5
maggio

Sanremo 2021, Amadeus e Fiorello già scatenati: «Sarà il Festival della rinascita»

Amadeus, Fiorello

Amadeus e Fiorello stanno scaldando i motori – e le idee – per il Festival di Sanremo 2021. Sono lanciatissimi. Al di là delle ufficialità (che in questi casi sembrano una formalità), i due hanno già la testa alla prossima edizione della kermesse. E ormai non lo nascondono. Nel corso di una diretta Instagram, il conduttore e lo showman si sono lasciati andare ed hanno parlato a ruota libera del loro possibile bis all’Ariston.

Il prossimo Sanremo per noi non sarebbe il secondo, ma il primo dopo il virus. Per questo sarebbe scorretto dire di no

ha affermato Amadeus. Con un gioco delle parti ormai consueto, Fiorello si è mostrato ancora indeciso sull’eventualità di un suo ritorno al Festival. Al contempo, però, ne è apparso fatalmente attratto. Il presentatore ravvennate, invece, ha fatto capire di aver già elaborato varie idee e altrettanti progetti per la nuova sfida sanremese.

Io penso, prendo appunti, ho delle idee. Ma siamo a maggio, l’anno scorso l’ho saputo ad agosto. Adesso siamo in vantaggio…

ha risposto il conduttore a Fiorello, che gli domandava se stesse già lavorando al bis. Alla risposta pressoché affermativa del collega, lo showman ha quindi scherzato chiedendo di avere una promozione all’Ariston. “Tu sei il Presidente del Consiglio, io sono il Di Maio del Festival“. E Amadeus, tornando invece serio, ha precisato di dare per scontata una maggior presenza dello storico amico.

Seppur col sorriso e con un tono ironico, i due hanno parlato anche di possibili ospiti. “Avere Vasco sarebbe bellissimo” ha chiosato Amadeus, il quale aveva già contattato il rocker lo scorso anno ma non era riuscito a concretizzare l’invito per alcuni suoi precedenti impegni all’estero. “Sarebbe bello che lui cantasse ‘Vita spericolata’ a Sanremo” ha aggiunto Fiorello, il quale ha poi ribadito l’intenzione di coinvolgere nuovamente Vincenzo Mollica, magari con un contratto di consulenza (visto che il giornalista è attualmente in pensione, ndDM).

Sarà un Festival del tutto particolare, un Festival della rinascita” ha aggiunto lo showman siciliano, riferendosi alla ripresa dopo l’emergenza Coronavirus. E Amadeus, riferendosi alle titubanze dell’amico:

Io non sono convinto che tu lo faccia, ma sono convinto che se quello che riesco a costruire ti dovesse piacere, tu sarai felice di poter dire ‘ io ci sarò’. Pensa all’ingresso insieme partendo dalla piazza…“.

A quel punto, Fiore ha strappato una promessa al presentatore.

Tu mi devi promettere che qualsiasi cosa ti dirò di fare, la farai. Prepara già delle mutande a pantaloncino con scritto Ariston davanti e Bugo dietro. Ma Bugo e Morgan devono esserci anche il prossimo anno! Ora non dico che devono fare pace, ma ci devono essere in qualche modo“.

Infine, un accenno al possibile coinvolgimento di . Al riguardo, Amadeus ha affermato:

Credo che i cantanti abbiano anche bisogno di un progetto. Io non so cosa farà lui discograficamente, ma mi auguro che ci sarà un progetto. Il palco di Sanremo, per uno come Jovanotti, è sempre aperto“.



Articoli che potrebbero interessarti


Amadeus, Fiorello
Sanremo 2021, Amadeus verso il bis. Fiorello: «E’ un pazzo, mi ha già chiamato tre volte»


Amadeus, Castelli, Vicario
Sanremo 2021: Amadeus al lavoro per il Festival


Fiorello, Jovanotti
Sanremo 2021, Amadeus: «Lo faccio solo se ci saranno anche Jovanotti e Fiorello»


Amadeus, Stefano Coletta
Sanremo 2021, Amadeus cambia regolamento

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.