5
giugno

Mediaset: le fiction della stagione 2018/2019. 4 puntate della Dottoressa Gio’

Barbara D'Urso

Barbara D'Urso

Sono sette i set della nuova fiction Mediaset: due appena aperti e cinque inizieranno a girare a inizio estate 2018. Al via i primi ciak delle nuove edizioni di “L’Isola di Pietro” con Gianni Morandi, di “Rosy Abate” con Giulia Michelini e di “La dottoressa Giò” con Barbara d’Urso. E ancora, quattro novità assolute: “Liar” con Alessandro Preziosi e Greta Scarano, “Un bel luogo per morire con Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti, “Lontano da te” con Megan Montaner e Alessandro Tiberi e “L’amore Strappato” con Sabrina Ferilli.

Di seguito, le schede sintetiche dei titoli Mediaset in cantiere.

L’ISOLA DI PIETRO

Protagonisti: Gianni Morandi, Lorella Cuccarini, Elisabetta Canalis, Chiara Baschetti, Alma Noce, Michele Rosiello

Regia: Giulio Manfredonia

Produzione: Lux Vide

Set: Sardegna

Serate: 6

Dopo il grande successo della prima stagione – quasi 4.500.000 telespettatori di media d’ascolto – Gianni Morandi torna a indossare il camice del pediatra Pietro Sereni. Lo scenario è quello, mozzafiato, di Carloforte in Sardegna. In questa nuova stagione, approdano nel cast due guest star d’eccezione: Lorella Cuccarini ed Elisabetta Canalis, mentre sono confermati Chiara Baschetti, Alma Noce, Cristian Cocco, Michele Rosiello. Alla regia della fiction Lux Vide approda Giulio Manfredonia, già firma di diversi titoli di successo tra cinema e tv, nonché vincitore di due Nastri d’Argento e di un David di Donatello.

La storia

Il dottor Pietro, pediatra, è il punto di riferimento della piccola comunità di Carloforte. Vive  con la figlia Elena e la nipote Caterina. Alessandro, fidanzato di Elena e padre di Caterina, continua a vivere sulla barca nell’attesa di trovare una casa per la propria famiglia. La serenità ritrovata però verrà turbata da un nuovo mistero…

ROSY ABATE

Protagonisti: Giulia Michelini

Regia: Beniamino Catena

Produzione: TaodueFilm

Serate: 5

Giulia Michelini torna nei panni della “Regina di Palermo” Rosy Abate, per la seconda stagione del fortunato spin-off di Squadra Antimafia. Negli anni, Rosy è diventata un personaggio amatissimo dai telespettatori che hanno seguito la sua trasformazione da ragazza di buona famiglia, cresciuta all’estero e lontana dalla violenza mafiosa, a donna al centro di complesse trame di mafia e potere. Dopo il successo della prima stagione – media di 4.800.000 spettatori -  al via la seconda stagione diretta da Beniamino Catena e prodotta da Pietro Valsecchi per TaodueFilm.

La storia

Rosy Abate, ex capomafia ora persona normale in incognito, ha scoperto nella serie precedente che suo figlio Leonardino non è morto. Alla ricerca del figlio, la sua strada si incrocia con la famiglia Mainetti (i nuovi genitori di Leo), il boss Santagata (padre della moglie di Mainetti) e il poliziotto Bonaccorso. Dopo essere riuscita a diventare la tata di Leonardino, Rosy farà di tutto per riprenderselo. Ma l’arresto di Rosy separa di nuovo le strade di madre e figlio. Nei nuovi episodi, dopo sei anni passati in carcere, Rosy può finalmente riabbracciare il figlio ma si troverà davanti un Leonardo cresciuto e molto diverso da quello che ricordava.

DOTTORESSA GIÒ

Protagonisti: Barbara d’Urso

Regia: Antonello Grimaldi

Produzione: Picomedia

Set: Roma

Serate: 4

Barbara d’Urso torna nei panni della dottoressa Giò, protagonista di uno tra i primi e più amati medical drama della televisione italiana. La regia è di Antonello Grimaldi (Caos Calmo al cinema, Distretto di Polizia e Il commissario Zagaria). La nuova stagione attualizza le vicende di un personaggio mai dimenticato dai telespettatori. Un medico che, ancora una volta, sarà al centro di una storia a metà tra il genere medico e quello d’indagine.

La storia

Abbiamo lasciato Giorgia Basile, la dottoressa Giò, vent’anni fa, in un momento non facile della sua vita privata: aveva appena perso un figlio e aveva saputo di non poterne avere più. Un dramma che l’aveva allontanata anche da Fabio, suo marito. Nella nuova serie, la dottoressa Giò, ormai cinquantenne, torna a indossare il camice dopo essere stata assolta dalla querela del primario che aveva infangato la sua immagine.

LIAR (titolo provvisorio)

Protagonisti: Alessandro Preziosi e Greta Scarano

Regia: Gianluca Tavarelli

Produzione: Indigo Film

Set: Torino

Serate: 3

Approda sugli schermi italiani una fiction tratta dall’omonima serie anglo-statunitense che ha riscosso un brillante successo. Un thriller relazionale che ha convinto critica e pubblico con una media di 9 milioni di spettatori a puntata. La versione italiana, girata a Torino, è diretta da Gianluca Tavarelli (già regista di fiction di successo come Borsellino e Il giovane Montalbano). I protagonisti sono Greta Scarano e Alessandro Preziosi, che, dopo sette anni, torna alla lunga serialità Mediaset.

La storia

Laura, giovane insegnante, accetta l’invito a cena di Andrea, brillante chirurgo e padre di uno dei suoi studenti. La mattina successiva, la ragazza corre alla polizia denunciando una violenza sessuale: ma è il classico caso controverso, la parola di lei contro quella dell’uomo. Un episodio che sconvolgerà le loro vite minando sia la sfera personale che quella professionale di entrambi. Con sviluppi molto pesanti.

UN BEL LUOGO PER MORIRE (titolo provvisorio)

Protagonisti: Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti

Regia: Pier Belloni

Produzione: Vela Film

Set: Trieste

Serate: 4

In Friuli apre il set di questa nuova fiction crime, interpretata da Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti. Ambra Angiolini, affermata conduttrice e attrice di cinema e teatro, e Giorgio Pasotti, uno degli attori italiani più amati dal pubblico, tornano a recitare in una fiction Mediaset a quasi dieci anni di distanza dalle ultime esperienze. La serie è diretta da Pier Belloni (che ha firmato titoli come R.I.S. – Delitti imperfetti e Squadra Antimafia – Palermo oggi). La sceneggiatura è firmata da J. Ludwig e L. Valenti. Nel cast ci sono anche Carlotta Natoli e Thomas Trabacchi.

La storia

La scomparsa dell’adolescente Laura Mancini è il punto di partenza – drammatico e inquietante – di un’indagine che porterà alla luce i misteri di un piccolo borgo marittimo poco lontano dall’incantevole Trieste.

LONTANO DA TE

Protagonisti: Megan Montaner e Alessandro Tiberi

Regia: Ivan Silvestrini

Produzione: Gruppo Mediaset (Mediaset, Mediaset España) e Cross Production

Set: Siviglia/Roma/Praga

Serate: 7

Si è messa in moto a Siviglia la macchina produttiva di “Lontano da te”, romantic comedy che vede protagonisti Megan Montaner (l’indimenticabile Pepa de Il segreto) e Alessandro Tiberi (uno dei volti più promettenti della nuova generazione del cinema e della serialità italiana, già apprezzato in Boris e in Tutto può succedere). Nel cast anche Pamela Villoresi e gli attori spagnoli Rosario Pardo e Pepón Nieto. “Lontano da te” è la prima fiction co-prodotta da Mediaset e Mediaset España. Andrà in onda in contemporanea su Canale 5 e su Telecinco.

La serie, diretta dal regista e sceneggiatore Ivan Silvestrini, è girata tra Siviglia, Praga e Roma. Partner della coproduzione Italia-Spagna, la società Cross Production di Rosario Rinaldo.

La storia

“Lontano da te” racconta una storia d’amore contemporanea sorprendente e caotica. Dopo uno sfortunato primo incontro in aeroporto, la sregolata e pasticciona ballerina spagnola di flamenco Candela (interpretata da Megan Montaner) e l’iper-organizzato Massimo, giovane imprenditore romano (Alessandro Tiberi), entrano in una una sorta di incantesimo: pur abitando in paesi diversi, si materializzeranno l’uno nella vita dell’altro nelle circostanze più sorprendenti e inopportune, senza una spiegazione razionale. Sogno? Magia? Follia? Il risultato sentimentale tra i due giovani è immaginabile e si sviluppa attorno a un quesito cruciale per molte coppie di questi tempi: è possibile portare avanti una relazione pur vivendo a centinaia di chilometri di distanza?

L’AMORE STRAPPATO

Protagonisti: Sabrina Ferilli

Regia: Ricky Tognazzi

Produzione: Jeki Production

Set: Liguria, Friuli Venezia Giulia (Lignano Sabbiadoro)

Serate: 3

A breve prederanno il via le riprese di “L’amore Strappato”, la nuova fiction con protagonista Sabrina Ferilli. Tratto da una storia vera, da un caso di cronaca che ha infiammato e commosso l’opinione pubblica.

La storia

Un clamoroso errore giudiziario vede un padre accusato di abusare della sua amatissima figlia, che viene quindi allontanata dall’amore dei genitori e del fratello. Dimostrata l’innocenza dell’uomo, una madre disperata, coraggiosa e determinata si batterà contro il tempo e la burocrazia per ritrovare quella figlia che le hanno strappato e che, nel frattempo, è stata adottata da un’altra famiglia.



Articoli che potrebbero interessarti


I Medici 2
Autunno 2018: le fiction che vedremo


Rosy Abate 2
Rosy Abate torna nel 2019 ’sei anni dopo’


Fottoressa Giò
La Dottoressa Giò: Barbara D’Urso riparte con accuse di inadempienza e centri antiviolenza. Christopher Lambert e Rocco Tanica nel cast


Purchè finisca bene - Basta un paio di baffi
Fiction News: in arrivo Basta un paio di baffi e Braccialetti Rossi 4

5 Commenti dei lettori »

1. FALCO ha scritto:

5 giugno 2018 alle 16:29

Finalmente Mediaset ritorna a puntare sulla qualità delle fiction. Almeno sulla carta non sembra avere niente di cui preoccuparsi. Attori di richiamo e soprattutto bravi, trame interesanti e durata breve. Ottimo!



2. Miko ha scritto:

5 giugno 2018 alle 17:28

Speriamo bene per questo nuovo corso della fiction Mediaset; apprezzo poi l’idea di fare pochi titoli ma buoni (a questi bisogna aggiungere anche i pluririnviati Ultimo 5 ed Adrian), piuttosto che tanti ma mediocri (se non trash); già solo per il fatto di aver messo finalmente alla porta le produzioni Ares meriterebbero una promozione sulla fiducia.



3. aaaaa ha scritto:

5 giugno 2018 alle 18:08

chissà che cast “stallare” per la Dottoressa Giò.



4. andre ha scritto:

5 giugno 2018 alle 19:31

vedo che mediaset non punta sulla lunga serialità quest’anno



5. Ettore ha scritto:

6 giugno 2018 alle 11:33

Ormai le facce finte della D’Urso, che abbiamo conosciuto ancora meglio per la sua FALSITA’ negando la moria di sponsors ect e nel proteggere i suoi raccomandati BULLI al GF15, e la sua “recitazione” che abbiamo capito fa ogni giorno nelle sue trasmissioni può anche non piacere anche nella fiction, per cui hanno chiamato un attore americano famoso per “aiutare” negli ascolti, ma se sarà ridicola avrà comunque ascolti bassi.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.