24
marzo

Striscia la Notizia: «Lo sport di Barbara Palombelli è il lancio della minchiata». La conduttrice denuncerà anche Antonio Ricci?

Barbara Palombelli

Barbara Palombelli

Incredibile. Abbiamo capito tutti male, anche Striscia la Notizia. Nell’ultima puntata del Tg satirico di Antonio Ricci, l’ipotesi di Barbara Palombelli secondo la quale il Coronavirus avrebbe avuto maggiore diffusione al nord rispetto al sud perchè i settentrionali sarebbero “persone più ligie, che vanno tutte a lavorare“, è stata oggetto di una solenne canzonatura. In un servizio dedicato ai nuovi “sport” nati in questo periodo di quarantena, Striscia ha preso in giro la Palombelli senza tante smancerie, non potendo fare altro che biasimare quell’esternazione fuori luogo.

Proprio mentre Barbara Palombelli cercava di mettere un punto alla questione, annunciando sui social di aver messo all’opera i suoi legali per punire coloro che l’hanno ingiuriata (secondo lei!), le critiche continuano ad arrivare e lo fanno, sagaci, anche dal cuore della sua stessa azienda, nel programma più seguito della rete ammiraglia. A Striscia non hanno dubbi:

“C’è chi poi, come Barbara Palombelli, ha detto che il virus potrebbe essere esploso al nord perchè lì le persone sono più ligie e vanno tutte a lavorare. Quindi noi del sud non siamo ligi e non andiamo a lavorare. Ecco, lo sport di Barbara Palombelli è il lancio della minchiata!

Probabilmente si tratta soltanto di una frase infelice, buttata lì senza che la Palombelli si rendesse conto del vespaio che avrebbe potuto scatenare. Ma un chiarimento, un ridimensionamento, delle scuse, anche per i commenti razzisti che quella frase infelice ha a suo modo autorizzato, sarebbero bastati. Invece, no: la conduttrice di Stasera Italia non ha fatto alcun passo indietro, anzi, ne ha fatto uno di troppo, spostando sul piano legale la questione. La frequentazione del tribunale di Forum si è fatta sentire, insomma, portando la Palombelli a scrivere quanto segue:

“La libertà di opinione è sacra. La diffamazione via web è un reato. Tutti i post e gli autori contenenti ingiurie, calunnie e diffamazioni vengono e verranno identificati e chiamati a rispondere in sede civile di quanto hanno scritto. I miei avvocati sono al lavoro. Estrapolare una frase da un contesto in cui si parlava esclusivamente della tragedia di Bergamo, travisandone il contenuto, è una operazione scorretta. Di tutto il resto si occuperanno polizia postale, magistratura e avvocati”

La libertà di opinione è sacra, sì. Ed Antonio Ricci & co. sono stati liberi di dire che, secondo la loro opinione, quella frase era davvero una “minchiata“, avallando e sdoganando così la sacra opinione di quanti in questo weekend avevano suggerito più o meno la stessa cosa.

Dunque anche il tg satirico di Mediaset e Antonio Ricci verranno portati in tribunale?



Articoli che potrebbero interessarti


Barbara Palombelli
Stasera ‘Padania’, altro che Stasera Italia: Barbara Palombelli dà sfogo a pregiudizi sui meridionali


Barbara Palombelli
Coronavirus, Barbara Palombelli mostra come realizzare una mascherina fai da te – Video


Lilli Gruber
Lilli Gruber: «Battiamo Rete4 tutte le sere»


Libero, Veronica Gentili
Striscia la Notizia – Tapiro a Veronica Gentili per il fuori onda su Feltri. Il giornalista: «Non rispondo alle accuse di una decerebrata»

1 Commento dei lettori »

1. rosalba consiglio ha scritto:

28 marzo 2020 alle 08:08

Fa schifo



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.