9
luglio

Una Voce per Padre Pio 2018 stasera in seconda serata su Rai1. Gli ospiti

Tiberio Timperi

Tiberio Timperi

Alessandro Greco perde anche Una Voce per Padre Pio. Dopo la chiusura di Zero e Lode, il conduttore tarantino, fervente cattolico, deve rinunciare anche all’evento benefico di Rai1 che l’aveva visto protagonista nelle ultime due edizioni. Il programma, giunto alla diciannovesima stagione, andrà in onda stasera, retrocesso in seconda serata. A condurre, dal sagrato della Chiesa della Sacra Famiglia di Pietrelcina (BN), terra natale di Padre Pio, sarà Tiberio Timperi, le cui quotazioni a Viale Mazzini sono quasi inspiegabilmente in ascesa.

Ospiti della serata: Al Bano, Yari Carrisi, Le Divas, Sal Da Vinci, Ivana Spagna, Desire Capaldo, Piero Mazzocchetti, Gloriana, Danilo Brugia, Francesco Testi, Veronica Mazza. Ad arricchire il programma non mancheranno momenti di riflessione a partire dalle immagini della visita di Papa Francesco a Pietrelcina, la prima volta di un Santo Padre nella terra natia di Padre Pio; la rinascita di Prosper, ragazzo affetto da linfoma di Barkit, guarito dal cancro; la storia di Yohan, affetto da triplice cardiopatia congenita operato e riportato alla vita al professore Oppido dell’ospedale Monaldi di Napoli; l’ideatore Enzo Palumbo ricorderà la missìon di Una Voce per Padre Pio Onlus, le opere attive e i progetti futuri; il padre Guardiano del Convento dei Cappuccini dì Pietrelcina, Padre Fortunato Grottola ricorderà i cent’anni della stigmatizzazione di Padre Pio e il 50 della morte del Santo frate cappuccino. Francesco Testi e Veronica Mazza daranno voce agli scritti di Padre Pio.

Anche l’edizione 2018 sarà legata ad una campagna di raccolta fondi a sostegno dei progetti che l’Associazione Una Voce Per Padre Pio Onlus porta avanti. Quest’anno, l’obiettivo principale della Onlus, che da sempre opera in una terra difficile come l’Africa, è quello di poter offrire un aggiuntivo servizio nel nostro Paese con “Obiettivo Italia”  a favore della realizzazione dei progetti “Fratello Studio Sorella Scuola” (Napoli), il “Centro Francesco Forgione” (Napoli) e “Tendere la mano”. E ancora, la campagna sosterrà la copertura dei costi di gestione delle strutture attive in Costa D’Avorio che prevede la casa famiglia “Maison Padre Pio” che attualmente ospita 27 minori; un villaggio per bambini diversamente abili (“Village Padre Pio”) che oggi accoglie 30 minori; un orfanotrofio (“Les Anges De Padre Pio”) per 70 minori; un villaggio per bambini diversamente abili (“Les Anges de Padre Pio Il”) con 40 minori; il “Centro Sollievo della Sofferenza”, progetto nato per creare un centro medico polifunzionale in grado di ospitare le differenti equipe provenienti dall’Italia che offrono gratuitamente i loro servizi ai bambini della Costa D’Avorio.

Sarà possibile donare 2 euro inviando un sms al 45531 da cellulare a Wind3, Tim, Vodafone, Postemobile, Coopvoce e Tiscali.

Sul palco, la Big Band diretta dal Maestro Alterisio Paoletti. Le coreografie sono di Angelo Parisi. Autori del programma sono Fiore Caputo, Gianluca Guida, Lorella Landi, Concita Borrelli. Direttore della fotografia, Massimiliano Fusco. Costumista, Alessandro Legora. La regia della trasmissione è curata da Giovanni Caccamo.



Articoli che potrebbero interessarti


Alessandro Greco e Lorena Bianchetti - Una Voce per Padre Pio 2017
Una Voce per Padre Pio 2017: ecco gli ospiti della serata. Conduce Alessandro Greco con Lorena Bianchetti


Una voce per Padre Pio
UNA VOCE PER PADRE PIO: SUL PALCO ANNA TATANGELO, DEAR JACK, DOLCENERA E FRANCESCO GABBANI


cantante mascherato
Il Cantante Mascherato: vince il Coniglio. Era Teo Mammucari. Il Leone era Al Bano


Alessandro Greco
Alessandro Greco si scaglia contro Barbara D’Urso: «La cosa più triste è il suo finto disincanto»

4 Commenti dei lettori »

1. io88 ha scritto:

8 luglio 2018 alle 17:56

X.fortuna sti programmi pro religione cattolica e bigottismo gli han messi in seconda serata ..in una rete pubblica di uno stato laico non dovrebbe proprio andar in onda … Gia sopportare la messa alla.domenica e troppo..esiste tv 2000 apposta … Capisco su rete4 rete privata e libera ma in rai che elimino sti prpgramucci che nn acchiappiano piu neanche i pensionati



2. Giancarlo ha scritto:

9 luglio 2018 alle 22:26

Caro io88, invece di sparlare a proposito, questo programma non è un programma religioso, ma è un programma musicale che serve per la raccolta fondi. La prossima volta pensa due volte prima di scrivere



3. Charlotte ha scritto:

10 luglio 2018 alle 11:17

caro io88 hai solo sparato cavolate senza sapere neanche di cosa trattasse il programma, Rai1 l’ha sempre trasmesso come pure la S.Messa la domenica se certi programmi ti disturbano tanto nessuno ti obbliga a vederli usa il telecomando.



4. Giovanni ha scritto:

10 luglio 2018 alle 14:10

io88, giovane amico mio, è probabile tu possa vedere qualche bella predica di un Imam al posto della S.Messa: e non potrai protestare.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.