7
luglio

Streghe: il reboot è servito… su Rai 2

Streghe

Streghe

Tutto è pronto su Rai 2 per il debutto di Charmed: il reboot di Streghe, che qui da noi porterà il titolo italiano, parte questa sera alle 21.20 con la messa in onda dei primi tre episodi (su un totale di ventidue). A vent’anni di distanza dall’inizio dell’originale, a tredici anni dal suo epilogo e dopo ben sei anni di annunci e attesa, per il pubblico nostrano è finalmente arrivato il momento di riaprire il Libro delle Ombre.

Streghe: da questa sera alle 21.20 su Rai 2

Il telefilm con Shannen Doherty, Holly Marie Combs, Alyssa Milano e Rose McGowan ha segnato un’epoca ed è diventato una pietra miliare per la rete diretta da Carlo Freccero, che dopo averlo offerto in prima tv dal 22 dicembre 1999 al 3 agosto 2006 (con picchi record di ascolti di oltre 5 milioni di spettatori), lo ha replicato in diverse fasce orarie. Adesso le sorelle Halliwell non ci sono più e al loro posto arrivano Macy (Madeleine Mantock), Mel (Melonie Diaz) e Maggie (Sarah Jeffery), tanto diverse fisicamente da chi le ha precedute ma con la stessa missione: sconfiggere il male.

L’avvicendamento tra Prue e Paige, avvenuto nella quarta stagione del fu Streghe per l’uscita dal cast della Doherty, si fonde nell’inizio della nuova storia, con Mel e Maggie che, dopo la misteriosa morte della madre Marisol (Valerie Cruz), scoprono di avere una sorella maggiore, Macy. Una volta riunite, le tre scopriranno di avere dei poteri magici e capiranno che ad uccidere la madre è stato proprio un demone.

Il Leo (Brian Krause) della situazione sarà Harry (Rupert Evans), l’angelo bianco che dovrà insegnare alle tre nuove streghe come usare i propri poteri. Nel dettaglio Mel, neo laureata, attivista, femminista e lesbica, potrà congelare il tempo; Maggie, giovane matricola allegra e piena di vita, ascolterà i pensieri degli altri; e Macy, che ha vinto un dottorato di ricerca in genetica molecolare e lavora all’università, avrà poteri telecinetici.

La serie, che abbiamo già recensito per voi dopo il debutto negli USA, è ambientata nella fittizia città universitaria di Hilltowne (non più San Francisco) ed è stata prodotta da CBS Television Studios e Propagate Content per The WB. Nel cast anche Nick Hargrove (Parker Caine), Ellen Tamaki (Niko Hamada, detective e compagna di Mel), Aleyse Shannon (Jada Shields), Ser’Darius Blain (Galvin Burdette, il compagno di Macy) e Natalie Hall (Lucy).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Streghe
Streghe: Rai2 sospende il reboot


Streghe
Palinsesti Rai 2, estate 2019: arrivano le nuove «Streghe»


Streghe, nuova serie
Charmed: tremate le Streghe son tornate!


Camihawke e Carlo Cracco
Nella Mia Cucina: Carlo Cracco in un game show quotidiano su Rai 2. Con lui Camihawke

3 Commenti dei lettori »

1. Francesca ha scritto:

7 luglio 2019 alle 22:49

Deludente.Si poteva evitare



2. Nico ha scritto:

8 luglio 2019 alle 12:03

Ho visto in streaming la prima stagione e mi è piaciuta; la rivisitazione della storia e gli effetti speciali non sono male. Bisogna guardare questa serie dimenticando la vecchia edizione!



3. Franco ha scritto:

8 luglio 2019 alle 13:38

Mi piaceva molto la serie originale; con questo reboot hanno voluto forzatamente creare una storia di sessismo a senso unico, dove le donne sono sempre buone e giuste, emotive ma affidabili; e gli uomini cattivi e inaffidabili. Per non parlare del “politicamente corretto” a livello di etnia e orientamenti sessuali.
Se l’assetto è questo, non credo che sarà all’altezza dell’originale.
Sembrava la sagra delle frustrazioni, più che streghe.
L’originale streghe era femminista, intelligentemente; questo è sessista e basta.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.