6
marzo

Grey’s Anatomy 16: ecco cosa è successo ad Alex Karev (spoiler)

Grey's Anatomy 16

Grey's Anatomy 16

Lo scorso mese di gennaio vi abbiamo comunicato l’uscita di scena di Justin Chambers e del suo Alex Karev da Grey’s Anatomy. Un’uscita di scena definitiva, voluta dall’attore ma passata in sordina (qui tutti i dettagli): nessun addio, nessun dramma, solo la decisione del chirurgo pediatrico di trasferirsi dalla madre malata per prendersi cura di lei. Ebbene, così non era, e nell’episodio andato in onda ieri negli Stati Uniti è stata svelata al pubblico la scioccante verità.

Grey’s Anatomy 16: Alex Karev non è andato a curare la madre malata

Per l’episodio in questione, il sedicesimo della sedicesima stagione, intitolato Leave a Light On, Chambers è tornato ad interpretare il suo personaggio, ma prestandogli solo la voce. E così, in una serie di lettere scritte da Karev a Meredith, Jo, Webber e la Bailey, quella voce narrante spiega cosa è successo veramente, sconvolgendo la vita di tutti e in particolare proprio quella di Jo. No, Alex Karev non è malato e non è morto, anzi, è felice, perchè è finalmente insieme al suo primo grande amore.

Grey’s Anatomy 16, spoiler: Karev torna da Izzie e dai loro due figli

La lei in questione è Izzie Stevens, il personaggio che Katherine Heigl ha interpretato dalla prima alla sesta stagione e che Karev sposò nella quinta. La loro fu una storia d’amore tormentata, e caratterizzata da un dramma importante: la ragazza, infatti, aveva combattuto con un tumore al cervello, per colpa del quale aveva continue visioni e credeva di parlare con il suo precedente fidanzato defunto. Karev la sposò proprio nel periodo clou della malattia ma lei, una volta guarita, decise di lasciare Seattle e lasciarsi alle spalle il passato, marito incluso.

Nelle lettere il dottore spiega che, dopo averla ricontatta, è tornato da lei, raggiungendola nella sua fattoria in Kansas, dove adesso vivono insieme ai loro due figli. Ma non si tratta di due neonati, bensì di due gemelli di sei anni circa, Eli e Alexis, che Izzie ha avuto usando gli embrioni che lei e Karev congelarono prima dell’inizio della sua chemioterapia, e che il chirurgo si augura di poter presentare a Meredith quando lei deciderà di andarli a trovare. I bambini vengono anche mostrati in alcune immagini, le uniche a corredo della nuova realtà.

Un fantafinale degno di Beautiful, nel quale Karev lascia anche tutte le sue quote del Grey Sloan Memorial Hospital a Jo, come risarcimento per il suo abbandono, e va a coronare il suo improbabile, ma sempre vivo, sogno romantico. Queste le parole con cui lo ha salutato su Twitter la showrunner Krysta Vernoff:

“È quasi impossibile dire addio ad Alex Karev. Questo vale per me e per tutti gli sceneggiatori di Grey’Anatomy, come per i fan. Abbiamo amato scrivere Alex e abbiamo amato vedere Justin Chambers interpretarlo. Per 16 stagioni, per 16 anni, siamo cresciuti insieme ad Alex Karev. Siamo stati frustrati dai suoi limiti, siamo stati ispirati dalla sua crescita e siamo arrivati ​​ad amarlo profondamente e a pensare a lui come uno dei nostri migliori amici. Ci mancherà terribilmente. E gli saremo per sempre grati per il modo in cui ha inciso sul nostro show, sui nostri cuori, sui nostri fan e sul mondo”

Grey's Anatomy - Alex e Izzie

Grey's Anatomy - Alex e Izzie



Articoli che potrebbero interessarti


The Good Doctor - Freddie Highmore e Jasika Nicole
The Good Doctor 3: finale con doppia uscita di scena – spoiler


James Pickens Jr (Richard Webber in Grey's Anatomy) @ Davide Maggio .it
GREY’S ANATOMY : LA TRAMA, GLI INTERPRETI, LE CURIOSITA’ e LE ANTICIPAZIONI SUI PROSSIMI EPISODI


Chiara Conti
Un Posto al Sole, anticipazioni: Chiara Conti è l’algida Lara Martinelli


Il Paradiso delle Signore - Roberto Farnesi
Il Paradiso delle Signore, anticipazioni: Umberto parte per l’America in cerca di Adelaide

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.