il gestore di un motel molto spiritoso.
TUTTO DISTRUTTO – Festa della mamma. Una madre costruisce la gabbia dorata del proprio figlio.
FATECI ENTRARE – Un’inquietante festa del papà, tra padre, figlie e alcuni spiriti maligni.

Dal 3 settembre
SPLENDIDA AMERICA – Ambientato durante l’Independence Day, il film mette perfettamente in scena il sogno americano, così come sicuramente non era mai stato raccontato prima.
LO SPIRITO DELLA SCUOLA – Primo giorno di scuola. La versione horror di The Breakfast Club.
IL BALLO DELLA PUREZZA – Per la festività che celebra padri e figlie, un giuramento spietato fa riemergere un antico demone malvagio, Lilith.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Lo Straordinario Mondo di Zoey
Lo Straordinario Mondo di Zoey suona su RaiPlay


RaiPlay
Palinsesti RaiPlay, autunno 2020. Arriva Diodato


La mia Jungla - Giovanni Scifoni
La mia Jungla: Giovanni Scifoni combatte il Coronavirus a modo suo


Liberi Tutti - Giorgio Tirabassi e Thomas Trabacchi
Liberi Tutti: un «teatro dell’eccesso» con attori in stato di grazia

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.