5
aprile

Tv: Mediaset prima nei ricavi, Rai negli ascolti. I dati di Mediobanca

Rai

La tv in chiaro, nonostante un giro d’affari in calo, è ancora la colonna del sistema televisivo italiano, con Rai e Mediaset a fare la parte del leone. Essa raggiunge la totalità del pubblico televisivo, che corrisponde al 91% dell’intera popolazione italiana, mentre la pay tv è accessibile da circa un terzo della popolazione italiana. Il quadro generale, insomma, è incoraggiante per il piccolo schermo, che rimane il mezzo di comunicazione per eccellenza in Italia, sia per gli introiti generati che per il pubblico raggiunto.

A dispetto dei luoghi comuni, gli italiani guardano ancora la tv: i dati relativi al consumo medio attestano una fruizione di circa 245 minuti al giorno a persona. Il quadro tracciato emerge dal Focus Tv presentato dall’Area Studi Mediobanca in riferimento ai cinque principali operatori televisivi italiani nel periodo 2013-2017 (inclusi alcuni aggiornamenti relativi al 2018).

Lo studio attesta che nel 2017 in Italia il giro d’affari del settore «televisione e radio» è stato pari a 8,8 mld di euro (-1,1% sul 2016). I tre operatori principali (Rai, Mediaset e Sky Italia) detengono quasi il 90% dei ricavi totali.

Tv in chiaro e tv satellitare

Nello specifico, per quanto riguarda la tv in chiaro il servizio pubblico da solo vale quasi la metà dell’intero comparto (48,4%), seguito con distacco da Mediaset (34%), Discovery Italia (4,4%), La7 (2,4%) e Sky Italia (1,7%). L’emittente satellitare, diversamente, domina il settore dalla tv a pagamento con una quota del 77%, seguita da Mediaset al 19,8% (che ai tempi del monitoraggio non aveva ancora spento i canali di Premium Sport).

Fatturato, Mediaset maggior operatore

I cinque principali Gruppi televisivi italiani (Mediaset, Sky Italia, Rai, Discovery Italia e La7) hanno chiuso il 2017 con un fatturato aggregato di 9,4 mld (1,1 mld realizzato all’estero da Mediaset España). Il dato, in calo rispetto al 2016 dell’1,4%, risente della riduzione del canone  e in misura minore per il calo della pubblicità. Al contempo si evidenzia un aumento per  i ricavi dalla pay tv (+2%). Entrando nel dettaglio, in termini di ricavi totali nel 2017, il maggiore operatore è Mediaset con 3,6 mld di euro (incluse le già citate attività in Spagna), seguito da Sky (2,8 mld) e Rai (2,6 mld).

Rai, canone in Italia tra i più bassi d’Europa

A determinare la posizione del servizio pubblico è stata principalmente la diminuzione del gettito garantito dal canone, che nel 2017 è passato da 100 a 90 euro (- 10%). Con tali cifre, il canone unitario italiano risulta così il più basso fra i maggiori Paesi europei (nonché l’unico in diminuzione). I 90 euro chiesti ai contribuenti italici vanno raffrontati ai 210 euro dei tedeschi, ai 165,7 euro dei britannici e ai 138 euro dei francesi. Nel periodo 2013-2018 il canone italiano è diminuito del 20,7% e quello tedesco del 2,7%. In aumento invece quello francese (+6,1%) e quello britannico (+3,4%).

Ascolti tv, Rai e Mediaset dominano

Sul fronte degli ascolti, Rai e Mediaset si confermano i due principali operatori, rispettivamente con il 36,5% e il 31,3% di quote di ascolto nel giorno medio. Il ruolo dei due operatori storici rimane significativo, anche se nel tempo il divario fra lo share delle emittenti si è ridotto. Rai1 è il canale più seguito dagli italiani nel giorno medio (16,7% nel 2017), davanti a Canale5 (15,6%), ma va segnalata anche una fisiologica ridistribuzione delle quote di ascolto dovuta alla presenza dei canali tematici.

Servizio pubblico in Europa

La Germania si è attestata come colosso europeo del servizio pubblico per giro d’affari 2017 con un fatturato da 8,5 mld di euro. Il triplo rispetto a quello italiano (2,6 mld). A seguire i teutonici, gli inglesi con 6,8 mld e i francesi con 3,1 mld. Fanalino di coda la Spagna (979 mln). Germania e Francia sono capofila per crescita del giro d’affari: +3,2% e +1,7% sul 2016, in contrazione invece i ricavi dell’Italia (-6,6%). Per quanto riguarda il servizio pubblico, il nostro Paese investe meno di Francia e Gran Bretagna, ma più della Spagna.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Ascolti Tv stagione 2011:12
ASCOLTI STAGIONE 2011/12: LA RAI E’ LEADER MA IN CALO. RAI3 TERZA RETE, CRESCONO LA7 E SKY. RAI4 E PREMIUM CALCIO AL TOP DELLE DIGITALI


Champions League
Champions League: il Tribunale respinge il ricorso della Rai e conferma le partite in chiaro su Canale 5


Champions League
Champions League: la Rai perde il ricorso contro Sky. E Mediaset torna a sperare…


Giornata della Memoria
Giornata della Memoria 2019: gli speciali appuntamenti di Rai, Mediaset, La7 e Sky

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.