12
settembre

Come Quando Fuori Piove: Virginia Raffaele sul Nove con la sua prima serie tv – Foto e Video

Come quando fuori piove, Virginia Raffaele

Virginia Raffaele si fa in quattro. Nella sua prima serie tv, intitolata Come quando fuori piove e in onda da stasera in prime time sul , l’attrice si è trasformata in quattro donne di età, città e classi sociali diverse. Gregoria, Susanna, Saveria e Giorgiamaura: le protagoniste dell’ironica fiction in sei puntate (da 60 minuti ciascuna) viaggiano in auto verso una meta apparentemente chiara. Niente sembra accomunarle, ma lo scorrere dei chilometri sarà accompagnato dall’emergere delle loro personalità e di un tema comune: la fuga dalla solitudine.

Il mio mestiere, quello dell’interpretazione, è sempre quello. Ma una serie con questa tempistica mi ha permesso di far crescere i personaggi in maniera differente. Non ci sono i cinque minuti di uno sketch televisivo, bensì sei ore di intrattenimento. E’ lo stesso mestiere ma con un linguaggio differente

ha spiegato Virginia Raffaele conversando con Laura Carafoli (Svp Content and Programming Discovery Italia) in un incontro con la stampa. L’attrice, con il suo trasformismo, proporrà quattro ‘carte’ diverse sullo stesso tavolo da gioco: da qui, l’ispirazione per il titolo della serie.

Sono quattro tipologie umane. C’è una ragazza giovane, 19enne, che sogna la fama e di andare nei talent forse per fuggire dalla propria vita. E c’è anche donna anziana che ormai ha un’età alla quale è sfuggita la vita. Poi c’è una giovane attrice un po’ fragile. E infine c’è la sposa Susanna, una mia coetanea, quella più simile a me anche visivamente, che non ho caricato più di tanto nella recitazione. Ci sarà un lento svelamento….

ha aggiunto Virginia al suo debutto in una serie tv ma anche alla prima esperienza con Discovery.

Come Quando Fuori Piove – Trama

Le quattro donne, grazie ad altrettanti speciali compagni di viaggio, cambieranno progressivamente i loro punti di vista e si scontreranno con la realtà, realizzando che, forse, la strada intrapresa finora era quella sbagliata.

Giorgiamaura viaggia con lo zio, ma i due scopriranno di avere tante cose in comune. Gregoria ha questo autista di belle speranze entusiasta della vita che a sua volta verrà cambiato dalla donna. Susanna ha questo marito e sono molto felici, ma poi accade un incidente che cambia i loro equilibri. Saveria invece viaggia con questa voce, dell’attore Lorenzo Gioielli, che è il TomTom della sua vita, perché senza il suo manager lei non va da nessuna parte. Ma non è lui a comandarla, perché è Susanna a devastarlo con le sue ansie“.

Il racconto proposto che scorre su due livelli: uno comico, in un crescendo di situazioni surreali, dialoghi a contrasto ed equivoci apparentemente insormontabili, e l’altro introspettivo: il viaggio verso la ricerca di ciò che conta nella vita di ciascuno. Con la capacità di riconoscere di aver sbagliato strada, e il coraggio di fare inversione.

Come Quando Fuori Piove, Virginia Raffaele – Personaggi

Gregoria Barberio Bonanni, una signora anziana dall’età indefinibile, è un’economista ai vertici delle lobby mondiali che ha avuto tutto dalla vita: attenzioni, prestigio, denaro. Ettore è un venticinquenne di belle speranze, laureato in economia, che ha accettato l’incarico di guidare la limousine di Gregoria da Roma fino in Svizzera, dove si terrà una riunione tra i potenti del mondo. Gregoria è potente ma gli anni non hanno fatto sconti neanche a lei, e mentre aumenta il distacco dai piaceri della vita, aumenta anche quello dalla realtà. Ormai solo i giochi di potere riescono ad eccitarla, a darle la sensazione di essere viva. Così si mette a giocare con Ettore. Il suo passatempo capriccioso consiste nel fargli mancare la terra sotto i piedi per portarlo a sé. Per puro capriccio? Per sentire ancora una volta di avere potere su un uomo? Sicuramente per non sentirsi più così sola.

Susanna è una giovane sposa, apparentemente sicura di sé e felice di vivere finalmente il giorno più bello della propria vita con Dario. Gli sposini, a bordo di un’elegante automobile d’epoca, seguono il fotografo che li porterà verso una cascata, delizioso angolo di natura dove immortalare il giorno più bello della loro vita. Che, purtroppo, coincide col più brutto. Il fotografo fa perdere le sue tracce, la macchina sbanda, esce fuori strada e i due sposini finiscono in bilico su un burrone. È qui che comincia la loro avventura: ventiquattro ore in equilibrio tra la vita e la morte. Questo tempo “sospeso” darà loro modo di conoscersi per quello che sono veramente. Riusciranno a salvarsi o cadranno nel vuoto? In entrambi i casi una cosa è a rischio: il loro matrimonio, già in bilico, ancor prima che gli antipasti vengano serviti al pranzo nunziale.

Saveria Foschi Volante è probabilmente la migliore attrice italiana e nonostante ciò si sente molto insicura, pensando di non essere mai all’altezza. Timida, modesta e totalmente dipendente da benzodiazepine, non riesce ad affrontare nemmeno le situazioni più semplici. Saveria rende difficili le cose facili, attraverso l’inutile. In un pomeriggio come tanti deve decidere se andare a fare un provino per Pedro Almodóvar: una giornata di lavoro come un’altra, per un’artista. Un’avventura stressante e infinita per lei, travolta dalle emozioni tipiche di una sensibilità così acuta. La voce guida di Alfredo, il suo agente così lontano ma così vicino, sarà l’unico appiglio per non perdersi in un bicchier d’acqua.

Giorgiamaura è una diciannovenne pugliese esclusa dalla famiglia, dagli amici, dalla vita, proiettata a recuperare il consenso grazie all’unico mezzo a disposizione: la televisione. Vuole essere salvata da Maria De Filippi e partecipare ad Amici. Ma è esclusa anche da quello. Lei però non si abbatte e si fa rimbalzare ogni squalifica. Ha saputo che suo zio Rocco deve attraversare l’Italia in furgone per una consegna di lavoro. Così gli chiede un passaggio per arrivare a Roma alla corte di Maria De Filippi, in modo da realizzare il proprio sogno: farle ascoltare la sua nuova canzone. Lo zio accetta con il solo scopo di abbandonarla lungo la strada e tornare a concentrarsi sul vero motivo del viaggio: consegnare ad un gruppo di malavitosi un carico di droga nascosto nel furgone. Riuscirà Giorgiamaura a evitare ogni tentativo di abbandono? Con la sua caparbietà e purezza renderà lo zio una persona migliore?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Discovery, presentazione palinsesti
Discovery, palinsesti 2018/2019: conferenza stampa di presentazione in diretta


Operazione N.A.S
Operazione N.A.S: un documentario serio e rigoroso tra le peggiori cucine da incubo nostrane


Max Giusti
«Chi ti Conosce?», Nessuno! Il gioco del Nove sospeso per bassi ascolti


Come quando fuori piove
Come Quando Virginia Raffaele floppa sul Nove

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.