7
maggio

Rai, bilancio 2017 con utili da 14,3 milioni e ricavi in calo. Orfeo annuncia al CdA: «Sanremo verso un Baglioni-bis »

Mario Orfeo

Diminuiscono i ricavi – colpa della riduzione del canone, dicono a Viale Mazzini – ma gli utili superano comunque i 14 milioni di euro. Il Direttore Generale della Rai Mario Orfeo ha dato i numeri del Bilancio 2017 del servizio pubblico, che il CdA ha approvato all’unanimità nella seduta odierna. Nella medesima circostanza, il giornalista e dirigente Rai ha formalizzato l’annuncio che già aveva dato ieri al Festival della Tv di Dogliani: c’è la disponibilità di Claudio Baglioni per un suo ritorno alla direzione artistica di Sanremo.

Sulla squadra deciderà lui come direttore artistico. Una cosa alla volta” aveva precisato lo stesso Orfeo, che davanti alla platea si era pronunciato anche sul possibile ritorno Fiorello in Rai e su quello di Mara Venier a Domenica In. Poi, riferendosi al proprio mandato alla Direzione Generale, aveva aggiunto: “Sapevo che sarebbe durato un anno e chiudere il bilancio in positivo è una soddisfazione“.

Rai, bilancio 2017: le cifre

E le cifre eccole qui. Svelate oggi. Il bilancio 2017 si è chiuso con un utile di 14,3 milioni di euro, dato ottenuto anche attraverso una razionalizzazione dei costi esterni che – si legge in un comunicato del servizio pubblico – ha permesso di recuperare circa 20 milioni di euro. La performance economica, cui ha contribuito anche una “significativa riduzione del costo del personale“, secondo l’azienda di Viale Mazzini ha avuto riflessi anche sull’indebitamento finanziario netto, che è migliorato di circa 112 milioni di euro rispetto al 2016.

Al contempo, tuttavia, sul versante dei ricavi il 2017 è stato “fortemente penalizzato sia dalla importante contrazione di quelli da canone, sia dal calo di quelli pubblicitari, che “hanno risentito anche della flessione del mercato di riferimento“. Nello specifico, i ricavi da canone hanno segnato un decremento per 133 milioni a seguito della riduzione dell’importo del canone stesso e della diminuzione, dal 67% al 50%, della quota a favore Rai dei maggiori importi derivanti dalla riscossione del canone in bolletta. I ricavi pubblicitari, anch’essi in calo, si sono attestati a 647 milioni.

Con l’approvazione del bilancio 2017, il CdA Rai in carica si appresta a compiere i propri ultimi atti. L’Assemblea è infatti in scadenza andrà rinnovata. I futuri consiglieri saranno sette, due di nomina del Senato e altrettanto della Camera, più i candidati che dovranno inviare i propri curricula: due del governo e uno in rappresentanza dei dipendenti. Michele Santoro, presentando la nuova stagione del suo talk show M, ha fatto sapere che presenterà la propria candidatura.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Rai, Mario Orfeo e Monica Maggioni
Rai, approvato il contratto di servizio: ecco gli impegni presi. Il bilancio semestrale chiude in rosso


Fabio Fazio
CdA Rai, Orfeo svela i costi dei programmi di Fazio: 14,4 milioni per il solo prime time


Milano Portello Rai
Rai: nuovi studi a Milano. Si trasloca da Mecenate al Portello (Fiera)


Lino Banfi
Un Medico in Famiglia 11, Lino Banfi fa un appello ad Orfeo: «Andrebbe fatta un’ultima serie per salutare il pubblico»

2 Commenti dei lettori »

1. andrea ha scritto:

7 maggio 2018 alle 21:29

Spero con tutto il cuore Claudio Baglioni,chiama come co-conduttrice Cristina Chiabotto al Festival di Sanremo 2019



2. silvia ha scritto:

9 maggio 2018 alle 05:50

non date la colpa alla riduzione del canone,,sperperate di meno dimezzate i compensi agli”"artisti”"”agli ospiti, ai conduttori….diminuite tutto(((il contratto a fazio e a molti altri è uno scandalo!!)))



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.