27
luglio

Il Collegio 5: tutte le novità

Convitto Nazionale Regina Margherita di Anagni

Convitto Nazionale Regina Margherita di Anagni

Dopo il successo dello scorso anno (quasi 2 milioni e mezzo di spettatori, 10.6% di share e record sul pubblico giovane), Il Collegio torna il prossimo autunno su Rai 2 con una quinta edizione decisamente rinnovata rispetto alla precedente.

Via dagli anni ‘80, che hanno ‘contaminato’ Il Collegio 4, i protagonisti della nuova stagione saranno catapultati negli anni ‘90, quelli della mafia e di Tangentopoli, che hanno cambiato la storia dell’Italia. In particolare, la classe vivrà il 1992: è l’anno non solo di Mani Pulite, ma anche della morte di Falcone e Borsellino; quanto alle ‘mode’, scoppia quella del karaoke; l’innovazione tecnologica è invece rappresentata dall’invio del primo sms della storia.

Oltre al decennio, cambierà anche la location. Per la prima volta Il Collegio non sarà infatti ambientato a Bergamo, presso il Collegio San Carlo Celana di Caprino Bergamasco, ma ad Anagni, in provincia di Frosinone, al Convitto Nazionale Regina Margherita.

Altra novità de Il Collegio 5 riguarda la durata, che si allunga ad otto puntate (due in più rispetto al 2019 e il doppio rispetto alle prime edizioni); l’esordio, salvo variazioni, è fissato per martedì 27 ottobre, sempre in prima serata su Rai 2. Al posto di Simona Ventura ci sarà Giancarlo Magalli, già ‘voce’ delle prime tre edizioni.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Il collegio finale
Il Collegio 5: i promossi e i bocciati


Luca Zigliana e la Petolicchio - Il Collegio 5
Il Collegio 5: la settima puntata in 8 momenti. Rahul Teoli aggredisce Luca Zigliana e viene espulso


il collegio
Il Collegio: spontaneità addio


Rahul Teoli - Il Collegio 5
Il Collegio 5: la sesta puntata in 8 momenti. Andreini e Grambone espulsi, la Scarano è «l’unica pugliese che non sa pulire»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.