10
agosto

Lino Guanciale concede il bis: nella prossima stagione in tv con Non dirlo al mio Capo 2, L’Allieva 2 e La Porta Rossa 2

Lino Guanciale

Lino Guanciale

In una recente intervista, Lino Guanciale ha dichiarato di volersi prendere una pausa e allontanarsi dalla tv per dedicarsi al teatro e alla scrittura. Tutto questo non prima di aver concesso il bis alle fortunate serie che lo hanno visto con successo protagonista negli ultimi anni. Nella prossima stagione l’attore sarà, infatti, presente con i secondi capitoli delle fiction Non dirlo al mio capo, L’Allieva e La Porta Rossa, al fianco rispettivamente di Vanessa Incontrada, Alessandra Mastronardi e Gabriella Pession. 

Non dirlo al mio capo 2

In autunno Guanciale tornerà a vestire i panni dell’avvocato Enrico Vinci in Non dirlo al mio capo 2, la fortunata serie diretta da Riccardo Donna, con protagonista Vanessa Incontrada. Nelle nuove sei puntate della fiction a marchio Lux Vide, in onda su Rai1, il bell’avvocato sarà ancora alle prese con Lisa Marcelli, la simpatica mamma pasticciona interpretata dalla Incontrada, pronta a raccontare al suo capo nuove bugie. Se, nella prima stagione, per ottenere il lavoro nello studio legale, la donna aveva negato di essere madre di due ragazzi, questa volta dichiarerà al suo capo di aver superato l’esame d’avvocato mentre in realtà non l’ha potuto sostenere a causa di una delle tante urgenze familiari. Bugie a parte, tra i due il rapporto si farà sempre più stretto, nonostante Enrico sia sposato con un’elegante avvocato, Nina, che tornerà a Napoli per riconquistarlo.

L’Allieva 2

Nei primi mesi del 2019 Guanciale lascerà il ruolo di avvocato per indossare il camice del medico legale Claudio Conforti nel secondo capitolo de L’Allieva. Dopo il buon riscontro della prima stagione, tornano, infatti, le avventure di Alice Allevi, la specializzanda in medicina legale interpretata da Alessandra Mastronardi. Nelle nuove sei puntate, in onda su Rai1, il “Dottor Guanciale” continuerà ad irretire e affascinare Alice, ma dovrà anche fare i conti con l’attraente PM Sergio Einardi che non solo finirà per far colpo su Alice ma sembra avere un serio conto in sospeso anche con Conforti.

La Porta Rossa – Seconda serie

Bis anche per la serie poliziesca/soprannaturale di Rai2. Nei primi mesi del 2019 Guanciale tornerà al fianco di Gabriella Pession in sei nuovi appuntamenti de La Porta Rossa. Guanciale sarà ancora una volta il Commissario Cagliostro e si ritroverà alle prese con una nuova indagine ricca colpi di scena. Rimasto nel mondo dei vivi dopo la sua  morte, Cagliostro ha scoperto l’identità del suo assassino ed è riuscito a mettere in salvo sua moglie Anna. Tutto sembra risolto, dunque, ma quando giunge il momento di attraversare la porta rossa e lasciare per sempre la vita terrena accade qualcosa di inaspettato: Jonas, il mentore incontrato nella dimensione spirituale, si risveglia dal coma. Chi è davvero quest’uomo? Perché è ritratto in una foto insieme a Rambelli, capo di Cagliostro e responsabile della sua morte?

Che Dio ci aiuti 5 – Lino Guanciale non ci sarà

Dopo la tripletta di fiction, le tante fans di Lino Guanciale non avrebbero disdegnato un bel poker, magari con l’attore impegnato ancora una volta nel ruolo di Guido Corsi in Che Dio ci aiuti 5. Dopo 4 stagioni – complici i molteplici impegni sui set – Guanciale ha però rinunciato a vestire i panni del professore universitario nel nuovo capitolo della serie Lux Vide con protagonista Elena Sofia Ricci, in onda in autunno su Rai 1.



Articoli che potrebbero interessarti


Che Dio Ci Aiuti 5
Fiction, estate di polemiche: «Che Dio Ci Aiuti» lascia il set di Fabriano, «I Medici» respinti dal duomo di Pienza


Vanessa Incontrada
Vanessa Incontrada si fa in 4. In arrivo un poker di fiction per Rai1


L'Allieva - Alessandra Mastronardi
L’Allieva 2: al via le riprese della fiction con Alessandra Mastronardi. New entry Giorgio Marchesi


Lino Guanciale Mia
MIA 2017: l’Italia della fiction si presenta all’estero puntando (ancora) sulla mafia

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.