11
maggio

Paolo Bonolis apre al ‘cambio di casacca’. Torna in Rai o è gioco al rialzo?

Paolo Bonolis

Paolo Bonolis

Con Mediaset si discute, a volte sono d’accordo e altre no […] Ho avuto con loro scontri come li ho avuti quando ero in Rai. Io non sono un aziendalista a prescindere, devo rendere conto a un contratto, ma anche a me stesso, contratto firmato 59 anni fa” – dice Paolo Bonolis a Fanpage.it. Queste parole acuiscono un interrogativo: ‘E’ reale la volontà di far ritorno in Rai oppure è un “gioco al rialzo””?

Il contratto del conduttore con Mediaset, infatti, dovrebbe scadere nel 2021 e le polemiche nell’ultimo periodo non sono mancate. Bonolis si è lamentato per le repliche di “Avanti un altro”, il suo manager Lucio Presta per quelle di “Ciao Darwin” contro il “Viva RaiPlay!” di Fiorello. Gli scontri però -come dice Bonolis- ci sono ovunque, e ci sono stati pure in Rai. Eppure, che sia per rispondere a fans o a colleghi, il conduttore romano non si lascia sfuggire la domanda “tornerai in Rai?” aprendo le porte ad un possibile “cambio di casacca”.

E l’ipotesi di un ritorno in Rai sembra prematura, in un mercato televisivo che da anni non regala particolari sussulti degni di nota, Paolo Bonolis (risultando più o meno credibile) rimane l’unico conduttore contendibile tra Rai e Mediaset, rispetto a tanti colleghi “aziendalisti”. E puntualmente, ad ogni scadenza di contratto, sembra giocarci su. Con parecchio anticipo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Paolo Bonolis
Avanti un Altro in replica, Bonolis sbugiarda Mediaset: «Le puntate sono tutte già registrate. Perché interromperci? Mah»


Gerry Scotti, Paolo Bonolis
Mediaset, i compensi dei conduttori. Quanto guadagnano Bonolis, D’Urso e De Filippi


bonolis conferenza stampa
Paolo Bonolis rinnova con Mediaset. Ecco cosa farà nei prossimi due anni


paolo bonolis
PAOLO BONOLIS: SE MEDIASET MI CHIEDE DI RIFARE SOLO CIAO DARWIN E AVANTI UN ALTRO, VADO IN RAI

3 Commenti dei lettori »

1. matteo ha scritto:

11 maggio 2020 alle 17:48

la rai li puo dare 10 milioni al anno ?



2. PeppaPig ha scritto:

13 maggio 2020 alle 11:31

Bonolis sembra avere perso col tempo tutta la sua umanità e risponde ormai solo a mere logiche di mercato. Io sono una sentimentale, e chi ragiona così nei confronti di un’azienda che per anni gli ha steso il tappeto rosso e aperto il portafoglio (penso anche a Crozza con La7) mi fa un pò tristezza.
A parte questo, francamente non vedo proprio come la volgarità che ormai caratterizza pesantemente i programmi di Bonolis potrebbe trovare spazio in Rai, e infatti mi auguro che non ne trovi. Anche perchè non penso proprio che in questo momento storico si possa ragionare di aste al rialzo a suon di milioni. Se si sta pensando di ridurre lo stipendio dei calciatori, lo si può fare anche con certi conduttori primedonne.
E poi, lasciatemi dire (e soprattutto lasciatemi sognare), ma come sarebbe bello se questi personaggi che a ogni scadenza di contratto fanno questi giochini tristi, rimanessero un bel giorno a piedi, con la porta chiusa di qui e di là?



3. tommaso ha scritto:

25 maggio 2020 alle 18:15

non mi piace Bonolis guardo un attimo e giro subito, si appoggia su gente indifesa e gioca sui loro difetti è scontato in tutto e pure il suo amico ha stufato, speriamo non passi in rai



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.