30
dicembre

Il volto delle parole: su Rai3 Alessio Boni racconta la storia della Treccani

Alessio Boni, Il volto della parole

Il bene più prezioso che possediamo e che dobbiamo tramandare ai nostri figli è la conoscenza” dice in tono solenne e quasi austero Alessio Boni, stavolta nei panni di un agente della Enciclopedia Italiana Treccani. L’attore è il protagonista della docufiction “Il volto delle parole”, in onda stasera – 30 dicembre - alle 23 su Rai3, realizzata da Rai Cinema con Stand by me e pensata come un viaggio nel tempo che si intreccia con la storia d’Italia.

Boni, con il personaggio a cui darà il volto, ripercorrerà la storia dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani attraversandone le tre epoche cruciali, simbolo di epocali cambiamenti storici, culturali, sociali e tecnologici per il nostro Paese e per il mondo: gli anni ‘30, ‘60 e ‘90. I telespettatori saranno guidati in un percorso scandito da luoghi significativi e da interviste ai maggiori esponenti della cultura, delle istituzioni e dello spettacolo.

La narrazione della docufiction, curara dalla regia di Claudio Pisano, sarà arricchita anche da materiali di repertorio esclusivi provenienti dall’Istituto Luce e dall’archivio Treccani.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Doc - Nelle tue Mani 2
Rai, palinsesti gennaio 2022 – Tris di fiction su Rai 1. Arriva Il Complotto contro l’America su Rai 3


Alberto Angela
Palinsesti Rai, festività 2021/22


Sigfrido Ranucci, diMartedì
Sigfrido Ranucci replica a Bianca Berlinguer: «Mia presenza su La7 autorizzata. Lo era anche la sua?»


Un posto al sole.
Un Posto al Sole: presentata un’interrogazione parlamentare contro il cambio d’orario. «Rischia di minare la produzione»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.