16
dicembre

Hallmark Channel cancella lo spot con bacio lesbo. Promuoveva uno stile di vita peccaminoso secondo una petizione – Video

Bacio saffico - Spot Zola

Bacio saffico - Spot Zola

Un bacio omosessuale in tv, Oltreoceano fa ancora discutere. Hallmark Channel, canale americano di NBC Universal, è al centro di una controversia con  Zola, sito di organizzazione di matrimoni. A fronte di diverse polemiche rivolte dai telespettatori, la rete ha infatti deciso di rimuovere dal suo palinsesto uno spot che raffigurava due sposine intente a baciarsi.

Entrando nella specifico della querelle, è giusto sottolineare il fatto che Zola abbia preparato una serie di spot raffiguranti diversi tipi d’amore, da quello eterosessuale a quello omosessuale (rappresentato nella fattispecie da due spose). L’intento dell’azienda era quello di celebrare il sentimento che spinge due persone a passare il resto della vita insieme, senza fare alcuna distinzione di genere. Hallmark Channel, allarmato dal sorgere di proteste da parte di alcuni telespettatori, ha deciso però di rimuovere la pubblicità Lgbt. In primis la petizione dei conservatori di One Million Moms, divisione dell’American Family Association il cui scopo è “lottare contro l’indecenza“, che, insistendo sulla vocazione familiare del canale, ha dichiarato:

“L’intrattenimento per famiglie non è lo sbocco in cui essere politicamente corretti forzando la tolleranza e l’accettazione dell’omosessualità, uno stile di vita peccaminoso che le Scritture chiaramente considerano sbagliate”.

La petizione ha raccolto sinora oltre 28.000 adesioni.

La reazione di Zola, alla decisione di Hallmark, è stata quella di eliminare tutti gli spot previsti sul canale Usa. Mike Chi, Chief Marketing Officer di Zola, ha commentato a The Hollywood Reporter la decisione di non distribuire più i suoi spot sulla rete:

L’unica differenza tra gli spot che sono stati segnalati e quelli che sono stati approvati è che i primi non soddisfacevano gli standard di Hallmark, tra cui un bacio di una coppia lesbica. Hallmark ha approvato soltanto lo spot in cui si baciava una coppia eterosessuale. Tutti i baci, le coppie e i matrimoni sono celebrazioni uguali dell’amore, e non faremo più pubblicità su Hallmark“.

Dal canto suo, anche Hallmark ha tentato di difendersi dalle accuse, risultando davvero poco convincente:

“Il dibattito che accendeva la trasmissione di questi spot distraeva dallo scopo della nostra rete, che è quello di intrattenere“.

Insomma, i filmati controversi non verranno trasmessi perché non intrattengono abbastanza, bensì infastidiscono. Segno del fatto che la comunità Lgbt deve ancora lottare per farsi valere. Non solo in Italia, come spesso si sottolinea, ma in tutto il resto del mondo. Nel frattempo è partito l’hashtag #BoycottHallmarkChannel. A schierarsi pubblicamente contro il canale anche la star lesbica Ellen Degeneres.

Isn’t it almost 2020? @hallmarkchannel, @billabbottHC… what are you thinking? Please explain. We’re all ears.

— Ellen DeGeneres (@TheEllenShow) December 15, 2019

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Enzo De Toma nello spot del Pennello Cinghiale
«Non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello!»: storia e curiosità del celebre spot dei Pennelli Cinghiale


Amadeus, spot contro il Coronavirus
Amadeus testimonial dello spot Rai contro il Coronavirus – Video


Giletti La7
Massimo Giletti al TgLa7 con Enrico Mentana. Ecco il singolare promo del nuovo programma – Video


Sospeso spot tv Brio Blu con Flavio Insinna
A Brio Blu non piace più: stop allo spot tv con Flavio Insinna

1 Commento dei lettori »

1. sergio ha scritto:

16 dicembre 2019 alle 17:28

Quei 28mila che hanno firmato la petizione si facessero curare da uno bravo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.