5
febbraio

Sanremo 2020, testi canzoni: «No grazie» di Junior Cally

Junior Cally

Il ‘cantante mascherato’ del Festival di Sanremo 2020 farà ancora discutere. No grazie, il brano con cui  gareggerà all’Ariston è un attacco alle idee populiste, che spesso veicolano demagogia e razzismo. Un brano dai risvolti politici. “Riconosco chi fa la voce grossa sempre e solo di nascosto” canta il rapper, puntando il dito contro il bullismo dei social. Nel testo, anche riferimenti a leader politici di primo piano, al “liberista di centro sinistra che perde partite e rifonda il partito” e a chi invece preferisce il mojito (evidenti i riferimenti a Renzi e Salvini).

Canzoni Sanremo 2020: il testo di «No grazie»

NO GRAZIE
di Callyjunior – J. Ettorre – F. Mercuri – G. Cremona -

E. D. Maimone – L. Grillotti – J. Ettorre
Ed. Sony/ATV Music Publishing (Italy)/EMI Music Publishing Italia/Sugarmusic/Merk and Kremont/Peermusic Italy/
Ultra Music Publishing Europe – Milano – Piacenza – Milano

Non ho i superpoteri
Ma tra tutti riconosco
Chi fa la voce grossa
Sempre e solo di nascosto
Dovrei puntare il dito contro
E fare il populista
Non fare niente tutto il giorno
E proclamarmi artista
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
Ogni mattina
Avrà l’oro in bocca
Finché ho i soldi nascosti nel letto
Con la resistenza
Alla dittatura
Del politicamente corretto
Il mio sogno è quello di arrivare in alto
Senza spendere i soldi di un altro
Faccio cattivo viso
A buon gioco
E anche se sono bello
Non piaccio
Non ho i superpoteri
Ma tra tutti riconosco
Chi fa la voce grossa
Sempre e solo di nascosto
Dovrei puntare il dito contro
E fare il populista
Non fare niente tutto il giorno
E proclamarmi artista
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
Spero si capisca che odio il razzista
Che pensa al Paese ma è meglio il mojito
E pure il liberista di centro sinistra che perde partite e rifonda il partito
Si chiedono “questo da dov’è uscito?”
Dal terzo millennio col terzo dito
Parlare di eccesso non è eccessivo
Sono il fuori programma televisivo
Non ho i superpoteri
Ma tra tutti riconosco
Chi fa la voce grossa
Sempre e solo di nascosto
Dovrei puntare il dito contro
E fare il populista
Non fare niente tutto il giorno
E proclamarmi artista
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
Giuro la smetto con sta storia del rap
Voglio scrivere canzoni d’amore per la mia ex
Trovarmi un lavoro serio e diventare yes man
Insultare tutti sì ma solamente sul web
No grazie
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie
No no
No no
No – no grazie

>>> LA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DI JUNIOR CALLY

>>> GLI ALTRI TESTI DELLE CANZONI DI SANREMO 2020



Articoli che potrebbero interessarti


Michele Zarrillo
Sanremo 2020, testi canzoni: «Nell’estasi o nel fango» di Michele Zarrillo


Giordana Angi
Sanremo 2020, testi canzoni: «Come mia madre» di Giordana Angi


Rancore
Sanremo 2020, testi canzoni: «Eden» di Rancore


Paolo Jannacci
Sanremo 2020, testi canzoni: «Voglio parlarti adesso» di Paolo Jannacci

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.