19
dicembre

Manuel Agnelli conferma l’addio a X Factor e rivendica: «I Maneskin sono la cosa più sensata uscita da lì»

Manuel Agnelli

Manuel Agnelli

La dodicesima edizione di X Factor si è appena conclusa con il successo di Anastasio, ma già si pensa ai nomi dei possibili giurati del prossimo anno. Mentre Lodo Guenzi ha di recente dichiarato che nessuno gli ha proposto, almeno per ora, di ritornare nel 2019, Fedez e Manuel Agnelli hanno annunciato il loro abbandono al talent show di SkyUno. In particolare, il frontman degli Afterhours è irremovibile sulla sua decisione:

X Factor il prossimo anno? No. Ho rinunciato a un sacco di soldi e a un sacco di benefit ma penso di avere esaurito il mio compito lì. Ero andato a fare il musicista, il produttore, e mi sono adattato alla televisione ma sempre in funzione del mio ruolo”.

Attraverso le pagine di Vanity Fair, il cantante ha poi ammesso di essersi tirato indietro anche per non incorrere nel rischio di diventare un giudice stereotipato, eternamente ingabbiato nel cliché del ‘cattivo’. Questo, però, non gli impedisce di tirare le somme e di fare un bilancio positivo della sua esperienza da giudice:

Con i miei ragazzi ho provato più di tutti gli altri giudici, volevo che per loro quella fosse davvero un’occasione di crescita, che ne uscissero professionisti”.

Certo di essere stato un ottimo consigliere nei tre anni in giuria, Manuel ‘incensa’ i suoi concorrenti, sottolineando come gli stessi abbiano saputo orientare il loro percorso successivo al programma in maniera più efficace rispetto ad altri:

Rivendico che tutti i concorrenti delle mie squadre oggi fanno questo mestiere. Andrea Biagioni e i Ros li rivedremo a Sanremo Giovani, Eva Pevarello ci è andata lo scorso anno e ha fatto uscire un singolo con Ghemon. I Maneskin sono stati il caso degli ultimi anni, la cosa più sensata uscita da lì e sono i miei”.

X Factor, dunque, è servito ai suoi cantanti, ma anche a se stesso. Dice che non ha incrementato più di tanto il suo pubblico, ma in parte lo ha ‘richiamato’:

Mi ha dato visibilità, pubblico nuovo non tanto, a parte un dieci percento di giovanissimi e di milf assetate di sangue. E poi un po’ di vecchi fan che magari si erano stancati di venire ai concerti e dopo avermi visto in tv si sono detti “quello è mio”, e sono venuti a riprenderselo”.

Ad ogni modo, Agnelli non si lascia alle spalle soltanto X Factor. Nella prossima primavera prenderà parte ad un tour senza gli Afterhours, che lo porterà in giro per i vari teatri italiani. An Evening With Manuel Agnelli vedrà, tra l’altro, la partecipazione del violinista Rodrigo D’Erasmo ed avrà al suo interno i brani della band riarrangiati in chiave più intima. In questo caso, l’addio agli Afterhours non è da considerarsi definitivo; il gruppo rock italiano, al termine della pausa, tornerà a farsi sentire con un nuovo album.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Manuel Agnelli - X Factor 2018
Manuel Agnelli lascia X Factor: «Il mio percorso è finito»


Asia Argento - X Factor 2018
X Factor 2018: l’ultima volta di Asia Argento è in Norvegia con Alioscia Bisceglia dei Casino Royale


X Factor 2018 - Gruppi
X Factor 2018: i concorrenti ammessi alle Home Visit


XFactor 12
X Factor 2018, la conferenza stampa di presentazione. Asia Argento esclusa, le dichiarazioni dei giudici

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.