24
ottobre

Made in Italy: Canale 5 lavora alla sua fiction sulla moda. Nel cast Margherita Buy, Fiammetta Cicogna e Marco Bocci

Greta Ferro

Greta Ferro

La fiction di Canale 5 punta sulla moda ma promette di andare oltre il Paradiso delle Signore Velvet. E lo fa con un ambizioso progetto che -volendo prendere in prestito la serialità di Rai 1- passa per Raccontami, Atelier Fontana e Luisa Spagnoli: sono partite oggi le riprese della nuova fiction Taodue e The Family intitolata Made in Italy, destinata all’ammiraglia Mediaset ed ambientata negli anni ‘70, quelli in cui si passò dall’haute couture francese al pret-à-porter italiano.

Made in Italy: tutto sulla nuova fiction di Canale 5

Un tema, quello della moda, non molto consono, sino ad ora, alla fiction di Canale 5 che, negli ultimi mesi, sta provando a cambiare pelle. Il racconto vuole mostrare la storia del settore, grazie all’uso di abiti presi in prestito dagli archivi di case di moda quali Albini, Curiel, Fiorucci, Krizia, Missoni e Valentino.

Le riprese della fiction, diretta da Luca Lucini e Ago Panini, si svolgeranno tra Milano, New York e il Marocco, e vedranno in prima linea le due protagoniste Greta Ferro, modella al suo esordio come attrice, e Margherita Buy. Con loro anche Marco Bocci, Valentina Carnelutti, Sergio Albelli, Giuseppe Cederna, Fiammetta Cicogna, Maurizio Lastrico e Saul Nanni.

Made in Italy: la trama

Il personaggio chiave della storia sarà Irene (Greta Ferro), figlia di immigrati dal Sud che a metà Anni Settanta, per mantenersi agli studi, risponde all’annuncio della rivista di moda “Appeal”. La ragazza conquisterà un ruolo di prestigio nella rivista e, al ritmo dei cambiamenti della moda milanese, anche la sua vita cambierà radicalmente grazie all’incontro con gli stilisti dell’epoca, intenti a muovere i primi passi.

La fiction avrà modo di trattare però molti altri temi caldi, quali il divorzio, l’emancipazione della donna, le battaglie sociali, le proteste giovanili, la politica, le canzoni, il terrorismo, l’amore libero e la nascita delle radio private. Attraverso gli snodi della vita privata e professionale di Irene, si racconterà la storia di una generazione che ha vissuto conflitti e contraddizioni, fermenti e cambiamenti irripetibili… in perfetto stile Rai 1.



Articoli che potrebbero interessarti


Crimini Bianchi @ Davide Maggio .it
CRIMINI BIANCHI: RICKY MEMPHIS INDAGA IN CORSIA


Liberi Sognatori - Libero Grassi
Liberi Sognatori: su Canale5 il ciclo di film dedicato a quattro eroi civili. Apre Libero Grassi


Il Sospetto 2
CANALE 5 A TUTTO MISTERY: IN ARRIVO IL SOSPETTO 2, SCOMPARSA, E I DELITTI DEL LAGO


Sacrificio d'amore - Cast
SACRIFICIO D’AMORE: AL VIA TRA TORINO E CARRARA LE RIPRESE DELLA NUOVA FICTION IN COSTUME DI CANALE 5

1 Commento dei lettori »

1. Drew ha scritto:

24 ottobre 2018 alle 19:19

Ma fare una cosa moderna ambientata ai giorni nostri invece di strizzare l’occhio a Velvet, Il Paradiso Delle Signore e quelle elencate nell’articolo?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.