25
novembre

Junior Eurovision Song Contest 2019: vince per il secondo anno consecutivo la Polonia con Viki Gabor. Settima l’Italia

Marta Viola

Marta Viola

E’ la giovane polacca Viki Gabor la vincitrice della diciassettesima edizione dell0 Junior Eurovision Song Contest; grazie al brano Superhero, la ragazzina è infatti riuscita a battere tutti i suoi avversari, imponendosi anche sull’italiana Marta Viola, che invece si è dovuta accontentare del settimo posto con La Voce della Terra

La manifestazione, che si è svolta in diretta dalla Polonia, è stata trasmessa ieri pomeriggio da Rai Gulp, che da sei anni cura il progetto editoriale e canoro organizzato dall’Unione Europea di Radiodiffusione. Commentato in diretta da Mario Acampa, l’evento ha potuto contare anche sul supporto di Alexia Rizzardi, che ha interagito con il pubblico attraverso i migliaia di messaggi ricevuti sui social network con gli hashtag #JESC2019 e #sharethejoy.

La Polonia, paese organizzatore, ha bissato a sorpresa la vittoria ottenuta lo scorso anno. Viki Gabor ha ottenuto 278 voti, mentre al Kazakistan (227 voti) e alla Spagna (212 voti) sono andati rispettivamente il secondo e il terzo posto. L’Italia, con Marta Viola, ha riconfermato il settimo posto dello scorso anno con 129 voti (di cui 65 ottenuti dalle giurie tecniche e 64 dal voto popolare). Il brano La voce della terra – The voice of the Earth è stato scritto da Emilio Di Stefano e Fabrizio Palaferri.  Edito da Rai Com Edizioni Musicali, rappresenta uno dei temi molti sentiti dai ragazzi: l’ecologia.



Articoli che potrebbero interessarti


Marta Viola
Junior Eurovision Song Contest 2019: Marta Viola in cerca della vittoria italiana raggiunta soltanto nel 2014


Marta Viola
Junior Eurovision Song Contest 2019: Italia in gara con «La voce della Terra» di Marta Viola – Video

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.