10
marzo

Coronavirus, stop alla Serie A: sospesi Tiki Taka e Pressing Serie A

Pierluigi Pardo

A seguito dell’interruzione del Campionato di Calcio di Serie A, imposta dal governo per l’emergenza Coronavirus e confermata dalla Figc, Mediaset sospende e Tiki Taka, in onda su rispettivamente su Rete4 la domenica e su Italia1 il lunedì, in seconda serata.

In assenza di partite, i programmi condotti da Giorgia Rossi e Pierluigi Pardo si adegueranno allo stop, imposto almeno sino alla fine del mese. L’appuntamento con i telespettatori è quindi previsto nuovamente – e salvo ulteriori cambiamenti – a partire dal 3 aprile, per la ripresa del Campionato.

Proseguono invece regolarmente l’informazione sportiva nei tg del Biscione, il notiziario quotidiano SportMediaset, l’attività del sito SportMediaset.it e le dirette dei match di Champions League con i relativi programmi di commento.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Giorgia Rossi - Pressing Serie A
Pressing Serie A riparte con il campionato, Tiki Taka no. Mediaset vaga su Pardo


#rEsistiamo
#rEsistiamo: il 10 giugno il docufilm di Italia1 sulle storie degli italiani in quarantena


produzioni tv e cinema
Tv e cinema: siglato il protocollo sanitario per la ripartenza delle produzioni. Ecco le norme


Clara Garrido e Marc Parejo - Una Vita
Una Vita: la Spagna ’stravolge’ il set per girare gli episodi post Coronavirus. In Italia, Un Posto al Sole ancora tarda

1 Commento dei lettori »

1. Ale ha scritto:

11 marzo 2020 alle 11:03

Mi pare ovvio, altrimenti non si capisce come trasmissioni che devono occuparsi di calcio, si occupano invece di virus, come hanno fatto l’altra sera a Tiki Taka dove, tra l’altro, era molto ridicolo vedere che ad un certo punto gli ospiti presenti in studio ci hanno mostrato di essere tutti muniti di mascherina, ma ce l’avevano nella tasca della giacca, senza sapere che quindi quella mascherina era praticamente da buttare visto che si tratta di un presidio medico sterile che va indossato sulla faccia. Se devono darci questi cattivi esempi è giusto che non vadano in onda e si occupino soltanto di calcio quando e se questo riprenderà.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.