16
luglio

Qualitel Rai: Alberto Angela primo della classe, Che tempo che fa e Vita in Diretta non pervenuti

Alberto Angela

Le pagelle del primo semestre sono buone. Ma occhio: non proprio per tutti. I dati dell’analisi Qualitel – sistema gestito da Gfk che accerta il gradimento dei telespettatori per la Rai – per i primi sei mesi del 2018 sono in maggioranza positivi e in crescita: nel complesso, i programmi del servizio pubblico sono stati promossi dai loro telespettatori. Nell’elenco dei virtuosi, però, ci sono anche degli illustri assenti. Ecco i dati (quelli divulgati, ovviamente).

Il monitoraggio, relativo al periodo gennaio-maggio 2018, ha riguardato tutta la programmazione delle tre reti Rai generaliste trasmessa dalle 6 del mattino alle 2 di notte e la parte più rilevante della programmazione di Rai 4.

Nei voti resi noti (in una scala da 1 a 10), Alberto Angela è risultato il primo della classe e con il suo Meraviglie – La penisola dei tesori ha ottenuto un 8,5 di gradimento. Il Festival di Sanremo condotto da Claudio Baglioni si è attestato al 7,7 (meglio dell’edizione 2017 della rassegna, che era al 6.8), mentre La Corrida di Carlo Conti si è aggiudicata un 7,8.

Su Rai1, bene anche La Prova del cuoco (8,1), Soliti ignoti (8,0) e L’Eredità (7,8), Buono a sapersi (7,7), A sua immagine e Uno mattina (7,7). Tra i programmi di Rai 2 promossi ci sono Unici (8,1), Boss in incognito (7,8), Scanzonatissima e Mezzogiorno in famiglia (7,6), ma anche Nemo-nessuno escluso (7,5), Stasera tutto è possibile (7,9) e The Voice of Italy (7,7). Il talent show canoro, tuttavia, non risulta ancora nei palinsesti ufficiali della prossima stagione. Per Rai 3, compaiono tra i promossi Non ho l’età (7,0), In arte Patty Pravo (7,8), Chi l’ha visto? (7,9) e Un posto al sole (8,5). Report ha ottenuto un 7.9 anche senza Milena Gabanelli, Lessico Famigliare un lusinghiero 8,4.

Positive anche le fiction La mafia uccide solo d’estate 2, Il commissario Montalbano, Don Matteo 11 e Romanzo Famigliare, tutte all’8,2. Tra le tre reti generaliste, Rai 1 evidenzia il gradimento più alto, facendo registrare un punteggio pari a 7,7. A seguire, Rai 2 e Rai 3 con un punteggio pari a 7,5.

Occhio, però. Perché le ‘pagelline’ che abbiamo potuto consultare non riportano tutti i programmi Rai. E forse, al di là dei toni enfatici ed autocelebrativi con cui i dati sono stati resi (parzialmente) noti, la vera notizia è proprio questa. Nella lista dei virtuosi, infatti, non compaiono alcune trasmissioni di punta del servizio pubblico, che probabilmente non raggiungono le medie di gradimento registrate dal canale o dal genere d’appartenenza.

Vista l’assenza dai report divulgati, desumiamo di conseguenza che Fabio Fazio ed il suo Che tempo che fa non superino la prova del Qualitel. Allo stesso modo, supponiamo che anche La Vita in Diretta non abbia raggiunto sufficienti livelli di gradimento per essere annoverata nel prospetto dei promossi. Segnaliamo, anche, che il genere Informazione (7,4) ha un punteggio inferiore a quello dell’offerta complessiva Rai (-0,2 punti).

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


teresa_de_santis
Rai: i nuovi direttori votati dal Cda


Fabrizio Salini
Rai, Fabrizio Salini: «Avremo una struttura per nuovi format di intrattenimento. Le direzioni di rete? Sto valutando profili interni»


Rai
Rai, scioperi in arrivo il 12 e 28 ottobre. Ecco i programmi a rischio, si registra Tale e Quale Show


Italia
Pallavolo, Mondiale 2018: tocca alle ragazze. Tutte le partite in diretta su Rai 2 e RaiSport +

4 Commenti dei lettori »

1. kalinda ha scritto:

16 luglio 2018 alle 11:41

Detto fatto?



2. Vince! ha scritto:

16 luglio 2018 alle 13:53

Per me vale l’esatto contrario di quello che voi supponete: l’assenza di “Che tempo che fa” denota lo scarso valore e l’approssimazione di questa indagine. E i voti alti a certi programmi mediocri confermano il mio sospetto…

Cosa può essere successo? Semplicemente quello a cui abbiamo assistito per un anno nei commenti su questo forum: molti, spinti dal fuoco di fila delle polemiche politiche su Fazio, avranno giudicato male la trasmissione senza nemmeno averla guardata.



3. Mattia Buonocore ha scritto:

16 luglio 2018 alle 16:30

Vince! il qualitel è calcolato solo sui telespettatori che hanno guardato quel programma.



4. Vince! ha scritto:

16 luglio 2018 alle 19:30

@Mattia Bonuonocore: che dicono di aver guardato o che hanno effettivamente guardato il programma?

Se è come immagino, non mi sembra molto affidabile l’autocertificazione in Italia, dove tutti dicono di seguire solo Report alla tv, che però stranamente non fa mai il 30% di share.

Se è andata come suggerite voi, questo sistema è chiaramente una mezza boiata, che si è ritorta contro alcuni programmi al centro di polemiche extra-televisive.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.