29
giugno

Sette Storie: Monica Maggioni racconta e analizza i fatti di cronaca messi in ombra dal Coronavirus

Monica Maggioni

Monica Maggioni

Nel lungo periodo di lockdown, il mondo non si è comunque fermato. Sono tante le storie che non sono state raccontate fino in fondo a causa dell’emergenza Coronavirus; storie passate in secondo piano anche se meritevoli di considerazione. Nasce con questo scopo Sette Storie, il nuovo programma condotto da Monica Maggioni, in onda da stasera in seconda serata su Rai1. Attraverso vari contributi video, la nuova proposta della Tv di Stato analizzerà situazioni complesse, che in un altro contesto storico sarebbero state ben scandagliate, con uno sguardo del tutto inedito.

Scritto dall’ex presidente Rai insieme a Roberto Fontolan, Anna Migotto e Marcello Sorgi, Sette Storie partirà da ciò che sta succedendo attualmente in America, dove le proteste per gli abusi della Polizia sulle persone di colore non fanno altro che aumentare. Una situazione complicata anche dal Covid19, la cui diffusione non accenna a placarsi e miete, costantemente, delle nuove vittime.

Il viaggio del programma di Rai 1 si concentrerà inoltre sui protagonisti, sulle persone, sui numeri, con tante immagini dall’Italia e dal mondo. 60 minuti di reportage, di analisi e scoperte di storie con unico e solito obiettivo: dare luce ad argomenti che avrebbero già dovuto essere raccontati. La regia di Sette Storie sarà a cura di Alessandro Capitani.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Nino Frassica, Nathalie Guetta e Flavio Insinna
Una Voce per Padre Pio: Flavio Insinna, Nino Frassica e Nathalie Guetta in onda dagli Studi Rai a causa delle norme anti Covid


Piero Chiambretti
Piero Chiambretti: «Non so se tornerò in tv»


Franco di Mare
La TV ai Tempi della Pandemia: Franco Di Mare spiega come è cambiata l’offerta televisiva


Beautiful
Beautiful: dopo un solo giorno di lavoro, la soap ferma nuovamente la produzione

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.