17
ottobre

Stefano Cucchi: La7 ricorda il caso riaprendo il proprio archivio

Stefano Cucchi

Molto più che un caso di cronaca. La morte di Stefano Cucchi, avvenuta il 22 ottobre 2009 in circostanze controverse, ha colpito l’opinione pubblica ed è ancora oggi oggetto di dibattimento giudiziario. A dieci anni dalla drammatica vicenda, e a poco meno di un mese da due attese sentenze, ricorderà il giovane geometra romano con uno speciale in onda domenica 20 ottobre a partire dalle ore 14 e fino alle 18.

La rete di Urbano Cairo proporrà, nell’ambito del ciclo ‘La7 ricorda’, lo speciale “Il caso Cucchi“, che avrà al centro la ricostruzione dei fatti consumatisi dal 15 al 22 ottobre 2009, nei giorni che portarono alla morte del giovane romano arrestato per spaccio di droga. Come noto, le dinamiche di quelle circostanze attendono ancora oggi di essere accertate, soprattutto per quanto riguarda le responsabilità.

L’appuntamento ripercorrerà la vicenda mettendo assieme spezzoni del TgLa7 e approfondimenti andati in onda, negli anni, sulla rete terzopolista. L’operazione d’archivio sarà scandita da alcuni cartelli che sottolineeranno i vari sviluppi del caso. Verranno anche riproposte le interviste ad Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, che su La7 ha spesso trovato ospitalità. Di seguito, verrà riproposto anche il film-documentario “148 Stefano – I Mostri dell’inerzia” di Maurizio Cartonano, edito nel 2011 e trasmesso su La7 l’anno successivo.

Il ricordo televisivo di Stefano Cucchi arriva, come accennato, nel decennale dalla sua morte, ma anche a poche settimane dall’emissione di due sentenze importanti previste per la metà di novembre. La Corte d’assise, nell’aula bunker di Rebibbia, esprimerà la sentenza di primo grado per il processo ai cinque Carabinieri (due dei quali accusati di omicidio preterintenzionale) per il pestaggio avvenuto in caserma. Verrà inoltre pronunciata la sentenza d’Appello – la terza, dopo i due rinvii della Cassazione - per i cinque medici accusati di omicidio colposo dopo due rinvii da parte della Corte di Cassazione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Otto e Mezzo, prof Massimo Galli, Lilli Gruber
Otto e Mezzo, il prof. Galli contro le riaperture di Draghi. Lilli Gruber: «La vedo disperato» – Video


Tiziana Panella
Allerta Covid, salta «Tagadà» per un sospetto positivo


L'Aria che tira, Dino Giarrusso e Francesco Magnani
La7, Giarrusso (M5S) protesta con il conduttore: «Sono stato interrotto, ha ragione Grillo» – Video


Tiziana Panella, Tagadà
Tagadà, Tiziana Panella torna dalla quarantena: «Mi hanno liberata prima, c’era un falso positivo» – Video

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.