28
luglio

L’Aria che tira Estate, insulto fuorionda durante l’intervento di Velardi: «Testa di cazz0!»

L'Aria che tira Estate, Claudio Velardi

Testa di cazz0!“. L’insulto è risuonato stamane – forte e chiaro – su La7, a L’Aria Che Tira Estate. A pronunciarlo, una voce maschile fuori campo, levatasi durante l’intervento del giornalista Claudio Velardi, che in collegamento parlava di sostegno al Mes e tagli alla sanità. 

Mentre l’opinionista esponeva le proprie tesi, qualcuno – non inquadrato – si è lasciato andare ad una considerazione fin troppo eloquente:

Testa di cazzo! Digli che è una testa di cazzo, per favore“.

L’improperio, sentitosi distintamente in diretta, non ha però scalfito il conduttore Francesco Magnani, alla guida della versione estiva del programma mattutino, il quale – nascondendo con abilità l’imbarazzo – ha proseguito con il dibattito come se nulla fosse.

Alla discussione, oltre a Velardi, stavano prendendo parte la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, il deputato della Lega Massimo Bitonci e l’imprenditore Gian Luca Brambilla. Resta tuttavia senza identità l’autore dell’insulto (ascoltabile senza fatica al minuto 1.21.55 della puntata odierna del talk show di La7).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Myrta Merlino
L’Aria Che Tira, speciale «Notte prima degli esami»: Myrta Merlino in prime time per la ripartenza scolastica


L'Aria che Tira, Mario Monti e Paolo Sottocorona
La7, Mario Monti e il siparietto con il meteorologo: «Lei è sovranista?» – Video


L'Aria che tira
La7, Myrta Merlino e la frecciata a Salvini: «Anche a lui non farebbe male stare di più in Parlamento» – Video


Mauro Corona
La7, vietato fumare in diretta. Mauro Corona non ci sta e sbotta: «Brutti bigotti bacchettoni!»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.