29
giugno

Eleonora Daniele a DM: «Storie Italiane è il mio gioiello. Non mi è dispiaciuto lasciare il sabato»

Eleonora Daniele

Eleonora Daniele lascia e raddoppia allo stesso tempo. Nella prossima stagione tv, da una parte la conduttrice lascerà il sabato pomeriggio di Rai1 (ora affidato a Marco Liorni col nuovo Italia Sì) ma dall’altra avrà a disposizione ben quaranta minuti in più al giorno per le sue Storie Italiane, in onda dal 10 settembre alle 10 sulla rete ammiraglia. “Sarà una sfida importante e difficile” ci dice lei che si sta preparando ad una nuova annata di notizie e discussioni in diretta.

Eleonora, la novità è che quest’anno la trasmissione si allunga di quaranta minuti…

Sì, quaranta minuti tutti i giorni. Sarà un’ora e quaranta di storie, di dirette, di attualità nazionale ed internazionale. Il programma è giornalistico, per cui rimane sempre sul pezzo e racconta i fatti quotidiani, soprattutto legati ad alcune tematiche sociali che possono essere ad esempio il bullismo, la disabilità, sempre con l’attenzione al servizio pubblico.

Ci sarà ancora la cronaca?

Ci sarà la cronaca, ci saranno tante inchieste, l’anno scorso abbiamo trattato tanti temi con l’inchiesta e continueremo anche con quei filoni che avevamo preso proprio nel settembre scorso.

Sai che quando si parla di cronaca il rischio morbosità è alto. Quale sarà il tuo antidoto a questo rischio?

Questa è un po’ una critica superata, soprattutto per un programma come Storie Italiane con il passaggio da Storie Vere: quest’anno, in particolare, nell’edizione invernale noi abbiamo trattato molti temi sociali e poca cronaca. Parlo di cronaca nera, perché è chiaro che la cronaca ha vari colori. Noi diamo innanzitutto le notizie e cerchiamo non solo di raccontare il fatto ma anche di analizzarlo attraverso vari opinionisti ed ospiti. Utilizziamo anche l’inchiesta, quindi l’informazione non è un racconto morboso delle cose, ma viene condivisa attraverso un pubblico ed attraverso appunto gli opinionisti, che sono specialisti e professionisti di vari settori, e devo dire che questa formula ha proprio totalmente superato quel tipo di critica.

Ti è dispiaciuto lasciare il sabato?

No, perché in realtà il mio gioiello è quello della mattina, per cui nel momento in cui mi danno quaranta minuti in più, cioè un’ora e quaranta tutti i giorni, è chiaro che io anche per amore dell’azienda mi devo concentrare sulla mattina. Anche perché sarà una sfida importante e difficile, abbiamo una concorrenza varia e che c’è anche da tanti anni, per cui sarà una bella sfida quest’anno e mi devo concentrare su di essa.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Eleonora Daniele - Storiie Italiane
BOOM! Storie Italiane torna con 30 minuti in più e uno studio raddoppiato. Eleonora Daniele lo mostra in anteprima su DavideMaggio.it


Andrea Salerno
Andrea Salerno a DM: «La7 non è una all news generalista. La concorrenza di Rete 4? Noi abbiamo una storia, gli altri cercheranno di imitarci»


Alessio Bernabei
Alessio Bernabei a DM: «Racconto il mio passato con il sorriso, senza rimpiangere nulla»


Amadeus
Amadeus a DM: «Vorrei avere un politico a I Soliti Ignoti. Non mi hanno chiesto di condurre Affari Tuoi»

1 Commento dei lettori »

1. PAOLO76 ha scritto:

29 giugno 2018 alle 19:12

Certo che non le dispiace lasciare il sabato pomeriggio…. ha preso di quelle tranvate questa stagione, spesso doppiata o quasi dalla rivale….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.