4
luglio

Stranger Things riparte da Italia1 – Cast e trama della terza stagione

Stranger Things 3

Stranger Things 3

L’attesa è finita: le creature mostruose del Sottosopra sono tornate. Oggi, in occasione del 4 luglio, Netflix ha rilasciato la terza stagione di Stranger Things, la serie fantascientifica, ideata dai fratelli Matt e Ross Duffer, diventata un vero e proprio cult per gli appassionati del genere. Otto nuovi episodi, ambientati a metà degli anni ‘80, che permetteranno di vedere come proseguirà la vita dei giovani protagonisti, ormai alle prese – oltre che coi mostri – con i problemi e le prime cotte adolescenziali.

Siamo nel 1985. E’ passato circa un anno da quando Undici (Millie Bobby Brown) ha rispedito, almeno apparentemente, i terribili mostri nella dimensione del Sottosopra. La vita della cittadina di Hawkins è andata avanti e l’arrivo dell’estate ha lasciato spazio all’amore: da un lato Undici e Mike (Finn Wolfhard) sono ormai inseparabili da sei mesi, indispettendo parecchio Hopper (David Harbour), dall’altro il rapporto tra Max (Sadie Sink) e Lucas (Caleb McLaughlin) sembra procedere a gonfie vele. Will (Noah Schnapp), dal canto suo, non dà ancora troppa importanza alle ragazze, mentre Dustin (Gaten Matarazzo), per non sentirsi escluso dal resto del gruppo, parla di Suzie, una fantomatica ragazza che nessuno ha mai visto.

Steve (Joe Keery), terminato il liceo, ha trovato un lavoro stagionale in una gelateria, luogo dove può stare a stretto contatto con Robin (Maya Hawke); Nancy (Natalia Dyer) e Jonathan (Charlie Heaton) stanno facendo infine lo stage presso il giornale di Hawkins. Tutti sono felici, fatta eccezione per Hopper, innamorato di una Joyce (Winona Ryder) troppo presa dai suoi problemi per pensare a lui. Il Sottosopra è ormai un problema dimenticato, lasciato completamente alle spalle. Ma fino a quando durerà la pace? Undici ha davvero salvato tutti?

Da queste premesse partirà Stranger Things 3: uno dei luoghi chiave delle nuove puntate sarà senz’altro lo Starcourt Mall, il nuovo centro commerciale cittadino, e la storia graviterà anche attorno alla new entry Robin, interpretata da Maya Hawke, figlia degli attori Uma Thurman e Ethan Hawke.

L’inedita “partnership commerciale” tra Netflix e Italia1

Al fine di promuovere la terza stagione, proprio ieri i telespettatori hanno assistito ad un’insolita partnership commerciale tra Netflix ed Italia 1: quest’ultima, in attesa delle nuove vicende degli abitanti di Hawkins, ha stravolto la sua programmazione e, con il ciclo Stranger 80’s, ha mandato in onda diversi film  simbolo di quegli anni come E.T. – L’Extraterrestre, Gremlins o i Goonies. Per l’occasione, la rete Mediaset ha anche “scomodato” il pupazzo Uan, reso celebre da Bim Bum Bam. Gli ascolti non sono stati dei migliori ma l’iniziativa è stata  impattante e inedita. Dal punto di vista di Italia1 qualche dubbio sull’operazione lo nutriamo, allo stesso tempo non escludiamo che l’offerta economica di Netflix sia stata irrinunciabile.

Un omaggio in piena regola per chi ha vissuto nell’epoca in cui è ambientata la serie tv, che da oggi intratterrà i fan desiderosi di scoprire quali eventi modificheranno le vite di Undici, Mike e tutti gli altri personaggi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


La Casa di Carta 3 - 1
La Casa di Carta 3 dal 19 luglio – Video e Foto


The OA - Seconda Parte
The OA: nuovi misteri paranormali nella seconda stagione. Dal 22 marzo 2019 su Netflix


You
You: l’amore ai tempi dello stalking


Shonda Rhimes
Il pop di Shonda Rhimes arriva su Netflix. Ecco le otto nuove serie TV in lavorazione

2 Commenti dei lettori »

1. aleimpe ha scritto:

4 luglio 2019 alle 13:22

Quella di ieri su Italia 1 era una programmazione tipicamente natalizia…



2. Angelo ha scritto:

4 luglio 2019 alle 23:34

No era un omaggio agli 80 era una maratona anni 80,
Voi non avete mai visto Italia uno dall’infa



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.