5
marzo

Pagelle TV della Settimana (25/02-3/03/2019). Promossi Amadeus e Ora o Mai Più. Bocciate la ‘mungitura’ del Milionario e Claudia Mori

amadeus

Amadeus (Assunta Servello per Rai)

9 a Amadeus. Pochissimi conduttori ormai possono vantare un triplete di impegni catodici così variegato e performante. Nel suo portfolio il rassicurante “blockbuster ” Soliti Ignoti, il leggero Stasera Tutto E’ Possibile su Rai2 e, infine, il movimentato Ora o Mai Più che fa lievitare l’appeal social. Mica male per uno che, dopo un grande successo, era stato costretto a reinventarsi.

8 all’intervista di Rita dalla Chiesa a Domenica In, picco d’ascolto del contenitore domenicale. Mara Venier è la confidente ideale per l’ospite che viene interrogata su argomenti dolorosi, come la morte di Fabrizio Frizzi, senza sconfinare però in speculazioni o lagne. “Passiamo dalle lacrime alle risate“, dice la Dalla Chiesa per sottolineare il clima amichevole e loro la forza d’animo.

7 a Ora o Mai Più. Il programma si è dimostrato assai vitale, capace di far parlare e di appassionare; in più, il format, che mescola il talent alla memoria, è forte. Per il futuro bisogna dare compiutezza al tutto, provando a rilanciare in maniera importante il vincitore e ad inserire ospiti e autori degli inediti più contemporanei per ingolosire il pubblico e dare concretezza al balzo nel percorso di carriera. Se il vincitore partecipasse di diritto a Sanremo?! Allo stesso tempo va precisato che, in questa seconda edizione, gli ascolti non hanno brillato, pur registrando un trend crescente. A penalizzarlo la collocazione e una partenza fiacca.

6 a Davide De Marinis. Sin dall’inizio, il cantante di Troppo Bella era il concorrente di Ora o Mai Più dal maggiore appeal discografico e non sorprende che abbia realizzato l’inedito più commerciale. L’auspicio è che la trasmissione possa davvero essergli servita.

5 a Stefano De Martino. Nemmeno il tempo di arrivare a Made in Sud, che il ballerino già rinnega la sua esperienza all’Isola dei Famosi. Avesse fatto almeno ammenda sulle sue performance da inviato.

4 alla mungitura di Chi Vuol Essere Milionario. Da 4 puntate celebrative nel tranquillo mese di dicembre ad ulteriori 8 appuntamenti, piazzati qua e là in serate complicate per portare un po’ d’ossigeno alla rete, il quiz di Gerry Scotti è già crollato.

3 ad Enrico Lucci. L’ex iena incassa un altro risultato debole nel prime time di Rai2. I suoi racconti rimangono arguti e intelligenti, la sensazione però è di già visto.

2 alla relazione già finita tra Mediaset e Gerardo Greco. Quello che era il corpo più estraneo alla vecchia Rete 4 (e a Mediaset in generale) è stato fatto fuori in pochi mesi, segno che il tanto vituperato cambiamento non è poi così sostenuto. E non si può nemmeno dare a lui la colpa di essere diverso, visto che proprio per la sua diversità era stato ingaggiato.

1 a Claudia Mori. Intervistata da La Repubblica, la moglie del Molleggiato nega il flop di Adrian. C’è bisogno di aggiungere altro?



Articoli che potrebbero interessarti


conchitawurst pagelle
LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (5-11/5/2014). PROMOSSI BLOB E CONCHITA WURST, BOCCIATI STEFANO DE MARTINO E EMMA MARRONE


Amadeus
Festival di Sanremo 2020: la strada è ancora lunga


Mara Venier
Mara Venier sul caso Fogli all’Isola: «Una brutta pagina di televisione, mi domando perché Riccardo sia ancora lì»


Vallesi, Vanoni
Ora o Mai Più 2019: chi sarà il vincitore?

4 Commenti dei lettori »

1. Cugino ha scritto:

6 marzo 2019 alle 09:45

Mi fa piacere che qualcuno condivida la mia simpatia per Davide De Marinis. Si è parlato pochissimo di lui rispetto agli altri perchè è il solo a non essere mai stato coinvolto in nessuna polemica, e anche per questo (e non solo) mi è molto simpatico. L’inedito è carino, e spero anche io che gli porti fortuna, se lo meriterebbe.

L’intervista a Rita dalla Chiesa …. ni. Con questa Domenica In mi sono scoperto sfegatato ammiratore della Venier (non lo ero mai stato), e come intervista lei gli ospiti non intervista nessuno. Però, sinceramente, ho visto interviste decisamente migliori di questa. La dalla Chiesa non mi piace, non mi è mai piaciuta, non la percepisco come sincera. Si è parlato per una vita di lei come “figlia di”, e adesso si parla di lei come “ex moglie di”. Non mi piaceva la prima e non mi piace la seconda. I rapporti con Frizzi subito dopo la separazione non sono stati affatto distesi e amichevoli come lei vuol far credere, perchè raccontare tante balle? E poi, lei che “lo amava tanto da compiere l’atto di amore più grande e lasciarlo andare …” si, vabbè. Per tacere di quando dice di non capire perchè Albano non le parla più … forse se si rilegge cosa ha scritto e dichiarato in passato della povera Romina potrebbe anche farsi una domanda e darsi una risposta. Si accredita in ogni intevista come quella buona, umana, comprensiva, empatica, sfortunata, ma che perdona tutti, ma si capisce invece che è proprio tutt’altro. Capisco che la Venier le sia amica, però a volte occorrerebbe un tantino più di obiettività nell’intervistare un personaggio.



2. tommaso ha scritto:

6 marzo 2019 alle 10:44

concordo per il 9 ad Amadeus e per il 6 ad davide de marinis unico singolo contemporaneo



3. bluemoon ha scritto:

6 marzo 2019 alle 11:21

Rita dalla Chiesa di una falsità che non si sostiene. Basta vedere i rotocalchi del periodo della sua separazione, e leggere cosa dichiarava su Frizzi. “L’ho lasciato andare per amore” is the new “mi ha mollato per una di trent’anni più giovane di me e mi volevo buttare nel Tevere”.
Venier è la (bella) sorpresa della stagione, adorabile. Però tutti gli intervistati sono grandi amici suoi, con tutti ha passato tantissimo tempo, a tutti è stata vicinissima nei momenti difficili. Ma di quante ore è fatta la giornata di Mara, per fare il sostegno psicologico all’intero mondo dello spettacolo italiano? Considerato pure che la maggior parte dell’anno sta ai Caraibi, mah ….



4. griser ha scritto:

6 marzo 2019 alle 11:46

Condivido che il Milionario lo stanno uccidendo una seconda volta



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.