20
giugno

Barbara D’Urso e la tv trash: «Vedo cosa fanno su Rai1 e penso che se l’avessi fatto io sarebbe successo il finimondo»

Barbara D'Urso

Barbara D'Urso

Con l’ultima puntata di Live (qui gli ascolti) è ufficialmente terminata la stagione televisiva 2018/2019 di Barbara D’Urso. Quattro programmi (Live, Grande Fratello, Pomeriggio Cinque e Domenica Live) e una fiction (Dottoressa Giò) per la conduttrice di Mediaset che, in un’intervista a Repubblica, fa un bilancio della stagione conclusa. Proprio a proposito di Live, la D’Urso rivela che in pochi credevano in questo progetto, su cui lei stessa inizialmente aveva nutrito dei dubbi:

Non è la D’Urso è stato un successo. Mi hanno chiesto di fare un talk in prima serata, ho risposto che stavo bene come stavo. Ci hanno messo un anno per convincermi. Il format ce lo siamo inventati io e Ivan Roncalli. L’azienda mi aveva chiesto il 12% di share, sono arrivata al 20%. Il mio hashtag è ‘Pochissima spesa grandissima resa’”.

Se gli ascolti l’hanno spesso premiata, la D’Urso è finita più volte nel mirino di feroci critiche (si pensi, ad esempio, al duro attacco del Moige verso il suo Grande Fratello); tra le accuse mosse a lei più di frequente c’è quella di fare una tv trash, ‘etichetta’ a cui pare ‘rassegnata’:

“Ci ho fatto l’abitudine. Poi vedo cosa fanno su Rai 1 e penso: ‘Se l’avessi fatto io sarebbe successo il finimondo’. Un sacco di gente vorrebbe stare al mio posto. Alla gente cattiva mando pensieri positivi, se passa il tempo a dire cattiverie è infelice. Chi invidia sta peggio di me”.

A chi si riferirà? Quali sono, secondo lei, i programmi di Rai1 ad alto contenuto di trash?

Non poteva mancare un riferimento al ‘caso Prati-Caltagirone’, ampiamente affrontato nei suoi programmi. “Da notizia di gossip è diventato un caso giudiziario”, ha dichiarato la D’Urso, che ha aggiunto:

“Barbara Palombelli ha detto che non sarebbe stata capace di mandare via Pamela Prati perchè ha il cuore tenero. E’ partito tutto da Dagospia e l’ho cavalcato. Ho indagato, sono uscite cose tremende. Se ne sono occupati tutti, mi ha scritto la mamma di un bambino, il finto figlio del finto Caltagirone. Ho visto i video in cui diceva ‘Ho il tumore’. Ovvio che vado avanti, è gravissimo“.

Sempre più programmi di cui occuparsi ogni stagione che passa, fiumi di dirette sulle spalle, ma uno dei sogni nel cassetto della conduttrice napoletana resta sempre lo stesso:

Sanremo lo voglio fare. Tanto c’è tempo, sono piccola”.

Quando le chiedono cosa ha Maria De Filippi che lei non ha, la risposta è secca:

“Un marito saggio come Maurizio Costanzo”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Pier Silvio Berlusconi Amministratore Delegato Mediaset (3)
Domenica Live, Pier Silvio Berlusconi: «Alla D’Urso la libertà di capire se ce la fa»


Barbara mostra i messaggi di Irene Della Rocca - Live
Live – Non è la D’Urso: Barbara mostra i messaggi dell’avvocato Irene Della Rocca con la richiesta del cachet di Pamela Prati


Morgan
Live – Non è la D’Urso: gli ospiti dell’ultima puntata


Irene Della Rocca
Live – Non è la D’Urso, l’avvocato di Pamela Prati aveva chiesto un risarcimento danni, non un cachet!

12 Commenti dei lettori »

1. Socrate ha scritto:

20 giugno 2019 alle 12:29

Nessun programma della Rai si avvicina nemmeno col canocchiale alle cose che fa lei, e lo sappiamo benissimo tutti. Parla tanto per parlare, come i suoi supporters, con i tipici argomenti di chi in realtà argomenti non ne ha nemmeno mezzo: le persone sono cattive, la gente mi invidia, io sono tanto buona e mando i messaggi positivi, io sono tanto brava perchè scopro cose brutte brutte brutte brutte, io faccio tanti ascolti, per convincermi a lasciare la domenica pomeriggio ci hanno messo novemila secoli … Ma almeno la decenza di tacere no?



2. R101 ha scritto:

20 giugno 2019 alle 12:51

Comunque è un mito Barbara D’Urso!!!
😁😁😁
Sulla risposta finale siamo alla standing ovation!!!🤣🤣🤣



3. MARCELLO79 ha scritto:

20 giugno 2019 alle 12:56

BRAVA BARBARA, goditi questo successo alla faccia dei tuoi denigratori!
Sei una grande!



4. Lulù ha scritto:

20 giugno 2019 alle 14:24

Brava D’Urso sui malmostosi, invidiosi, quanti ce ne sono. Io non ho mai avuto facebook e ne sono fiera!



5. Toro76 ha scritto:

20 giugno 2019 alle 14:58

Questa non è buona neanche a fare la calzetta……e vorrebbe condurre Sanremo?😁😁😁



6. Socrate ha scritto:

20 giugno 2019 alle 15:29

A Sanremo per fortuna non ci pensano proprio, è una città di invidiosi … 😜



7. Jackinobello ha scritto:

20 giugno 2019 alle 17:22

Ma quanto è falsa questa donna?
Si erge a paladina dei più deboli quando poi da in pasto nei suoi programmi donne, gay e persone palesemente in difficoltà senza il minimo ritegno.
Ha il coraggio di confrontare il suo circo con i programmi di RaiUno…
la faccia come il c*lo proprio!



8. controcorrente ha scritto:

20 giugno 2019 alle 18:51

ecco..esatto..potrei fare infinite analisi.. ma la conclusione di Jackinobello e’ la miglior sintesi..



9. Ada ha scritto:

20 giugno 2019 alle 21:41

Sebbene Barbara fa il suo circo con personaggi orrendi,la RAI la scopiazza, perfinino Chi l`ha visto ha ospitato l`ignobile Pamela per fare audience.Sanremo lo puo` fare anche lei se lo ha fatto la pessima Ventura e la venderigola Clerici e la pessima Litizetto Fazio..tanto Sanremo ormai e` un baraccone pro LBTG e lei non fa altro, e si promuove pure credente ma non sa nemmeno cosa sia la Bibbia.Almeno Barbara e` bella e simpatica anche se regina trash.



10. Mayu ha scritto:

21 giugno 2019 alle 12:28

Non so se preoccuparmi di più per ciò che dice la D’Urso o per alcuni commenti.



11. Primus ha scritto:

23 giugno 2019 alle 09:41

Poverina…



12. Primus ha scritto:

23 giugno 2019 alle 09:48

Poverina…mi domando cosa ci sia da invidiare a questa tizia…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.