14
maggio

Focus: il palinsesto del canale 35 DTT

Morgan Freeman, The Story of God

Dalle galassie agli abissi del mare. Dai ghiacciai alla natura selvaggia, passando per gli snodi più significativi e controversi della Storia. E ci saranno pure la fisica, la matematica e l’ingegneria. Nel palinsesto del nuovo canale Focus targato Mediaset ci saranno documentari per tutti i gusti, già a partire dalla programmazione di giovedì 17 maggio prossimo, giorno fissato per il debutto della rete sul canale 35 del digitale terrestre. Anche nei giorni successivi, spazio ad appuntamenti divulgativi e prime tv. Come annunciato alla presentazione ufficiale del canale, però, in arrivo ci sono serie-evento esclusive, produzioni factual, cicli di film storico/scientifici e approfondimenti con ospiti ed esperti.

Focus, palinsesto

Esaurito l’iniziale rodaggio, le prime serate di Focus saranno centrate ogni giorno su un tema diverso: la domenica spazio alla natura, il lunedì allo spazio e alla scienza, il martedì all’antropologia, il mercoledì ai cicli DOC (documentari storico-scientifici). Giovedì è tempo di film-dossier a tema storico o scientifico, venerdì si parla di storia, il sabato di paranormale e curiosità.

Nel prime time di giovedì 17, Focus aprirà i battenti con il documentario A Year in Space, in prima tv alle 21.15: la produzione americana del 2018 seguirà l’astronauta americano Scott Kelly e il cosmonauta russo Mikhail Kornienko nel loro soggiorno da record a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. A seguire, dalle 22.30, Beyond a Year in Space, che riprende dall’ultimo giorno di Scott Kelly nello spazio e il ritorno sulla Terra. Lo speciale prenderà in considerazione anche gli studi effettuati dalla NASA per tracciare gli effetti del volo spaziale di lunga durata per la prossima generazione di astronauti.

In seconda serata, dalle 23.40, la prima parte del documentario Il complotto di Chernobyl, anticipata dalle notizie di Tgcom – che fornirà quindi supporto informativo al canale – e dagli aggiornamenti meteo.

Il palinsesto di venerdì 18 maggio sarà occupato da altrettanti documentari anche nel daytime. Si inizia alle 7 con Gli uccelli più straordinari del mondo, poi – dopo lo spazio news e meteo – dalle 7.55 verrà proposto Alla ricerca delle Galapagos, documento del 2014. A seguire, in costante continuità di genere, Leoni di montagna – Una sfida continua, Avventura sul Mar di Tasman e Surviving Exodus. Da segnalare, alle 13.25, una prima tv: La grande siccità – Zambia: l’inizio della stagione secca. Poi le curiosità de Lo Sapevi?. Sempre venerdì alle 16.10 il film Profondo Blu.

Tra ghiacci della Groenlandia, Animali truffatori, Meraviglie del Pianeta e Baby Animals (in access alle 20.55), si arriva al prime time con una prima tv di genere storico: il documentario (in prima tv) Aerei da Combattimento, con due puntate. E, ancora, dopo lo spazio informativo di metà serata (news e meteo, quindi) si proseguirà con un altro approfondimento storico, A German Life – La Segretaria di Goebbels, in prima tv. Concludono il palinsesto della giornata – dopo l’1 di notte – Lo Sapevi? e Vacanze da incubo.

Tra i documentari più significativi della giornata di sabato 19 maggio ci sono Serial Killer Earth (alle 10.50),  la puntata dedicata al sesso de Il Mondo del Futuro (alle 11.35)  e, in prima serata, due episodi in prima tv di Hangar: Ufo files. In seconda serata, poi, Fukushima: Robots in Hell, un film con le immagini girate dai robot nell’oscurità dei reattori nucleari della centrale divenuta tristemente famosa per il disastro nucleare.

Nei primi giorni di palinsesto non vi è ancora traccia di produzioni originali da parte del canale, come quelle di cui dovrebbe occuparsi Roberto Giacobbo, che dovrebbe approdare su Focus dopo la lunga esperienza in Rai con Voyager. Al momento, però, il suo arrivo non è imminente.

Nei giorni successivi, il canale proporrà alcuni prodotti-evento di prestigio internazionale, tra cui:

  • The Story of God: il lungo viaggio dell’attore americano Morgan Freeman attraverso i luoghi simbolo delle religioni. Un’appassionante avventura alla ricerca di Dio e della fede (da martedì 22 maggio);
  • dal 30 maggio, quattro puntate di The State: sconvolgente serie inglese dedicata al fenomeno dei foreign fighters;
  • Ferrari 312B: gli ex piloti Niki Lauda, Jacky Ickx, Jackie Stewart, Gerhard Berger e Damon Hill raccontano la storia di uno dei modelli Ferrari più belli e innovativi di sempre (da giovedì 24 maggio);
  • Breakthrough: documentario che racconta le conquiste scientifiche dell’umanità, con Paul Giamatti, Angela Basset, Ron Howard, Jason Bateman, Nate Silver, Adrien Brody, J. K. Simmons, Peter Berg, David Cronenberg (da martedì 26 giugno).

Focus, palinsesti autunnali – Prime tv

Nelle prime serate dell’autunno prossimo arriveranno anche alcune prime tv. A cominciare da La battaglia dei Cervelloni: in ogni episodio, un cervellone sfida gli altri due attraverso divertenti esperimenti, che spiegano le leggi di Fisica, Chimica e Matematica. In 3 scientist walks into a bar i fondamenti scientifici alla base di fenomeni naturali e metereologici verranno spiegati attraverso esperimenti, realizzati con il coinvolgimento di persone di passaggio in un bar. Infine, La scienza del rischio: attraverso otto esperimenti, potenzialmente mortali, viene testata empiricamente la validità di varie leggi della Fisica.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Roberto Giacobbo
Roberto Giacobbo a DM: «Approdo a Mediaset per scelta di vita. A Freedom sarò sempre in esterna mentre gli ospiti in studio»


Nigel Latta
Palinsesti Focus, autunno 2018


Grotta Thailandia
Thailandia – Fuori dal buio: Brachino racconta su Focus l’incubo di Mae Sai


Roberto_Giacobbo
Roberto Giacobbo a Mediaset da oggi. Curerà Focus e avrà un programma su Rete4

2 Commenti dei lettori »

1. Luca ha scritto:

8 maggio 2018 alle 16:49

Peccato per la fine della collaborazione con Discovery
avrebbero potuto continuare ad unire le forze e continuare a proporre i bellissimi documentary di Discovery Showcase ,Animal planet e Discovery Science



2. Rino ha scritto:

14 maggio 2018 alle 13:25

Attento Roberto alle oscure ombre di Isole dei F. varie e di Grandi fratelli che, ormai hanno distrutto il buono che c’era nell’infanzia di mediaset; non permettere che lo stesso accada col tanto buono che riuscivi ad sprimere in RAI. Tieni duro, Auguri.
Rino



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.