2
settembre

Quarta Repubblica, rientro anticipato: Porro riparte con Salvini ospite. «Dovrà spiegarmi perché ha aperto la crisi»

Nicola Porro, Matteo Salvini

L’Italia chiamò (Nicola Porro in diretta). Per raccontare l’italica crisi di governo ed i suoi risvolti politici,  ha anticipato di una settimana il proprio ritorno sugli schermi: il programma di Rete4 condotto da Porro sarà in onda stasera in prime time con la prima puntata della nuova edizione e con ospite Matteo Salvini. Il leader della Lega, che rompendo l’alleanza coi Cinquestelle ha aperto la strada a scenari inaspettati, verrà intervistato in apertura.

Salvini, poco tempo fa, aveva assicurato a Quarta Repubblica che la crisi non ci sarebbe mai stata ma è andata diversamente. Ci dovrà spiegare cosa è cambiato, perché ha fatto questa crisi e come mai non c’era un piano B. Stasera gli chiederemo in tutti i modi che cosa gli è venuto in mente. Non so se la sua sia stata una scelta avventata o meno, su questo sono laico. Ma voglio capire il perché

ci dice Nicola Porro a poche ore dalla diretta, spiegandoci che il rientro anticipato è stato una necessità ma anche un’occasione da non perdere. “Quando ti ricapita di raccontare una crisi pazza come questa?“.

Ospite per la prima volta in un talk show dopo la convulsa rottura coi Cinquestelle, l’ex vicepremier commenterà l’attuale situazione politica, con l’alleanza possibile tra Pd ed M5S e l’attesa del verdetto della piattaforma Rousseau.

Nel corso della puntata interverranno anche la vicesegretaria del Partito Democratico Paola De Micheli e l’ex ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, che ha lasciato il Pd in polemica con le recenti mosse degli altri vertici di partito. Si parlerà anche di previsioni economiche e di possibili ripercussioni nei bilanci delle famiglie italiane.

E ancora, un reportage dall’Umbria, dove si tornerà a votare per le Regionali il prossimo 27 ottobre, dopo lo scandalo sanità che ha travolto il Pd in una delle sue storiche roccaforti.

Tra gli ospiti in studio anche: la neodirettrice de La Nazione, Agnese Pini, il direttore de “Il Giornale” Alessandro Sallusti e Mario Giordano. Voci e punti di vista differenti, per garantire un approccio critico al nuovo e possibile corso politico.

Io non ho mai avuto la pochette. Anzi, se becco qualcuno in redazione che la porta, lo caccio

scherza Porro, alludendo ironicamente ad un tipo di informazione che vorrebbe adeguarsi al look e ai modi del premier incaricato, Giuseppe Conte.

Quarta Repubblica è il primo talk show a riaprire i battenti dopo l’estate. Domani, 3 settembre, sarà la volta di Cartabianca su Rai3.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Quarta Repubblica, Michela Murgia
Nicola Porro contro Michela Murgia: «Ignorante. Più che disonesta, ridicola»


Nicola Porro
Nicola Porro a DM: «Quarta Repubblica sarà diverso da Matrix. L’informazione anti-populista? Tutte stronzate, i giornalisti stiano più nelle piazze»


Myrta Merlino
Rete 4 e La7 aumentano l’informazione: Porro e Del Debbio si allungano, la Merlino torna in prima serata


Tg1, incendio Notre Dame
Incendio a Notre Dame, news in diretta: cambiano i palinsesti. Speciale Tg1 al posto di Montalbano

5 Commenti dei lettori »

1. john2207 ha scritto:

2 settembre 2019 alle 15:06

E chi l’avrebbe detto, rete4 ormai è telesalvini, come un tronista qualsiasi è stato scritturato da Mediaset



2. Mattep ha scritto:

2 settembre 2019 alle 17:00

Porro finora ha fatto ascolti soddisfacenti (relativamente alla rete) solo quando ha ospitato Salvini. Vediamo se continuerà questo trend positivo o se invece anche l’ex ministro avrà perso il suo appeal mediatico.



3. Marika ha scritto:

2 settembre 2019 alle 20:21

Salvini, Giordano, Sallusti, manca solo Casapound e ci siamo tutti. Rete4 è diventata ormai ReteFascio



4. Carla Minciarelli ha scritto:

2 settembre 2019 alle 21:26

Bella trasmissione! Soprattutto perché non ha radici comuniste come altre reti televisive…… Mi dispiace che abbia staccato nel periodo estivo…. avrebbe aiutato Salvini…..e la destra….gli italiani hanno bisogno di essere informati nel modo giusto cioè dicendo la verità e non le menzogne come ti vuole far credere PD ed altri…
Mettetecela tutta… avete delle responsabilità nei confronti degli italiani!



5. Carla Minciarelli ha scritto:

2 settembre 2019 alle 22:00

Bella trasmissione! Perlomeno non ha radici comuniste come altre reti televisive…. penso che la pausa estiva della trasmissione abbia danneggiato in parte Salvini … gli italiani hanno bisogno di essere informati con la verità non con le menzogne del PD ed altri…
Coraggio! Avete delle responsabilità nei confronti degli italiani….. siamo stufi delle bugie….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.