23
settembre

La Prima Volta: Cristina Parodi si ritaglia un nuovo spazio nella domenica pomeriggio di Rai 1

Cristina Parodi - La Prima Volta

Cristina Parodi - La Prima Volta

Nella domenica pomeriggio di Rai 1 torna Cristina Parodi, non più al timone di Domenica In, complice l’infelice annata 2017/2018, ma in uno spazio di circa un’ora -dalle 17.35- dal titolo La Prima Volta.

Il nuovo impegno della signora Gori è un format che racconterà, per l’appunto, la prima volta, sia di persone comuni che di celebrità, in uno studio dove potrà succede di tutto, dalle sorprese alla commozione, dalla tensione al divertimento.

La Prima Volta porterà sotto i riflettori storie toccanti, talvolta grandi imprese, altre volte piccole sfide, che possono comunque portare a grandi traguardi. Storie emozionanti e dal finale mai prevedibile, che obbligano a superare i propri limiti e a vincere le proprie paure. Il programma sarà strutturato secondo un intreccio significativo di storie di sfida, di ‘non è mai troppo tardi’ oppure ‘non è mai troppo presto’. L’esito di queste storie sarà tutt’altro che scontato e con la Parodi si vivrà l’attesa, il ‘grande momento’, dove si scoprirà se il protagonista sarà riuscito o meno a vivere la sua ‘prima cosa bella’.

La Prima Volta: anticipazioni prima puntata di domenica 23 settembre 2018

Tre storie molto differenti fra loro sono protagoniste della prima puntata di questo nuovo ‘emotainment’ di Rai 1. Ecco di chi si tratta:

- Nunzia Liucci è Caporal Maggiore graduato dell’Esercito Italiano. E’ una delle ormai moltissime donne arruolate nelle Forze Armate Italiane impegnate in operazioni di peace keeping e peace building in missioni internazionali. Attualmente è impiegata nella missione Resolute Support in Afghanistan, con l’incarico di pilota di mezzi cingolati, ma per niente al mondo perderebbe il primo giorno di scuola del suo Roberto, 6 anni. Per Nunzia, quindi, c’è una missione molto speciale, tornare in Italia a sorpresa per accompagnare per La Prima Volta suo figlio al suo primo giorno di scuola.

- Giada ha 13 anni e una passione sfrenata per il ballo. Dal 2017 ha iniziato a prendere lezioni di danza seriamente e, da lì, il suo cammino è stato inarrestabile. Al suo fianco il suo partner Francesco, con il quale ha conquistato podi e vinto medaglie in diverse gare. Per Giada il ballo non è solo divertimento, ma una sfida con se stessa e contro possibili pregiudizi verso la sua particolare condizione (è affetta dalla sindrome di down), nonché la dimostrazione di come la passione e la tenacia possano portare a risultati inimmaginabili. Giada avrà la possibilità di esibirsi con Francesco per La Prima Volta come una ballerina professionista su un vero palco, quello di Rai 1.

- Alcune simpatiche signore over 80 di Torino sembrano ormai aver abbandonato l’idea di sentirsi attraenti. Per un giorno dovranno poggiare sul tavolo le carte del burraco e i ferri dell’uncinetto per mettersi nelle mani esperte di una squadra di makeup artist che stravolgeranno il loro look. Per La Prima Volta dopo tanti anni queste belle ‘nonnine’ avranno la possibilità di sentirsi esteticamente affascinanti come una volta.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Cristina Parodi
Cristina Parodi: «Non mi faccio mettere un armamentario di luci come Mara Venier e Barbara D’Urso. Non posso apparire come la Madonna»


Domenica In
Domenica In al via su Rai 1. Con le Parodi anche Lippi, Panatta, Fiaschi, Lillo e Greg. Tra gli ospiti Fracci e De Sica


Matteo Salvini.
Matteo Salvini frena i suoi sul caso Parodi: «Passiamoci sopra, siano gli altri a fare polemiche»


Cristina Parodi
Cristina Parodi: «L’ascesa di Salvini dovuta alla paura e all’ignoranza». La Lega si infuria: «Lasci la Rai. Servizio pubblico usato per fare propaganda»

2 Commenti dei lettori »

1. CuginoSfigato ha scritto:

23 settembre 2018 alle 15:36

E vabbè, errare è umano, ma perseverare è diabolico.



2. Luca ha scritto:

24 settembre 2018 alle 11:09

c’è ancora il presidente Rai voluto da Renzi
Dunque la Parodi resta fino al prossimo rinnovo dei vertici



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.