25
settembre

Grande Fratello Vip 2018: si punta sul gruppo, al momento non pervenuto

Grande Fratello Vip

Grande Fratello Vip, prima puntata

Hanno provato a miscelare la formula e hanno steccato. Se le prime due edizioni di Grande Fratello Vip puntavano sull’individualità e su personaggi dalla chiara fama e personalità, per la terza stagione del reality show la scelta è stata quella di concentrarsi sul gruppo. E così ieri abbiamo assistito all’ingresso di ben 19 concorrenti, buona parte dei quali lontani dal concetto di “persona molto importante”.

I motivi di tale scelta potrebbero esser legati alla sempre maggiore difficoltà di coinvolgere star ma anche alla consapevolezza che quando le dinamiche prendono il sopravvento non c’è blasone che tenga (vedi l’anno scorso lo scoppio del caso Rodriguez-Moser-Monte). Il problema è che quello che accadrà (o non accadrà) non è sempre governabile o preventivabile e, in attesa degli eventi, il telespettatore, bramoso di vip, va incuriosito e incollato al video. E il cast scelto non lo fa. I più in vista sono Eleonora Giorgi, il cui carattere imprevedibile non è ancora noto a tutti, e Francesco Monte, divenuto molto famoso proprio per i reality e dunque non in grado di alimentare un meccanismo di richiamo dall’esterno. Il resto del gruppo è, tranne qualche eccezione, un insieme di “ma chi” o “déjà vù”. Troppa gente che non riesce a superare la soglia minima di attenzione per lo spettatore, almeno in prima battuta. E gli ascolti del kick off, tra i più bassi mai registrati nella storia del programma, lo dimostrano.

E’ come se si fosse scelto di puntare su meccanismi tipici del GF nip, che comporta un’affezione graduale ai suoi personaggi, mentre al contrario il reality classico, nella sua ultima edizione, ha puntato su personaggi forti. Una sorta di cortocircuito che in ogni caso andava gestito meglio. Se non potete permettervele o non ritenete utili le star, almeno evitate di confezionare un cast che sa di naftalina. Ops, proprio come quella che si mette negli armadi…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Bake Off Italia 2018 - Carlo Beltrami
Bake Off 2018: Carlo torna dopo un anno e castiga i concorrenti


Giulia Salemi
Grande Fratello Vip 2018, ennesimo scontro tra Salemi a Monte. Si offendono e poi fanno pace. Che noia infinita!


Porcella Montovoli
Pechino Express 2018: i surfisti perdono le mutande e la finale


Hamdy, Monte, Sala
Grande Fratello Vip 2018: Stefano Sala e Benedetta Mazza come Cecilia e Ignazio? Parla Monte

4 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

25 settembre 2018 alle 18:26

Sicuramente, se dovessi scegliere quelli che mi piacciono meno, nominerei in primis il tossico, poi Le Zingarella ed infine il nanerottolo.
Per il resto trovo Merola e Salemi una sorpresa in positivo, mentre non pervenuto sicuramente Sinistrin. Ivan Cattaneo vuole essere il nuovo Malgioglio della Casa, ma la strada è lunga…



2. Patrick ha scritto:

26 settembre 2018 alle 03:25

“il tossico”? Mamma mia Roxy, mi auguro di cuore che qualcuno prima o poi si incazzi e ti faccia una bella querela, chissà che ti passi la voglia di stare qui a sputare veleno gratuitamente sulle persone.



3. Fed ha scritto:

26 settembre 2018 alle 07:57

Sinceramente aspetterei a scavare la fossa al GF VIP. L’edizione 2017 é sí partita dal 24% ma andava contro una fiction che faceva il 15%. Quest’anno ha fatto il 20% contro una fiction dal 25%, non credo siano situazioni paragonabili.



4. IlGrandeCacciucco ha scritto:

26 settembre 2018 alle 12:46

Patrick, nemmeno a me entusiasma veder definire Monte “tossico” (a me tra l’altro questo ragazzo piace molto) ma ti capita mai di leggere i post sugli ascolti? Hai presente cosa scrivono certi simpatici e “imparziali” commentatori dei conduttori e delle conduttrici Rai? O dei commentatori non omologati? Altro che querele …. E non hanno nemmeno l’intelligenza e l’ironia di RoXy.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.