17
ottobre

Daria Bignardi alla Littizzetto (e Fazio): «Non avreste mai dovuto andarvene da Rai 3»

Luciana Littizzetto a L'Assedio

Luciana Littizzetto a L'Assedio

L’Assedio di Daria Bignardi sul Nove è iniziato ieri sera (qui la nostra recensione) con ospite, tra gli altri, Luciana Littizzetto. Se solitamente è quest’ultima a ‘pungere’ i suoi interlocutori, questa volta è toccato alla conduttrice stuzzicare la comica torinese.

Dopo averle domandato come mai, durante la sua direzione (la Bignardi ha guidato Rai 3 dal 2016 al 2017), non avesse accettato di fare altri programmi oltre a Che Tempo Che Fa, le chiede come si sta oggi a Rai 2, dove è approdata insieme a Fabio Fazio. “Bene, Freccero è fantastico”, ribatte la Littizzetto, ma la Bignardi aggiunge:

Però (Freccero, ndDM) va in pensione, poi cosa fate? Dovete tornare su Rai 3, da dove non avreste mai dovuto andarvene, ma comunque queste sono cose nostre”.

La Bignardi si riferisce al momento in cui il programma di Fazio, nel giugno 2017, lasciò dopo quattordici anni Rai 3 per approdare dal settembre successivo su Rai 1. All’epoca, come detto, la Bignardi era direttrice della terza rete (si dimise un mese dopo, lasciando il suo lavoro nelle mani dell’allora vice Stefano Coletta) e dovette fare i conti con un buco di palinsesto non indifferente.

Per Che Tempo Che Fa, invece, alla promozione sulla rete ammiraglia – durata due stagioni – è seguita la fresca ‘retrocessione’ su Rai 2. Chissà, col senno di poi forse Daria non ha tutti i torti.



Articoli che potrebbero interessarti


Daria Bignardi, L'Assedio
L’Assedio: l’invasione (barbarica) fallisce


Daria Bignardi
L’Assedio: Daria Bignardi debutta sul Nove. Littizzetto e il Sindaco di Milano Sala tra gli ospiti della prima puntata


Gelmi e Berni - Che Tempo Che Fa
Che Tempo Che Fa: Luciana Littizzetto torna ad imitare e diventa «Gelmi e Berni» – Video


Fabio Fazio e Luciana Littizzetto
Che Tempo Che Fa, tutti gli ospiti dell’esordio. Littizzetto: «Su Rai 2 mi scatenerò»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.