1
ottobre

Stranger Things 4 si farà ma «non siamo più a Hawkins» – Video

Stranger Things 4

Stranger Things 4

Netflix l’ha ufficializzato: la quarta stagione di Stranger Things ci sarà. L’annuncio del proseguimento di una delle serie rivelazione degli ultimi anni, sbarcata su Netflix nell’estate del 2016, è avvenuto sui canali social ufficiali accompagnato da un breve teaser, che lascia trasparire ben poco su questa nuova stagione, ma quanto basta per rivelare un importante cambiamento.

Non siamo più a Hawkins, sono le parole che compaiono al termine del video di presentazione, che mostra il logo della serie con il numero quattro. Un nuovo scenario, dunque, per i futuri episodi, non più ambientati nell’immaginaria cittadina di Hawkins, che aveva ospitato le vicende di Stranger Things fino alla serie scorsa. Tante sono le teorie che stanno prendendo piede a riguardo (per alcuni la dipartita dalla città dell’Indiana potrebbe essere legata alla partenza dei Byers nel finale della terza stagione), ma per ora restano solo ipotesi.

In ogni caso la decisione di realizzare un quarto atto di Stranger Things non sorprende, non solo per i numerosi punti di domanda lasciati aperti da quello precedente, ma anche perché i creatori della serie tv Matt e Ross Duffer - noti anche come Duffer Brothers – hanno ufficialmente siglato un accordo pluriennale con Netflix per la creazione di nuove serie televisive e contenuti esclusivi:

Siamo entusiasti di continuare la nostra avventura con Netflix. Ted Sarandos, Cindy Holland, Brian Wright e Matt Thunell hanno dato una grande opportunità al nostro show, cambiando per sempre la nostra vita. Dal nostro primo incontro sino al lancio di Stranger Things 3, l’intero team di Netflix è stato a dir poco sensazionale, fornendoci il supporto e la libertà creativa che abbiamo sempre sognato. Non vediamo l’ora di raccontare nuove storie insieme, iniziando, ovviamente, con il viaggio di ritorno a Hawkins!”

hanno dichiarato i due fratelli. Immediato l’attestato di stima arrivato da Ted Sarandos, Chief Content Officer di Netflix, dichiaratosi entusiasta di poter dare ancora più spazio all’estro creativo di Matt e Ross Duffer:

I fratelli Duffer hanno affascinato gli spettatori di tutto il mondo con Stranger Things, siamo entusiasti di rafforzare ulteriormente il nostro legame. La loro vivida immaginazione darà vita a nuovi film e serie tv, che siamo certi i nostri utenti adoreranno. Non vediamo l’ora di vedere cosa avranno in serbo per noi una volta usciti dal Sottosopra”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Mindhunter 2 - Netflix
Mindhunter 2, la serie Netflix sui serial killer si concentra sugli omicidi di Atlanta


Stranger Things 3
Stranger Things riparte da Italia1 – Cast e trama della terza stagione


La Casa di Carta 3 - 1
La Casa di Carta 3 dal 19 luglio – Video e Foto


The OA - Seconda Parte
The OA: nuovi misteri paranormali nella seconda stagione. Dal 22 marzo 2019 su Netflix

1 Commento dei lettori »

1. teoz ha scritto:

1 ottobre 2019 alle 15:59

L’avvento dirompente di nuove realtà on demand come disney+ penso che Netflix sarà obbligata ad una serialità sempre più sicura e cauta! Stranger Things è un prodotto cross-mediale talmente forte che mi aspetto uno spin-off a breve…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.