28
marzo

Pagelle TV della settimana (19-25/03/2018)

Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi

10 a Fabrizio Frizzi. Fiero e forte ha combattuto sino all’ultimo e sino all’ultimo ha scelto di onorare il suo impegno con il pubblico che lo apprezzava. L’eredità che ha lasciato non è solo quella che conduceva ma quella di una straordinaria umanità. Tralasciando i suoi aspetti caratteriali, di cui in questi giorni si è detto e scritto tanto, dal punto di vista televisivo ricordiamo che era il padrone di casa di quello che è il programma più seguito (considerando share e valori assoluti) della televisione italiana. E se lo meritava, dopo una carriera ai vertici e con qualche intoppo, causato dalla stessa Rai che ora (giustamente) lo incensa.

8 a Orietta Berti. Vulcano di energia, simbolo di calore e tradizione, se nel salotto di Fazio è uno dei personaggi meglio valorizzati, a Celebrity Masterchef mostra le doti da cuoca e conquista i giudici. Compreso il severissimo ospite Iginio Massari.

7 a Claudia Gerini. L’attrice capitolina a 46 anni si aggiudica il suo primo David di Donatello (migliore attrice non protagonista per Ammore e Malavita). Tra l’altro è uno dei pochi volti veramente noti a gareggiare per la statuetta, il che la dice lunga sulla situazione del nostro spettacolo.

6 ai David di Donatello. Se da un lato è apprezzabile che la Rai abbia cercato di fare tesoro delle annate passate dal premio in quel di Sky, dando importanza e lustro alla premiazione cinematografica, dall’altro la strada da fare è ancora lunga.

5 a Marco Ferri. Giovane e aitante, perfetto sulla carta per conquistare il pubblico femminile, in un’Isola che deve l’eco mediatica solo al canna gate non si fa notare. Lo ricorderemo solo per la spagnola Aida Nizar scatenata contro di lui a Domenica Live.

4 al siparietto trash della settimana: Giucas Casella che ipnotizza Nadia Rinaldi. Sulle note di Lady Marmalade, la giunonica attrice, sotto gli ordini del paragnosta, si scatena mostrando al pubblico di Domenica Live la sua biancheria intima. Nessuno poi che abbia avuto l’ardire di ricomporla!

3 allo stop della macchina della verità a Domenica Live. Barbara D’Urso, malcelando disappunto, spiega che non si sa bene il motivo per il quale la macchina della verità è sospesa. Ennesimo penoso capitolo del canna gate made in Magnolia – Mediaset.

2 a Valeria Marini all’Isola dei Famosi. Il reality alla canna del gas fa sbarcare in Honduras per la terza volta, seconda in qualità di guest star, Valeria Marini. Un pizzico di inventiva in più, no?

1 ad Akash Kumar. Il modello ha mentito sul suo passato professionale al pubblico e alla produzione di Ballando. Dice di essere pentito ma i suoi modi e le sue ragioni espresse in puntata convincono davvero poco.



Articoli che potrebbero interessarti


Alessia Marcuzzi finale Isola (abito da sposa)
Le Pagelle TV della Settimana. Speciale Isola dei Famosi


Isola dei Famosi 2018 - Rosa ed Elena
Isola, giorni 56 e 57. Marco nasconde un cocco e Bianca lo smaschera. Per Elena e Rosa una missione stile Pechino Express


Isola dei Famosi 2018 - Pasta per tutti
Isola, giorno 52. Marco Ferri a suo agio nelle vesti di maggiordomo. Pasta in abbondanza per tutti


Antonia Klugmann, Bastianich, Barbieri
Pagelle TV della Settimana (5-11/03/2018). Promossi La7 e Antonia Klugmann. Bocciati Immaturi e Ermal Meta

4 Commenti dei lettori »

1. pietrgaf ha scritto:

28 marzo 2018 alle 19:48

avrei messo un “10 e lode”



2. giacomo bartoluccio ha scritto:

29 marzo 2018 alle 08:45

Posso dire che rivangare problemi di anni fa con la Rai lo trovo, sia da parte di Pupo, Magalli e anche di questa pagella, un po’ fuori luogo? I rapporti umani e lavorativi hanno alti e bassi, ricordare i bassi post mortem lo trovo pretestuoso Tutte le volte che litighi con una persona quanti di noi pensano a quando questa persona non ci sarà più? E’ la vita, ricordare le frizioni adesso il giorno dopo i funerali è triste. La rai ha fatto tutto quello che Frizzi si meritava, dalla variazione dei palinsesti, alla camera mortuaria a viale mazzini alla trasmissione in diretta dei funerali. Basta!



3. soralella ha scritto:

29 marzo 2018 alle 09:18

giacomo bartoluccio, concordo



4. giusi ha scritto:

30 marzo 2018 alle 11:29

Giacomo Bartoluccio, concordo in pieno. ma si sa, a molti piace tanto fare polemiche, anche in una perdita di una persona che merita solo rispetto. E’ ovvio che nelle sedi lavorative, capitano discussioni, ingiustizie, ma anche queste fanno parte della vita. Inutile, tanto per riempire giornali, blog, parlare di questo. A me piace ricordarlo per la persona che era, buona gentile, insomma una brava persona che ci mancherà molto.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.