17
giugno

Cartabianca, Corona: «Magari i giovani bevessero un bicchiere di vino ogni tanto». La Berlinguer lo bacchetta

Mauro Corona e Bianca Berlinguer

Mauro Corona e Bianca Berlinguer

Mauro Corona e Bianca Berlinguer continuano a punzecchiarsi. Ieri sera, a Cartabianca, i due si sono scontrati (che novità!) a più riprese. In un primo momento, il battibecco nasce quando l’alpinista si mostra polemico verso chi lo accusa di invogliare i giovani a bere.

“Ho sentito voci che avevo messo una bottiglia (nell’inquadratura, ndDM), peraltro era intera, non era pubblicità perché era nascosta e non stappata, e quindi che io incito i giovani a bere… Io ho scritto un libro cari signori, cari zelanti che puntate il ditino… ho scritto un libro per i giovani, per insegnare loro a bere, magari bevessero un bicchiere di vino ogni tanto, invece prendono pasticche e porcherie! Cari zelanti, fate un esamino di coscienza!”

sostiene Corona, scagliatosi contro i ‘bacchettoni’ che in maniera ipocrita ‘nasconderebbero’ alle nuove generazioni una pratica – se così è possibile definirla – ormai all’ordine del giorno. “Mai far vedere un bicchiere di vino, cosa devo far vedere?” domanda provocatoriamente l’ospite.

Non cominciamo subito a polemizzare! (…) Cosa deve far vedere? Che ne so, i libri, le sculture, quello che è… non è che ci deve sempre far vedere il vino! Non si preoccupi che (i giovani, ndDM) già lo imparano per conto loro, non c’è bisogno che glielo insegni lei! (…) Sarebbe meglio che non bevessero proprio perché non bisognerebbe mai abusare dell’alcool perchè fa molto male soprattutto ad un ragazzo (…) Meglio contenersi sempre!

lo ammonisce la Berlinguer, aggiungendo che da giovane lei non beveva mai. “Si è rifatta dopo!”, rincara Mauro, ma la padrona di casa stronca di lì a poco la questione, non volendo passare per la ’santa’ della situazione. Altro momento di ‘tensione’ si è verificato poco dopo, quando Corona ha raccontato la sua permanenza di questa settimana nella località di Misurina. Il discorso va per le lunghe, così quando Bianca cerca di stringere, l’alpinista non ci vede più (dalla rabbia):

“Guardi, la prego di una cosa: quando dico cose serie non mi tranci cosi, altrimenti mi arrabbio davvero! Io parlo di chi ha difficoltà a ripartire, non degli Stati Generali! (…) Lei mi dica un posto dove hanno bisogno di una pubblicità o di un aiuto e io lo faccio!”

sbotta Mauro contro la conduttrice. Quest’ultima, dopo aver ribadito come i problemi economici riguardino tutto il Paese, provocatoriamente ‘promette’ all’alpinista di mandarlo in Sicilia appena possibile. Passano i minuti e come al solito c’è la quiete dopo la tempesta. Addirittura a fine puntata, la Berlinguer assicura a Corona che qualora riuscisse a fare una capatina a Roma entro fine stagione, gli darà un bacio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Cartabianca
Cartabianca, Corona assente dopo il litigio. Berlinguer lo perdona: «Torni ma senza offese e insulti»


Mauro Corona
Mauro Corona si scusa con la Berlinguer: «Sono stato un cafone. Da 40 giorni non tocco alcol, risulto nervoso»


Mauro Corona, Bianca Berlinguer
Scontro Corona-Berlinguer, le scuse della Rai: «Inaccettabili offese alla conduttrice e alle donne»


Cartabianca
Mauro Corona, scontro con la Berlinguer: «Stia zitta, gallina!». «Non si permetta»

2 Commenti dei lettori »

1. PeppaPig ha scritto:

17 giugno 2020 alle 14:00

Ma hanno stufato solo me?



2. Gianni ha scritto:

19 giugno 2020 alle 01:33

Ecco com’è fatto un radical chic moderno.
Vive isolato. Non ha contatti con la realtà. Ma pontifica e si atteggia a guru di vita. Non ha mai avuto un lavoro normale ma parla di operai e fabbriche.
E’ pieno di soldi ma parla di delle difficoltà ad arrivare a fine mese.

Poi se ne esce con idiozie come questa e viene fuori la sua totale alienazione.

Se scendesse dai monti ogni tanto vedrebbe che i giovani oggi stanno tutti con un bicchiere in mano. Dal Venerdì alla Domenica. Ubriachi fradici certi, più attenti ma sempre avvinazzati gli altri. E chiedo scusa ai 4 astemi rimasti…resistete se potete.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.