1
agosto

Presidenza Rai, il CdA incassa il colpo. Ma Salvini non molla: «Confermo fiducia a Foa»

Marcello Foa

Il Consiglio d’Amministrazione della Rai ha incassato il colpo e preso atto dello stop della Vigilanza alla nomina di Marcello Foa a Presidente del servizio pubblico. L’assemblea, riunitasi oggi pomeriggio sotto il coordinamento dello stesso Foa (in qualità di Consigliere anziano) e alla presenza dell’AD Fabrizio Salini, ha aggiornato i lavori a domani. Nel frattempo, i partiti preparano il terreno per le prossime mosse sulla Rai.

Il cda ha constatato che non si sono verificate le condizioni di efficacia della nomina del presidente a seguito della votazione della Commissione parlamentare di vigilanza e ha aggiornato la discussione a domani

si legge in un comunicato. Stamane, in Vigilanza, Foa aveva raccolto solo 22 voti sui 27 richiesti dal quorum dei due terzi e la sua nomina era stata bocciata. Uno degli scenari ora possibili è che il governo, in accordo con gli altri partiti, individui un nuovo candidato alla Presidenza. Ma, per il momento, il vicepremier Matteo Salvini non intende considerare tale ipotesi.

Correttamente Marcello Foa ha detto si rimette ad ogni decisione del suo azionista: è stato indicato dal ministro dell’Economia, dal Governo. Il parere che darò sarà assolutamente di riconfermare la fiducia a Marcello Foa e poi finalmente tornare a lavorare, offrire un’informazione a tutti e per tutti, cosa che non sempre la Rai ha fornito in questi anni

ha dichiarato stamane il leader leghista, confermando la propria fiducia al giornalista. Ha poi aggiunto:

Conto che trattandosi di una persona libera che ha lavorato nell’ambito dell’informazione del centrodestra in Italia, abbia il sostegno di tutto il centrodestra“.

Intanto, sempre che non decidesse autonomamente di fare un passo indietro, Foa – in quanto membro più anziano del CdA – potrebbe comunque assumere temporaneamente l’incarico di Presidente anche senza la maggioranza qualificata richiesta dalla legge in commissione di Vigilanza.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Marcello Foa Presidente Rai
Marcello Foa eletto nuovo Presidente della Rai


Marcello Foa, Rai
Marcello Foa Presidente Rai: ok del CdA. Ora serve il via libera della Vigilanza


Marcello Foa
Presidenza Rai, la Vigilanza riapre i giochi: CdA può riproporre Foa


Riccardo Laganà
Presidenza Rai: il Cda boccia Riccardo Laganà. La decisione slitta a settembre

5 Commenti dei lettori »

1. RoXy ha scritto:

1 agosto 2018 alle 20:50

Forza Foa!



2. Sabato ha scritto:

1 agosto 2018 alle 22:24

Con quel “trattandosi di una persona che ha lavorato nell’ambito dell’informazione del centrodestra”, Salvini sbugiarda se stesso: aveva promesso che avrebbe proposto, o comunque promosso, per i vertici RAI, professionisti “apartitici”, selezionati solo sulla base del loro curriculum… Alla faccia del Governo del cambiamento!
Trovo anche rivoltante il fatto che si parli di “informazione di centrodestra”, come se l’informazione – quella degna di questo nome – possa essere di una parte politica.



3. Nina ha scritto:

2 agosto 2018 alle 09:18

Infatti, viste tutte le porcherie dell’informazione di centrosinistra…



4. Marco ha scritto:

2 agosto 2018 alle 11:29

@nina.
1. Che noja i puntini di sospensione. Quali sarebbero queste porcherie?
2. Non si era promesso il cambiamento? E il cambiamento sarebbe mettere a presidete della RAI qualcuno che twitta le peggio bufale del web? Metterlo lì perchè è un esponente fedele della propria area politica? Per carità, tutto legittimo e a norma di legge (fatta dal PD), ma allora ridefiniamo l’ambito del “cambiamento” di questo governo. Il solito cambiamento.
3. Da quando la figura istituzionale del ministro degli interni si occupa di tutto lo scibile della politica governativa? A questo punto che si prenda anche formalmente le sue responsabilità e giuri come pres del consiglio e non usi un prestanome.



5. Nina ha scritto:

2 agosto 2018 alle 14:04

Marco: che noia la tua scopiazzature del peggior giornalismo denigratorio. Anche tu con la boccuccia aperta per il becchime?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.