22
luglio

Tg1, spazio al libro del grillino Paragone. Anzaldi: «Imbarazzante conflitto d’interessi»

Gianluigi Paragone, Tg1

domenicale. Rubrica “Billy”, dedicata ai libri. Tra gli autori segnalati al pubblico nell’edizione delle 13.30 di ieri, anche il senatore M5S . Ai microfoni del notiziario della rete ammiraglia, il politico ha parlato del proprio libro sui pagamenti a rate; lo spazio a lui dedicato non è sfuggito al deputato Pd Michele Anzaldi, che è andato all’attacco parlando di “imbarazzante caso di conflitto d’interessi“.

Nel servizio del Tg1, Paragone non era stato presentato come esponente politico ed anche questo aspetto è stato oggetti di critica da parte di Anzaldi. Al momento, non si registra nessuna replica da parte del senatore grillino.

Nei giorni scorsi, lo stesso Anzaldi era stato accusato dal collega Maurizio Gasparri di fare “mobbing” al Tg2. L’esponente Pd aveva chiesto al proprio Segretario di partito, Luca Zingaretti, di prendere le sue difese. In tutta risposta, Zingaretti lo aveva accontentato, ma allo stesso tempo gli aveva lanciato una frecciatina riferita alle posizioni divergenti interne al partito. “Mi fa piacere che oggi si ricordi che sono il suo segretario” aveva twittato.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Lorenza Lei, DG Rai
RAI: SLITTANO LE PRIME NOMINE DI LORENZA LEI. SPUNTA L’IPOTESI PIROSO A BALLARO’


Mike Bongiorno a Porta a Porta
Dieci anni senza Mike: la programmazione di Rai 1 in ricordo di Bongiorno


Alberto Matano
Alberto Matano si congeda dal TG1 per La Vita in Diretta. I saluti in diretta – Video


Studio del Tg1
Valzer di poltrone al Tg1: chi prenderà il posto di Alberto Matano nell’edizione delle 20?

1 Commento dei lettori »

1. Davide ha scritto:

23 luglio 2019 alle 08:39

parla pd? quelli che hanno distrutto il paese, quelli che hanno avuto il potere nelle televisioni, quelli dove un sindaco loro non viene licenziato nonostante sia coinvolto nelle violenze dei bambini. Devono solo stare zitti e vergognarsi a fare accuse



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.