4
aprile

Case e Misteri: su Paramount Channel i film ispirati all’omonima serie letteraria

Incastrato per omicidio

Su Paramount Channel il cinema incontra la letteratura: da stasera parte Case e Misteri, la rassegna di film TV ispirati ai libri della scrittrice americana Kate Carlisle. Un appuntamento dedicato agli amanti del mistery:  i libri e i film raccontano, infatti, i misteriosi delitti avvenuti in case e appartamenti in ristrutturazione. Protagonisti delle avventure sono il reporter investigativo e scrittore Macintyre Sullivan e l’architetto Shannon Hughes.

Si parte stasera con il primo appuntamento: alle 21.10 sarà trasmesso il film Incastrato per omicidio.

Incastrato per omicidio: trama

Nella località turistica di Lighthouse Cove vive Shannon Hughes, proprietaria di un’impresa edile, esperta di restauro e ristrutturazione di case vittoriane. Attraverso i suoi lavori Shannon riporta alla luce i segreti passati delle residenze e si trasforma, suo malgrado, in una improbabile investigatrice per risolvere i misteri irrisolti a esse collegate. Assieme all’amico Mac cercherà di svelare il mistero dell’omicidio di Jessie, appassionato di manufatti antichi. Il ritrovamento di un prezioso oggetto nella sua casa li aiuterà a risolvere l’enigma della sua morte.

Il film, del 2017, è una produzione americana e canadese. E’ diretto da Mark Jean e interpretato da Jewl Kilcher, Colin Ferguson, Erin Karpluk e Ron Lea.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Paramount Network
Paramount Channel diventa Paramount Network. Le novità


Take Two - Eddie Cibrian
Take Two: un’attrice e un poliziotto protagonisti della nuova serie ‘alla Castle’


Sherlock
Sherlock 4: in prima tv free su Paramount Channel le nuove avventure del moderno Holmes


Padre Brown
Padre Brown 3: anche Paramount Channel ha il suo Don Matteo

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.