25
marzo

Pagelle TV della Settimana (16-22/03/2020). Promossi Montalbano e Volpe. Bocciati Viva Raiplay e Palombelli

fiorello viva raiplay

Viva Raiplay

Promossi

9 a Il Commissario Montalbano. Nell’anno più duro per la produzione, caratterizzato dalle morti di Andrea Camilleri e Alberto Sironi, e in tempi di incertezza per la Nazione, la fiction ormai storica assolve anche stavolta ai suoi doveri regalando al pubblico un prodotto curato, di qualità e rassicurante.

8 a Don Matteo. Un finale guazzabuglio, vicende poco verosimili e caratteristiche che poco si sposano con la nuova linea della fiction italiana. Tuttavia il pubblico, mai come in questo caso, è sovrano ed ha diritto ad immergersi, per due ore e mezza circa a settimana, in storie senza pretese o ‘effetti speciali’. E’ bene anche sottolineare quello che spesso si dimentica, ovvero che la fiction fa presa anche sui giovani, nell’immaginario collettivo descritti come divoratori soltanto di serie tv in streaming.

7 a Adriana Volpe. Forse Magalli aveva ragione nell’etichettarla come “rompiballe”, ma al Grande Fratello Vip la conduttrice ha dimostrato di avere anche la testa sulle spalle, di essere una persona matura e solida. Spiace per il drammatico evento che l’ha forzatamente portata ad abbandonare la casa di Cinecittà.

6 a Luis Sal. Al Cerbero Podcast, l’amico di Fedez ammette candidamente che Celebrity Hunted “è stato montato in un modo così cinematografico, che sembra finto”. Il debutto di Prime Video nell’intrattenimento non è piaciuto neanche a lui che ne ha fatto parte?

Bocciati

5 a Valeria Marini. Ennesimo reality per la procace soubrette ed ennesima bocciatura da parte del televoto, che l’ha buttata fuori dal Grande Fratello Vip alla prima nomination. Tipica del suo personaggio è anche la reazione alla sconfitta: prima fa un appello per restare nella casa e, una volta eliminata (contro Sossio Aruta, Teresanna Pugliese e Licia Nunez!), si dice contenta perchè hanno “realizzato un mio desiderio, volevo andar via”. Allo stesso tempo, dobbiamo anche spezzare una lancia nei suoi confronti, legata ai non sense del programma: la formula del televoto cambia di continuo, si trattava di una votazione lampo non direttamente legata alla permanenza nella casa (la domanda era: “Chi vuoi in finale?”).

4 a Viva Raiplay. Dopo i numeri registrati sul web tutt’altro che roboanti (a differenza degli investimenti), approdato in televisione lo show di Fiorello in tv deve accontentarsi di un duello auditel sul filo del rasoio con le repliche di Ciao Darwin.

3 alla decisione iniziale di Mediaset di “rafforzare l’offerta informativa” raddoppiando Live – Non è la D’Urso. Una rete ammiraglia non può affidare in toto l’approfondimento su un tema così importante e delicato all’infotainment.

2 ai lamenti di Fiorello e Paolo Bonolis sulla sfida tra Viva Raiplay e Ciao Darwin. Che Mediaset debba farsi pure problemi a programmare le repliche di uno show, disponibile peraltro online, sa di barzelletta. Più che a tutelare il pubblico, che ogni sera può scegliere tra decine di proposte diverse (sì, non esistono solo loro!), i due sembrano interessati a preservare i loro prodotti.

1 a Barbara Palombelli. Parlando di Coronavirus, la conduttrice di Stasera Italia scivola su una “gaffe” antimeridionale chiedendosi in diretta se i motivi dei maggiori contagi al Nord, rispetto che al Sud, siano dovuti all’essere più ligi al lavoro. Parole che si commentano da sole.



Articoli che potrebbero interessarti


Rocco Siffredi patatine
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (28-04/4-05/2014). PROMOSSI BROADCHURCH E DON MATTEO, BOCCIATI ZANICCHI E SIFFREDI


barbara durso
LE PAGELLE DELL’ANNO 2011. PROMOSSI FIORELLO, BONOLIS E VENTURA. BOCCIATI SGARBI E D’URSO


Simona Ventura, pagelle
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (12-18/12). PROMOSSA SIMONA VENTURA SU CANALE 5, BOCCIATI GERRY SCOTTI vs DONELLI E GASPARRI vs BAUDO


Valeria Marini GF Vip
Pagelle TV della Settimana (17-23/02/2020). Promossi L’Amica Geniale e Little Big Italy. Bocciati Skianto e Incorvaia

4 Commenti dei lettori »

1. Marco ha scritto:

25 marzo 2020 alle 14:46

non sono d’accordo sul 2 a bonolis e Fiorello e poi non è vero che ogni sera ce qualcosa da vedere in tv oramai hanno tolto tutto si parla 24 ore su 24 solo del virus già dobbiamo stare a casa e siamo depressi cosi ci deprimiamo ancora di più pee non parlare che per me un po di terrorismo mediatico c’è e fa solo ancora più male



2. Roberto Farina ha scritto:

25 marzo 2020 alle 17:46

È Cerbero Podcast non Poacast!



3. martamh ha scritto:

26 marzo 2020 alle 14:13

dispiaciuta ovviamente per il dramma vissuto da Adriana Volpe.
a prescindere da questo, credo che Adriana meritasse la vittoria e soprattutto meriterebbe spazio in qualche programma.



4. Maria Cristina Giongo ha scritto:

27 marzo 2020 alle 11:04

In effetti credo si sia trattato di una bufala o di uno scherzo pensare di affidare ben due serate di informazione su una tragedia come il coronavirus a… Live non è la D’Urso! La D’Urso va bene per programmi di gossip, ma ognuno ha le sue competenze! Ci vogliono giornalisti professionisti nel campo. Che soprattutto lascino parlare gli esperti, i virologi, i medici senza interromperli, non diano del tu, persino ad una carica istituzionale, come il premier Conte.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.