8
aprile

Lucio Presta contro Alessandro Cattelan: «Parla di Amadeus per farsi notare. Quando dice che gli hanno proposto Sanremo, era allo specchio?»

Lucio Presta

La primavera (vissuta, come tutti, in quarantena) ha sortito strani effetti su Lucio Presta, che ormai ha preso l’abitudine di rifilare bastonate via social. La settimana scorsa se l’era presa con Barbara D’Urso, oggi invece è toccato ad . Il noto agente di spettacolo ha fatto a pezzi il conduttore di Sky, che nei giorni scorsi – alla vigilia del suo ritorno in tv – aveva parlato in toni poco eleganti di Amadeus e del suo Festival di Sanremo. 

(Amadeus) Ha fatto il suo lavoro. Ma Sanremo è quella cosa che guardi a prescindere da chi lo fa, da chi non lo fa, da cosa ci mette dentro. A me era piaciuto molto quello di Baglioni

aveva detto Cattelan, rispondendo ad una specifica domanda del sito Dagospia. Certo, un’uscita un po’ ingenerosa nei confronti di un collega che all’Ariston ha ottenuto un successo conclamato. Il conduttore di Sky ha poi svelato di essere stato seriamente preso in considerazione dalla Rai per il Festival 2020, senza però aver ricevuto un proposta formale.

Non mi è mai arrivato un foglio di carta con su scritto: ‘fai Sanremo? Sì/no’. Però ne abbiamo parlato, questo sì. E ci siamo scambiati pensieri e opinioni. Faceva parte di un discorso credibile. Ma questo non significa che stessi per farlo, o che avessero pensato a me e non ad Amadeus…“.

Ebbene, le uscite di Cattelan – che definisce un “tormentone” le domande dei giornalisti su Sanremo ma poi le asseconda con un certo compiacimento – hanno fatto saltare la mosca al naso al fumantino Presta. E su Facebook è partito il suo sfogo:

Che poi uno se ne sta in pace a fare la sua bella quarantena e ad un tratto…AC!

In tempo di Corona virus mai mi sarei aspettato di leggere che Alessandro Cattelan avesse voglia, per farsi notare e parlare della imminente partenza del suo EPCC che ha debuttato ieri sera con uno 0,5 e 159 Mila spettatori, di tirare in ballo un collega che ha progettato e realizzato un grandissimo Festival di Sanremo (Amadeus). Ora verrebbe voglia di domandare a Cattelan: se ne ha parlato con Salini e Rai uno perché poi non gli è stato affidato? Non ha avuto offerta economicamente interessante? Non gli hanno dato i collaboratori che voleva? Cosa lo ha portato a rifiutare? O forse quando dice che ne ha parlato era allo specchio o con qualcuno che non aveva titolo per decidere? Vorrei davvero che precisasse con chi ha parlato, così eventualmente smentire qualche millantatore che si è preso gioco di Lui

ha scritto il manager dello spettacolo, forse calcando un po’ la mano. Cattelan infatti, pur sbilanciandosi sull’argomento (Sanremo, del resto, regala facilmente un titolo di giornale), non ha mai affermato di aver approfondito i contatti con la Rai al punto di dover accettare o rifiutare una proposta. Né ha detto di essere stato l’alternativa ad Amadeus (anche se difatti si è posto come tale). Il fatto che qualcuno a Viale Mazzini lo avesse preso in considerazione in una fase preliminare non sembra quindi impossibile.

Presta non si è sottratto dallo sferrare una finale zampata al presentatore di Sky.

Cattelan dice che Sanremo si guarda a prescindere da chi lo conduce, è vero! Non conta il direttore artistico, ma Cattelan quest’anno ha chiesto la direzione artistica di X FACTOR ed è stata l’edizione peggiore di sempre dicono.

Lui dice che almeno la finale la guarda sempre, mentre le altre serate guarda altro! Io prometto solennemente che il Sanremo che condurrà Lui lo guarderò tutto dalla prima all’ultima sera per essere certo che non sia un sogno ma una realtà. E per fortuna c’è Cattelan!“.

In tutto questo gran parlare di Cattelan a Sanremo, veri o presunti che fossero i contatti e alla luce delle dichiarazioni del conduttore, ci tormenta sempre lo stesso dubbio: ma a che titolo dovrebbe condurre il Festival?



Articoli che potrebbero interessarti


Cristiano Malgioglio
Palinsesti Rai: tutte le novità dell’autunno 2022


Alessandro Cattelan
E poi c’è Cattelan che se la sente caldissima: «Siamo i migliori ad avere a che fare con ospiti stranieri»


alessandro cattelanEPCC
E Poi C’è Cattelan torna live con Elodie e Linus


Alessandro Cattelan, epcc intervista
Alessandro Cattelan a DM: «Impressionante rivedermi sulla sedia di Jimmy Fallon. Sfera Ebbasta a X Factor? Per me sì» – Video

7 Commenti dei lettori »

1. EzioGra ha scritto:

8 aprile 2020 alle 15:13

Certo che la quarantena a Presta sta dando brutti effetti…Lui che esprime giudizi gratuiti come appena si tocca qualcosa di suo subito pronto. che brutta cosa l’invidia



2. Ale ha scritto:

8 aprile 2020 alle 15:38

Dategli un maalox a Presta che sta messo proprio male!



3. franco ha scritto:

8 aprile 2020 alle 18:41

Presta ridicolo Cattelan ha espresso un suo parere che io condivido il,festival di Amadeus l ho trovato noioso ed eccessivamete lungo per non parlare dei pseudo superospiti cantanti che dovevano essere in gara tanto miseri erano.



4. vicky ha scritto:

8 aprile 2020 alle 20:57

Presta invidioso? Può essere anche che Cattelan stia ancora rosicando , chi ce lo assicura? La campana fa din, don e a volte dan



5. Maurizio ha scritto:

8 aprile 2020 alle 22:43

Dopo i primi 2 (Cattelan e D’Urso) chissà chi sarà la prossima vittima delle frustrazioni di Presta?



6. CISCA ha scritto:

10 aprile 2020 alle 11:26

Ma è lui chè sta con la ANTIPATICA LA PEREGO???



7. Ale ha scritto:

10 aprile 2020 alle 12:52

@CISCA sì è lui… sono uno più antipatico dell’altra… formano proprio una coppia perfetta.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.