10
settembre

Temptation Island Vip 2019: la prima puntata in 5 momenti

Ciro Petrone - Temptation Island Vip 2019

Ciro Petrone - Temptation Island Vip 2019

Le sei coppie di Temptation Island Vip 2019 sono sbarcate nel villaggio sardo. Con la conduzione inedita di Alessia Marcuzzi, il primo reality della stagione di Canale 5 è entrato così nel vivo, dando modo ai telespettatori di conoscere i nuovi protagonisti che metteranno alla prova i loro sentimenti per 21 giorni. Come in ogni kick off che si rispetti non sono mancati, inoltre, dei momenti degni di nota, capaci di strappare un sorriso, o una riflessione, ai telespettatori.

Temptation Island 2019: i cinque momenti cult della prima puntata

- Per inaugurare la sua nuova avventura a Temptation Island Vip, Alessia Marcuzzi ha pensato di improvvisarsi “tentatrice” regalando una ghirlanda di fiori a Er Faina, completamente ignorato dalle single delle trasmissione, chiamate per l’appunto ad eleggere il loro fidanzato preferito. Lo youtuber incassa il colpo (“Io la ghirlanda ce l’ho ar core, me l’ha messa Sharon sei mesi fa“) e riceve, col sorriso, il dono.

- Il secondo momento interessante si è avuto grazie a Chiara Esposito, la professoressa de L’Eredità fidanzata con il modello, Mister Italia 2018, Simone Bonaccorsi. Oltre a rimarcare in più di una circostanza di voler vivere l’esperienza nel villaggio senza “freni”, la ragazza si è lasciata andare ad un dialogo con il tentatore Fabrizio Baldassarre, in cui ha ammesso senza troppi giri di parole che “mente” spesso al fidanzato per non litigare con lui. L’esempio più significativo? Chiara non ha mai smesso di fumare, semplicemente si limita a non farlo quando è in compagnia di Simone. “E’ una presa per il c*lo” – ha sottolineato la Esposito, facendo divertire il single.

- Il villaggio ha un nuovo “sergente”: Anna Pettinelli. La donna, fidanzata con l’attore e doppiatore Stefano Macchi, non perde l’occasione per rimproverare i tentatori, colpevoli di non averle dato il buongiorno e di non impegnarsi troppo nel tenere puliti gli spazi in comune del resort (entrano addirittura in piscina con i piedi sporchi di sabbia). La speaker radiofonica, tra l’altro, chiude tutte le finestre della casetta, al fine di non fare entrare le zanzare, e detta, in maniera iconica, tutte le sue regole. Prima o poi, qualcuno, si ribellerà?

- Andrea Ippoliti non si sente abbastanza apprezzato da Nathalie Caldonazzo e questo lo rende estremamente geloso. Basta una citazione del defunto Massimo Troisi, storico ex della showgirl, a innescare la sua ira: in un dialogo con gli altri ragazzi del villaggio, l’imprenditore precisa infatti che tutti i telespettatori sono a conoscenza della relazione che la sua donna ha avuto con l’attore, motivo per il quale non è necessario nominarlo in continuazione. Il discorso, ovviamente, si estende pure sugli altri uomini che ha frequentato la Caldonazzo.

- Intorno all’una di notte è, infine, arrivato il momento più iconico del kick off di Temptation Island Vip: l’espulsione di Ciro Petrone e Federica Caputo dal reality. Incredulo di fronte al rifiuto della fidanzata di presentarsi ad un falò anticipato, l’attore di Gomorra si improvvisa “stuntman”: fa cadere sul bagnasciuga tutti gli uomini della produzione come se fossero dei birilli, si lascia cadere da una “collinetta” e riesce ad entrare nel villaggio di Federica con una corsetta da fare invidia a Rambo -  o forse a Scary Movie – ricongiungendosi finalmente a lei! Il tutto farcito da una canzone neomelodica in sottofondo già diventata un cult per i fan del programma.



Articoli che potrebbero interessarti


Pago e Serena Enardu - Temptation Island Vip
Temptation Island Vip 2019: la quinta puntata in 8 momenti


Stefano e Anna - Temptation Island Vip
Temptation Island Vip 2019: la quarta puntata in sette momenti


Alessia Marcuzzi abbraccia Serena - Temptation Island Vip
Temptation Island Vip 2019: la terza puntata in otto momenti


Andrea e Zoe - Temptation Island Vip 2019
Temptation Island Vip 2019: la seconda puntata in otto momenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.