19
aprile

Emigratis: le peggiori scorribande di Pio e Amedeo – Video

Emigratis, Pio e Amedeo

Dallo scrocco di due Rolex nuovi di zecca alle notti brave ad Amsterdam, dall’incontro con Maria De Filippi al ‘furto’ in casa di Fedez e Ferragni. Ad Emigratis, Pio e Amedeo ne hanno combinate di tutti i colori, correndo sempre sul filo del politicamente scorretto e del luogo comune trasformato in iperbole. Ecco una carrellata delle situazioni più improbabili e delle scorribande più significative compiute dai due comici foggiani nel loro viaggio televisivo a scrocco.

1 – Pio e Amedeo “ricchioni” per finta

I due comici iniziano la loro avventura con un’astutissima e dissacrante trovata: fingersi gay (anzi “ricchioni”, come spesso dicono loro) per unirsi in matrimonio ed ottenere una serie di benefici, a cominciare dai regali degli invitati. Inoltre intendono inserirsi nella “lobby gay”, convinti di trarne beneficio economico. A Ibiza, gli Emigratis cercano l’appoggio di alcuni esponenti della comunità omosessuale, che rimangono prontamente sconcertati di fronte allo svelamento del loro piano diabolico. Tra feste trasgressive e goffi tentativi di nascondere la loro eterosessualità, i due cercano di convincere addirittura Bob Sinclar a suonare al loro ipotetico matrimonio e per farlo si baciano in pubblico durante un party alla presenza del Dj di fama internazionale.

2 – La cena da 1.350 euro scroccata

Il primo scrocco sostanzioso della nuova stagione di Emigratis avviene ai danni del produttore discografico Joseph Capriati. Il malcapitato si siede a cena con Pio e Amedeo in un prestigioso locale ed i due comici gli ‘prosciugano’ la carta di credito. Tra bottiglie di champagne e portate costose, il conto finale ammonta a 1.293 euro, che con la mancia – offerta al cameriere dagli stessi scrocconi – diventano 1.350.

3 – Nel coffee-shop a fumare marijuana

Il viaggio degli Emigratis prosegue ad Amsterdam, dove i due protagonisti non si lasciano scappare il brivido di una notte brava. La seratina allegra inizia ‘piano’, con un lecca lecca ed una bibita alla marijuana. Ma l’obiettivo di Amedeo è un altro: andare in un “coffi sciò” (traduzione: coffee-shop). Il comico, senza troppa insistenza, riesce a convincere l’amico Pio ed inizia l’avventura: nel locale, i due aprono la ‘busta di Maria’ (ma la De Filippi non c’entra proprio niente) e si fanno una canna.

4 – Il lettone di Gianni Versace profanato

A Miami, Pio e Amedeo riescono ad introdursi nella villa di Gianni Versace, trasformata in un hotel extralusso dopo l’assassinio del famoso stilista. I due accedono alla camera da letto dell’illustre italiano e la profanano lanciandosi sul lettone ed iniziando a saltare sul materasso. Mentre Gianluca Mech, che alloggia nella struttura da 12mila euro a notte, racconta la storia del noto stilista, Pio e Amedeo si lasciano andare ad una riflessione talmente fuori luogo da suscitare la risata: “Chissà quante caricate che si sarà fatto qua Gianni… Se questa camera da letto potesse parlare!“. Poi parte lo scrocco: gli Emigratis convincono Mech ad ospitarli lì per una notte.

5 – Il furto nella casa di Fedez e Ferragni

I nostri approdano a Los Angeles e raggiungono la casa di Fedez e Chiara Ferragni. I due si presentano al cospetto della fashion blogger con una serie di improbabili regali, tra cui una borsa di “Lui Uitton” contraffatta, e cercano di carpire dalla coppia i segreti per diventare influencer. Dopo aver ispezionato l’abitazione, passando per il frigorifero (semi vuoto) e il letto matrimoniale, i comici battono cassa e si fanno consegnare quattro paia di scarpe e due felpe. Mentre Fedez e Ferragni selezionano i capi da regalare, Pio e Amedeo ne approfittano per infilare in valigia qualche pezzo d’arredamento sottratto dalla casa.

6 – Gianluca Vacchi balla “Trapanarella”

Gianluca Vacchi ospita i foggiani sulla sua barca. I due, ispirati dagli ormai noti balletti dell’imprenditore, danno libero sfogo al trash ed improvvisano con lo stesso Vacchi una coreografia sulle note di “Trapanarella”, hit di Gigione.

7 – La donna con la sorpresa sotto

In discoteca, Pio sembra aver realizzato il sogno di un’intera stagione di Emigratis: finalmente ha conquistato una donna! Allungando le mani sulla lasciva preda, in particolare là dove non batte il sole, il foggiano si accorge però che qualcosa non va…

8 – Le coccole di Maria De Filippi

Anche Pio e Amedeo hanno un cuore. Nella terza puntata di Emigratis, i due regalano un sogno al loro amico Michele, un ragazzo autistico con cui hanno condiviso una parte del loro viaggio. Dopo averlo portato in giro tra Las Vegas e Miami (nel tentativo di sfruttare le sue capacità matematiche per vincere al casinò), i comici intendono aiutare Michele a realizzare un suo sogno: farsi fare le coccole da Maria De Filippi. Grazie all’intercessione di due ex tronisti, gli scroccatori incontrano la popolare conduttrice, che esaudisce ogni desiderio del loro amico, tra carezze, grattini, baci e il famoso “cavalluccio”.

9 – I Rolex scroccati

Per gli scroccatori di professione, la posta in gioco si alza. A Londra, i due riescono a farsi regalare dei costosissimi orologi dai calciatori Alvaro Morata e Davide Zappacosta. La spesa totale si aggira attorno ai 16mila euro. I gioielli – assicurano i due – verranno esibiti al battesimo di un parente. Perché, ovviamente, la cafonata non poteva mancare.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Pio e Amedeo Russia
Emigratis 3: Pio e Amedeo sono gay. Il viaggio riparte da Ibiza e arriva in Russia e a Sanremo


Emigratis a Londra
EMIGRATIS: DA STASERA SU ITALIA 1 IL GIRO DEL MONDO A SCROCCO DI PIO E AMEDEO (FOTO)


Pio e Amedeo
Pio e Amedeo al Serale di Amici 2019


io sono mia
Pagelle TV della Settimana (11-17/02/2019). Promosso Montalbano. Bocciati Donatella Milani e il ‘mistero’ Adrian

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.