26
luglio

Maria De Filippi: «A Pier Silvio Berlusconi faccio fatica a dire no. Non farei mai il direttore di rete o la conduttrice del GF»

Maria De Filippi

Maria De Filippi

Non sopporto di essere considerata come la Juventus nel calcio, sempre assolutamente vincente: rivendico il sacrosanto diritto di sbagliare“. A parlare è Maria De Filippi. Intervistata dal settimanale Oggi, la conduttrice di Canale 5 ha fatto un bilancio della sua carriera, ricordando anche i suoi insuccessi, e riguardo al futuro ha affermato che non farebbe mai il direttore di rete.

“Mi vengono attribuite cose in cui non c’è il minimo fondo di verità. E io ci resto malissimo perchè mi chiedo sempre da dove partano certe fake news. (…) Ho visto Maurizio  (Costanzo, ndDM) essere direttore di rete: ed è finito in ospedale! Io non lo farei mai e poi mai. Dire sì o no ai tuoi colleghi deve essere fra le cose più tremende che ti possano succedere: ma perché dovrei mettermi in una situazione del genere?”

ha risposto Maria al giornalista appena le ha chiesto se ci fosse la possibilità concreta di vederla, un giorno, alle redini di Canale 5.

Il rapporto tra Maria e Pier Silvio Berlusconi

La conduttrice, pur non escludendo la possibilità di continuare ad avere un ruolo dietro le quinte quando smetterà di presentare, ha spiegato il rapporto che la lega a Pier Silvio Berlusconi:

“(…) E’ sempre stato corretto nel dirmi no. Quando me lo ha detto, lo ha motivato con grande equilibrio: se c’è in un ruolo apicale una persona che stimi, tutto è facile. E il no lo accetti più volentieri. (…) Ho un rapporto bello e molto vero con Pier Silvio. Io non gli ho mai detto balle, il nostro rapporto è cresciuto piano piano (…) Ci siamo ritrovati a crescere insieme, lui con un ruolo, io con un altro.”.

Tanto è stretto il rapporto, che Pier Silvio è l’unico dirigente al quale Maria fatica a dire di no:

“Succede per esempio che l’azienda, attraverso il direttore di rete, mi chieda una puntata in più di un mio programma: dico subito che non la voglio fare. Poi parte la telefonata di Salem (direttore generale dei contenuti di Rti, ndDM) e io ri-dico no… Arriva la telefonata di Pier Silvio e io ’sbrago’. Se partisse lui direttamente sarebbe più veloce: a Pier Silvio faccio fatica a dire no!“.

La mancata partecipazione a Ballando con le Stelle

Impossibile, tra l’altro, non fare un accenno alla collega-avversaria Milly Carlucci che, con la quattordicesima edizione di Ballando con le Stelle, ha dato filo da torcere ad Amici 18. Maria, oltre a confermare che Milly ha cercato di invitarla nel suo show, ha riservato buone parole per la conduttrice di Rai1:

“Milly è una grandissima professionista con un programma che cura dall’inizio alla fine, dai piccoli ai grandi dettagli.  (…) Ogni anno c’è una storia d’amore fantastica, o qualche altra vicenda che avvince il pubblico. Emolto capace, glielo riconosco. La nostra è una lotta divertente. Quest’anno ci siamo parlate, scambiate messaggi”.

D’altronde, Maria sa bene che bisogna fare i conti anche con la legge dell’Auditel e, per sottolinearlo, ha ricordato l’insuccesso di Missione Impossibile, andato in onda nel 1998 e assestatosi al 13% di share:

“L’ho fatto (ho floppato, ndDM) e mi è pure servito: Missione Impossibile fu un flop. Ribadisco che voglio poter perdere perchè non ne faccio un dramma, lo vivo con serenità”.

Gli anni della gavetta

Riconfermando la stima per Raffaella Carrà (“Mi ha chiesto se quest’estate ci vediamo per giocare a burraco. Se mi chiamasse, giuro che ci andrei in un nano secondo“), la De Filippi ha sottolineato di avere fatto una regolare gavetta, nonostante il suo matrimonio con Maurizio Costanzo:

“Maurizio prima di mandarmi in onda pretese che imparassi a fare le sintesi e capissi come fare le interviste (…) Sono stata seduta sei anni in una sala riunioni non avendo diritto di parola. Erano riunioni lunghissime davanti a tutta la redazione del Costanzo Show che mi guardava come l’ennesima moglie di passaggio. (…) Per sei anni non avevo diritto di scegliere le storie che volevo io, io potevo solo condurre Amici (talk show precedente al talent odierno, ndDM), senza poterci mettere bocca”.

Infine, ha spiegato perchè non ha mai accettato di condurre il Grande Fratello:

“(…) Non so fare le trasmissioni che prevedono una certa rigidità. Io il Grande Fratello non potrei mai farlo: dopo cinque minuti entrerei nella casa. Ho capito che devo essere me stessa in tv perchè la televisione è una lente di ingrandimento. Quello che sei, salta fuori: io ho scelto di essere me stessa”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Maria De Filippi e Piersilvio
Compleanno con «Amici» per Piersilvio Berlusconi


Piersilvio Berlusconi apre alla possibilità dello sbarco della De Filippi su Sky
PIERSILVIO BERLUSCONI: “PARTI DI PROGRAMMI DELLA DE FILIPPI SU SKY? SI PUO’ FARE”


Paolo Bonolis e Maria De Filippi
AUTUNNO 5: UN GF LUNGO 10 MESI, ONE MAN SHOW PER ZELIG, IL RITORNO DI BONOLIS MA NON PER AMICI VIP


Maria De Filippi
Maria De Filippi giudice della semifinale di Amici Celebrities

2 Commenti dei lettori »

1. YleGi ha scritto:

26 luglio 2019 alle 12:13

La frecciata sulla “storia d’amore fantastica” che si consuma ogni anno a Ballando è meravigliosa. Specie considerando che le “storie” date in pasto al gossip sono sempre state più finte delle trame di Temptation Island. E semmai le storie vere, nate effettivamente in ogni edizione del programma, sono sempre state tenute accuratamente nascoste al pubblico, o smentite anche al prezzo di clamorosi pattinamenti sugli specchi come quest’anno.



2. Francisca Jacoba Maria Sienot ha scritto:

28 luglio 2019 alle 10:53

Magari che la FILIPPI accetta di fare il GF COSI carmenuccio si tacca al tram



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.