13
marzo

LA SBERLA DI PIERSILVIO

PierSilvio Berlusconi @ Davide Maggio .it

Caro PierSilvio,

come ogni anno, con l’approvazione del bilancio del Gruppo Mediaset, arriva puntuale la sonora sberla che virtualmente molli a tutti coloro che rimpiangono la genialità televisiva di Silvio Berlusconi.

In effetti, la Tua lungimiranza Ti porta a fare scelte inevitabilmente poco condivisibili dal pubblico ma che guardano alla naturale evoluzione della televisione e, per altri versi, proteggono le Tue televisioni dalle “minacce” politiche che vorrebbero ridimensionare una delle risorse più importanti del nostro Paese.

E così, negli scorsi mesi, abbiamo assistito all’acquisto di Endemol, all’acquisizione di Medusa, alla conseguente joint venture tra Medusa e Taodue, ad una implementazione dei servizi multimediali ed interattivi di Mediaset e, last but not least, al lancio della nuova, ricca offerta per il Digitale Terrestre, manifestazione tangibile di questo “nuovo corso” per il Gruppo del quale sei VicePresidente.

Un nuovo corso che, a mio avviso, porterà Mediaset ad entrare, presto, nel campo della telefonia e dei connessi servizi a banda larga indispensabili per realizzare quello che, a mio parere, è il tuo progetto.

Scelte indubbiamente vincenti che hanno portato ricavi netti per 4.082,1 milioni di Euro con un crescita dell’8,9% e un utile netto di 506,8 milioni.

Ne hai parlato anche ieri sera in un servizio del TG5 dichiarando che, comunque, l’attività principale rimane la TV generalista.

Continua a leggere “La sberla di PierSilvio” :

Forse questo è l’unico punto sul quale dissento. Le scelte di cui ho appena parlato, infatti, hanno allontanato Mediaset da quella che dovrebbe essere l’attività principale e continuano a far apparire, per assurdo, la TV generalista come un impegno quasi marginale nel quale concentrare le risorse “residue” di quelle che sono diventate le attività principali in Viale Europa.

Quando, ovviamente, parlo di televisione generalista non mi riferisco in generale alle 3 reti del Gruppo in quanto tali, ma principalmente alle attività che caratterizzano come generalista una televisione. In parole povere, lo show e più in generale l’intrattenimento!

E da questo punto di vista, a Canale5, Italia1 e Rete4 aleggia ultimamente quello che ho definito un “torpore produttivo“ che priva uno dei CPTV più importanti d’Europa di quel fermento che lo ha sempre distinto. Le attività delle tre reti, infatti, sembrano ormai basarsi primariamente sui diritti a scapito dell’intrattenimento e pur rappresentando il “fenomeno del momento”, serie tv, fiction & Co non sono, o forse non dovrebbero essere, prodotti che caratterizzano una televisione generalista.

Ma come è normale che sia il profitto condiziona le politiche di un’azienda e, ahimè, gli investimenti sembrano orientati in quelle attività più redditizie che, però, di “generalista” hanno ben poco; con la conseguenza che la qualità è riscontrabile in tutti quei prodotti che pur presenti anche sulle reti generaliste sottraggono spazio allo spettacolo, vera linfa della televisione.

PierSilvio Berlusconi - Vanity Fair @ Davide Maggio .itE’ come se, in sostanza, la tv si facesse “sulla carta”.

Pur ritenendo esaltante ed imprescindibile la “nuova televisione” con tutte le necessarie ed affascinanti prospettive multimediali, ritengo al tempo stesso che non possano essere cancellate le peculiarità della tv tradizionale.

Per questo motivo, vedrei bene un connubio tra Berlusconi Senior e Berlusconi Jr e la fattibilità di un’ipotesi del genere me l’hai suggerita Tu stesso esprimendo il desiderio, nella recente intervista a Vanity Fair, di riunire la Tua famiglia allargata in Mediaset.

Come dire, l’innovazione nel solco della tradizione.

Pensare ad una tv dove il live e lo show non esistono più, purtroppo non riesco proprio a farlo!



Articoli che potrebbero interessarti


Piersilvio Berlusconi
Mediaset diventa prima azionista di Prosiebensat.1 e pensa ad una tv free europea


Piersilvio Berlusconi, Felede Confalonieri
Mediaset, i compensi dei top manager: Confalonieri record con 9,5 milioni. A Berlusconi 1,7


Bilancio Mediaset 2017 - 6
Mediaset, il bilancio 2017 torna all’utile. Crescono gli stipendi dei top manager: Confalonieri doppia Piersilvio


Piersilvio Berlusconi
Mediaset: perdita di 294,5 milioni nel 2016. Berlusconi: «Senza il caso Vivendi saremmo in pareggio»

16 Commenti dei lettori »

1. Gordon Gekko ha scritto:

13 marzo 2008 alle 20:36

[moderato dallamministratore : Gordon limitati a parlare di televisione o ad esprimere delle opinioni che non siano OT]



2. Gordon Gekko ha scritto:

13 marzo 2008 alle 20:57

Scusa ma mi pare che io stessi parlando di televisione (Rete4, Europa7 cosa sono partiti politici?).Non sono off topic visto che il tuo post parla di minacce politiche alle televisioni mediaset cosa del tutto errata.Non esprimo sentenze visto che non sono un giudice,mi limito a citarle per sottolineare che le mie non sono fandonie.Se poi il mio commento era scomodo proprio perchè si basava su dati di fatto (che riguardano sempre le tv ricordiamolo) e non consentendoti delle repliche adeguate hai preferito utilizzare un bel colpo di spugna,beh allora direi che sei pronto per fare tv e informazione in Italia..



3. Ale85 ha scritto:

13 marzo 2008 alle 23:14

Davide, quando torni a fare “”La Grande Avventura”" ? Sei rimasto al 1989, e avevi promesso altre puntate…



4. teo ha scritto:

13 marzo 2008 alle 23:53

Perdonatemi il parziale off-topic: @ Gordon Gekko Ah, che bello. Al posto di Rete4 che trasmette film e telefilm (in replica), si prospetta una nuova tv fatta di cartomanti, teleimbonitori, KatiArredeamenti e Qui Studio A Voi Stadio. Ma che bella alternativa…Ma dico io, qualcuno pensa seriamente che un eventuale Europa7 possa fare del bene al panorama televisivo? Per fare tv ci vogliono soldi, competenza, e personaggi che ci mettano la faccia. Sulle prime due voci non mi voglio esprimere, per quanto abbia idee ben precise a riguardo, sul terzo punto non mi sembra che ci sia la fila di “”vips”" o presunti tali che non vedono lora di bussare alle porte di Europa7. E la solita vecchia storia: se è Mediaset si può, anzi si deve, attaccare indscriminatamente, come se si volesse fare una colpa a chi in 30 anni ha portato un modello di tv che, nel bene o nel male, accompagna la giornata di una ventina di milioni di persone. Non so come mai, ma qualcuno sembra sempre che stia rosicando per qualcosa…



5. Davide Maggio ha scritto:

14 marzo 2008 alle 00:54

@ Gordon Gekko : mi sono solo seccato di leggere i soliti, aridi commenti non appena vengono digitate le parole “”Silvio Berlusconi”". Viene subito tirato fuori un repertorio straordinario che mi risulta nauseabondo. A me di Rete4 e Europa 7 non mi interessa nulla. E poi, secondo Te, un governo come quello appena caduto non avrebbe IMMEDIATAMENTE preso provvedimenti se, come dici Tu, Europa 7 fosse stata pronta a mettere in piedi la propria televisione? Oppure la stessa Europa 7 non si sarebbe ripresa ciò che gli spettava? Il problema e che hai mal interpretato le “”minacce”". Il riferimento era a Gentiloni che, perdona la franchezza, durante il Suo operato mi ha fatto veramente ridere. Sembrava che fosse il Ministro Anti Mediaset anzichè il Ministro delle Telecomunicazioni. Laltro riferimento era alle proposte farneticanti di Di Pietro che proponeva di eliminare due reti dalla Rai e due da Mediaset. Comunque non impelaghiamoci in questo discorso, altrimenti non la finiamo più. Se vuoi dire la tua s



6. silvia78 ha scritto:

14 marzo 2008 alle 07:56

Permettetemi di dire…mazza che ficoooo…..dovrebbe andare in giro e presenziare riunioni a petto nudo…..



7. Gordon Gekko ha scritto:

14 marzo 2008 alle 08:29

Non mi pare di aver mai sconfinato.Mi limito solo a smentire con fatti delle inesattezze che hai detto qua e l . 1)il padrone di Europa7,Di Stefano, è pronto a trasmettere dal 1999.Perciò non è vero che non ha messo in piedi la sua tv.Anzi pensa che ha lo studio più grande dEuropa (non te laspettavi eh?).Precisamente uno studio di 3000 metri quadrati alle porte di Roma dove la rai ha realizzato Notti sul ghiaccio.Per ora lo da in affitto. 2)Di Stefano tenta di riprendersi ciò che è suo da 10 anni.Chi credi che abbia portato la cosa davanti alla Corte di Giustizia europea?Ha chiesto indietro le frequenze e 800 milioni di risarcimento danni. 3)Premesso che il patron di Europa 7 è abbastanza facoltoso non credo che trasmetterebbe chiromanti e televendite,nè qui studio a voi stadio,mi sa che ti confondi con Italia7 gold…4)su Gentiloni hai parzialmente ragione (udite,udite…forse questo non me lo censuri) nel senso che cera un progetto di riforma ma non ha mai visto la luce.In realt il recente gov



8. vicio80 ha scritto:

14 marzo 2008 alle 11:55

Davide sono sicuramente fuori OT.Era solo per darvi i miei saluti da Phi Phi Leh ovvero dalla Thailandia.Prendo un po di sole e faccio un bagno anche per voi.Un bacio a tutti. Ps l indirizzo e mail di qui non lo so. Ho comunque messo il mio.



9. Raffaele ha scritto:

14 marzo 2008 alle 12:34

@ Gordon Gekko Premetto che metterò solo questo post altrimenti si fanno flame infiniti e alla fine ognuno rimane sulle sue posizioni e non se ne conclude niente. Caro Gekko ti sei mai chiesto come mai uno che aveva tutto questo popò di roba non abbia mai iniziato a trasmettere anche a livello regionale ? Studios importantissimi, una library di programmi eccezzionale, 3000 dipendenti, 12 miliardi delle vecchie lire per una concessione e poi lascia andare tutto per le frequenze di rete 4 pur sapendo che non le avr mai, mi sembra un imprenditore davvero maldestro. Nel 1999 ottiene la concessione nazionale ma lo stato non può dargli le freuquenze per due motivi: 1) non le ha mai date a nessuno chi voleva trasmettere le doveva comprare da un altro operatore gi esistente, come diceva la legge Mam del 1991 2) anche volendo non sapeva quali frequenze concedere perché non aveva mai fatto il piano nazioale assegnazione frequenze, per inciso non cè nemmeno oggi. A questo punto una certa stampa dice



10. Gordon Gekko ha scritto:

14 marzo 2008 alle 13:19

Se il mio primo commento non fosse stato censurato probabilmente la mia posizione sarebbe stata più chiara.E ti dirò di più in quel primo commento non cera nulla,e ribadisco NULLA,di politico.Citava solo la sentenza costituzionale che dichiara la legge Gasparri INCOSTITUZIONALE.E cè unaltra legge che è stata dichiarata incostituzionale 10 anni prima.Sai quale?La legge Mamm…Rete4 trasmette illegalmente da quella sentenza.Questo giusto per mettere in chiaro alcune cose.Sono anchio convinto che alla fine il patron di Europa 7 punti più ad un succoso risarcimento ma rimane il fatto che la legge è stata più volte calpestata,e da come se ne parla qui sembra quasi motivo di orgoglio!Ma ripeto sarebbe stato tutto più chiaro se il mio primo commento non fosse stato censurat…ehm…moderato.Ma sai era OT perchè parlava di diritti tv e non di quanto sono geniali Berlusconi & figlio



11. Davide Maggio ha scritto:

14 marzo 2008 alle 23:38

@ Gordon Gekko : ora che hai fatto il solito show, direi che puoi iniziare ad ascoltare anche le opinioni degli altri ma soprattutto potresti commentare il post; @ Raffaele : grazie per il contributo ma presumo che tu sappia gi che non cè via di scampo :-) Si è gi stabilit la verit assoluta; @ vicio80 : alla faccia nostra, immagino :-)



12. Gordon Gekko ha scritto:

15 marzo 2008 alle 09:20

Ma perchè lo chiami show?A me gli show sembrano altri,più plateali (ora va di moda stracciare fogli davanti al pubblico,è la nuova frontiera dello spettacolo).Comunque…Se io dico che una legge è incostituzionale e ti dico che esiste una sentenza che lo sancisce,non sto esprimendo unopinione.Non si può dire “”secondo me invece non è stata dichiarata incostituzionale”" una delle due “”opinioni”" sarebbe inequivocabilmente falsa.Infine,faccio fatica a capire come abbia fatto ad andare OT.Di cosa parla questo post?Della Carr ?No parla delle reti Mediaset.E in un punto parla di minacce politiche che vogliono ridimensionarla.E mi sono limitato a spiegare perchè vogliono ridimensionarla,citando le “”opinioni”" della Corte Costituzionale.Quindi al limite prendetevela con loro.Saluti



13. Alessandro ha scritto:

18 marzo 2008 alle 12:40

Lerede di Silvio a tutti gli effetti… lo seguir anche in politica!



14. orenbuch ha scritto:

4 aprile 2008 alle 13:06

caro Piersilvio,vorrei sapere perche e no possibile davere le piacere de baciare tu padre SILVIO che io adora?lui a uno viso damore,affetuoso,uno sogno de le baciare con amore,mai ho visto uno bello uomo come lui,la colore azzuro lui va perfetto=dolce,su magnifico sorriso,sguardo,ma come fare per avere le piacere de le baciare ce amore?come tu le posso,grazie de le baciare per mi,ciao,SOPHIE,ps:buona fortuna di cuore per 14 04 a mio sogno SILVIO che io adora,mi cuore molto batta per lui…



15. Davide Maggio ha scritto:

4 aprile 2008 alle 17:13

@ orenbuch : una lettrice francese che si prodiga a scrivere in italiano :-) Molto bene. Benvenuta.



16. orenbuch ha scritto:

13 luglio 2008 alle 12:32

Caro Davide,grazie,no sapere che mio italiano e “”molto bene”",per mi e molto penoso dadoro mio sogno SILVIO,che mai possibile de le baciare,quando vedere su magnifico viso damore:lui mi rida la voglia di vivere,anche sono contenta per lui=basta ce problemi “”giustizia!ma adesso che mio sogno SILVIO tranquilla,giustizia annoiare su fratello Paolo!per “”falso fattura!come si Paolo a bisogno di fare “”falso fattura,molto stupido,MIO raggio de sole SILVIO e piu forto,che la giustizia,dunque adesso il fa annoiare su fratello!ma sara uno processi per niente,ah si solo mio sogno SILVIO accettare una volta che io le baciare con amore…uno grande piacere per mi=uno sogno,SOPHIE



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.