24
giugno

Rita Pavone racconta Woodstock 50 anni dopo

Rita Pavone

Rita Pavone

Woodstock compie cinquant’anni. Un anniversario importante per uno dei festival musicali che ha cambiato il mondo, e che Rai 2 ha deciso di celebrare con uno speciale dal titolo Woodstock, Rita racconta in onda domani in prima serata. A ripercorrere la ‘tre giorni di pace e musica rock’ sarà Rita Pavone che, pur non avendo potuto partecipare alla grande manifestazione musicale (avvenuta tra il 15 e il 18 agosto del 1969 a Bethel), è pronta a ricordare un avvenimento simbolico per tante generazioni:

“Ero a Londra per dare il cognome a mio figlio. Ho vissuto Woodstock da lontano ma mi resi conto della trasformazione epocale che stava avvenendo, del senso di solidarietà, dell’idea che tutti insieme si potesse cambiare il mondo. Era una rivoluzione pacifica (…) Woodstock fu una celebrazione della vita, della voglia di stare insieme e condividere le stesse emozioni: un evento irripetibile” - ha dichiarato a Repubblica.

Nel corso dello speciale verranno proposte le immagini più emozionanti e significative del concerto, a cui hanno preso parte mostri sacri della musica, tra cui Jimi Hendrix, Janis Joplin, Joe Cocker, Joan Baez, The Who, Santana, artisti leggendari che suonarono di fronte a mezzo milione di persone, sotto la bandiera della libertà. Nel narrare i momenti più salienti di questo grande evento musicale la cantante torinese non sarà sola ma sarà accompagnata dalla band Life in the Woods, oltre a poter contare sulla presenza di diversi ospiti, da Donovan, star assoluta degli anni 60, a Mario Biondi, Raphael GualazziKarima.

Una serata celebrativa che segue le orme di altri due speciali andati in onda in questa stagione su Rai 2, uno dedicato ai Queen e l’altro a David Bowie (in questo caso raccontati, non senza polemiche, da Morgan); tre speciali accomunati dall’essere stati infatti fortemente voluti da Carlo Freccero, in onore di personaggi e storie che hanno lasciato un segno indelebile nel mondo della musica e del costume internazionale.



Articoli che potrebbero interessarti


Milo Infante
Milo Infante a DM: «Generazione Giovani costa zero all’azienda. Ore14 si sovrapporrà alla Bortone? Siamo la Rai, non faremo stupidate»


Carolina Crescentini, Mare Fuori
Mare Fuori: storie di riscatto nella serie di Rai 2 ambientata in un carcere minorile


Paola Ferrari
Rai Sport: Jacopo Volpi alla Domenica Sportiva, Paola Ferrari torna a 90° Minuto. Ad Antinelli resta solo il ‘bordo campo’


Un Posto al Sole, ripresa dopo il lockdown
Primo Set, Rai2 racconta la ripresa dell’audiovisivo dopo il lockdown

2 Commenti dei lettori »

1. Marco Urli ha scritto:

24 giugno 2019 alle 17:09

Dissonante il nome di Rita Pavone ( una che come la maggior parte dei cantanti degli anni 60 ha goduto di fama spropositata cantando spesso cover internazionali e perfino successi italiani degli anni 30) con la kermesse di Woodstock.



2. Sanjuro ha scritto:

24 giugno 2019 alle 21:43

Dopo “Rita Pavone racconta Woodstock”, aspetto con ansia “Lino Banfi raccolta il Festival di Cannes”.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.