26
gennaio

Ora o Mai Più, Amadeus: «Ho accettato di andare contro Maria De Filippi perché il mio lavoro è fare tv, non vincere sempre»

Amadeus

Amadeus

Qual è stata l’ultima cosa coraggiosa o incosciente fatta da Amadeus nella sua carriera di conduttore, lunga 32 anni? La risposta la dà il diretto interessato:

Andare contro Maria De Filippi il sabato sera. Ho accettato perché il mio lavoro è fare tv, non vincere sempre. Basta che quello che faccio piaccia a me e a un po’ di gente”

ha spiegato il conduttore al Messaggero. E in effetti, quello che fa a un po’ di gente (tanta) piace. Il successo quotidiano con Soliti Ignoti, quasi sempre vincente su Striscia la Notizia, in qualche modo lo ripaga della fatica di sfidare Maria De Filippi il sabato sera. Ripartito la scorsa settimana con la seconda edizione, Ora o Mai Più si è dovuto accontentare di un più che discreto 18.45% di share, contro il 27.35% portato a casa da C’è Posta per Te.

Numeri che hanno definito chiaramente l’esito della ‘battaglia’, e probabilmente dell’intera ‘guerra’, ma mai darsi per vinti. E così Amadeus ‘affila le armi’ (più o meno) e per la seconda puntata di questa sera, ai cantanti in gara e ai loro maestri affianca otto guest star: arrivano Michele Zarrillo, Rita Pavone, Don Backy, Scialpi, Amedeo Minghi, Fiordaliso, I Camaleonti e Marco Ferradini, con i quali i concorrenti dovranno duettare per dimostrare di meritare la vittoria e poter scalare la classifica della puntata.

Gli ospiti vanno ad aggiungersi ai protagonisti di Ora o Mai Più: Paolo Vallesi gareggia supportato da Ornella Vanoni, Barbara Cola da Orietta Berti, Davide De Marinis da Fausto Leali, Annalisa Minetti da Toto Cutugno, Jessica Morlacchi da Red Canzian, Silvia Salemi da Marcella Bella, Michele Pecora dai Ricchi e Poveri, Donatella Milani da Donatella Rettore.

Basterà per avvicinare C’è Posta per Te, che questa sera – in onda con la terza puntata della nuova stagione – ospita Gerry Scotti e la coppia di attori Marco Bocci-Giulia Michelini? Come sempre, a voi i pronostici e ai post… auditel l’ardua sentenza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Claudio Amendola e Maria De Filippi - C'è Posta per Te
Ora o Mai Più contro C’è Posta per Te: Amedeo Minghi torna sul «luogo del delitto», dalla De Filippi Amendola, Icardi e Wanda Nara


Amadeus - Ora o Mai Più
Ora o Mai Più 2019: scocca l’ora di Amadeus contro C’è Posta per Te


montalbano ascolti
Ascolti TV 2019: i 10 programmi più visti


ora o mai più
Pagelle TV della Settimana (25/02-3/03/2019). Promossi Amadeus e Ora o Mai Più. Bocciate la ‘mungitura’ del Milionario e Claudia Mori

7 Commenti dei lettori »

1. Paoletta ha scritto:

26 gennaio 2019 alle 17:40

I Camaleonti! Adoro!!



2. wisdom ha scritto:

26 gennaio 2019 alle 17:43

Bravo Amadeus, vai avanti così. Io ti guardo.



3. Pappy ha scritto:

27 gennaio 2019 alle 00:59

Questa sera puntata strepitosa! Speriamo che gli ascolti salgano perchè la trasmissione merita davvero tanto. Amadeus bravissimo nel cercare di tenere a bada una giuria di attempati ma scalmanati ed ingovernabili “maestri”.



4. wisdom ha scritto:

27 gennaio 2019 alle 01:02

Puntata splendida, qualunque siano stati gli ascolti. La giuria è uno spettacolo, le canzoni sono la storia della musica italiana. Trovo un unico difetto, in quello che volendo sarebbe anche un pregio. In generale apprezzo molto lo sforzo della Rai di contenere i tempi e rispettare gli orari, una grandissima forma di rispetto per il pubblico che manca totalmente a mediaset. Tuttavia qui si avverte troppo l’ansia di Amadeus di dover contenere i tempi, con un effetto che talvolta diventa un pò “alla Ridolini” e trasmette a sua volta ansia a chi guarda. La giuria ha un potenziale troppo grande per tarparle le ali limitandola ad esprimere un voto, andrebbe lasciato più spazio ai commenti e al confronto, come avviene a Ballando. Lo stesso per i guests. Hai dei monumenti della musica italiana come I Camaleonti, Rita Pavone, Ferradini, e non vuoi fargli dire due parole? Per quanto io non ami i programmi troppo lunghi in questo caso farei un’eccezione, considerato anche che è sabato sera e si può fare un pò più tardi senza problemi. Magari cambiando collocazione a Petrolio. Oppure, meglio ancora, perchè non fare come Ballando e iniziare alle 20.30?



5. Paoletta ha scritto:

27 gennaio 2019 alle 01:37

Puntata davvero davvero bella, onore alla Rai che valorizza artisti e canzoni tra i migliori della nostra storia. Stasera mi sono emozionata nell’ascoltare dal vivo alcuni tra i pezzi più belli della musica italiana, su tutti Eternità e la splendida Io domani. Un vero peccato non averla potuta riascoltare alla fine per colpa dei tempi ristretti, la canzone è bellissima e Marcella e Silvia la rendono al meglio. Un programma così al venerdi avrebbe fatto ben altri ascolti, ma come dice giustamente Amadeus, non è una gara,



6. Nostalgica60 ha scritto:

27 gennaio 2019 alle 10:01

Sono cresciuta amando solo la musica straniera, perchè i cantanti italiani della mia generazione, salvo rare eccezioni, non mi piacevano e non mi piacciono nemmeno un pò. Poi in età adulta ho scoperto un mondo sconosciuto, cioè la musica italiana degli anni 60, 70, e anche primi 80, che racchiude pezzi che sono capovalori e artisti che oggi ci sognamo. Io domani è una canzone che mette i brividi per l’emozione, ma non sarebbe la stessa se non l’avesse interpretata Marcella con la sua voce unica. E l’immensa Ornella Vanoni, e Orietta Berti. Tre grandi interpreti come oggi non ne nascono più, E i Camaleonti, voci che evocano un mondo e un’epoca che rimpiango molto di non aver vissuto. Grazie Amadeus e grazie Rai per portarceli a casa ogni settimana, e chisseneimporta se le beghe familiari dall’altra parte fanno più ascolti, non sanno cosa si perdono.



7. Pappy ha scritto:

27 gennaio 2019 alle 10:48

D’accordissimo con quanto ha scritto @wisdom. Trasmissione godibilissima, unica pecca quella di dover contenere i tempi. Peccato che gli ascolti siano ulteriormente calati.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.