1
marzo

Grande Fratello 2018: in corso i casting per l’edizione Nip. Ecco le prossime tappe

Barbara Palombelli

Barbara Palombelli

Il nodo sulla conduzione non è ancora stato sciolto, almeno ufficialmente (per l’arrivo di Barbara Palombelli c’è chi dice che sia ormai fatta). Ma la macchina di Grande Fratello 2018 si è già messa in moto da tempo. Sono infatti in corso da qualche settimana i casting per partecipare alla quindicesima edizione (la diciassettesima, se si conteggiano anche le due annate ‘vip’), e il grosso degli appuntamenti sarà proprio concentrato in questo mese di marzo.

Grande Fratello 2018: come partecipare

Oltre al provino tradizionale vis-à-vis quest’anno c’è la possibilità di partecipare anche con altre modalità. Si può infatti mandare la propria candidatura semplicemente tramite Whatsapp, inviando un video di presentazione al numero 3493286899. Le istruzioni nel dettaglio sono elencate sul sito ufficiale della trasmissione. In alternativa è possibile inviare il proprio provino tramite la piattaforma 16mm.it.

I casting per antonomasia sono comunque quelli itineranti nei centri commerciali e nelle discoteche, organizzati da Wobinda Produzioni per conto di Endemol Shine e partiti ufficialmente il 28 gennaio di quest’anno. Da oggi, 1 marzo, si entra nel vivo con la tappa ad Aversa (CE). Per chi fosse interessato, ecco tutti i prossimi appuntamenti.

  • Sabato 3 marzo – Livorno
  • Venerdì 9 marzo – Lizzanello (LE)
  • Sabato 10 marzo – Gravina di Catania (CT)
  • Domenica 18 marzo – Erba (CO)
  • Sabato 24 marzo – Guidonia Montecelio (RM)
  • Domenica 25 marzo – Afragola (NA)
  • Giovedì 29 marzo – Grosseto (GR)
  • Sabato 31 marzo – Roma (RM)
  • Lunedì 2 aprile – Gambettola (FC)

La prima puntata di Grande Fratello 15 è fissata per lunedì 16 aprile su Canale 5.

[TUTTO SUL GRANDE FRATELLO 2018]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Selezioni Grande Fratello 2016
GRANDE FRATELLO 15: AL VIA LE SELEZIONI. ANCORA IN STAND-BY L’EDIZIONE VIP?


Michelle-Hunziker-all together now
All Together Now: aperti i casting per la seconda edizione


La Porta dei Sogni
La Porta dei Sogni: casting aperti per lo show di Mara Venier


Il Collegio
Il Collegio: aperti i casting per la quarta edizione

10 Commenti dei lettori »

1. giacomo bartoluccio ha scritto:

1 marzo 2018 alle 11:37

Faccio una domanda retorica.
9 mesi di reality, gli scandaletti dell’Isola che ne mette in dubbio l’autenticità di questo tipo di prodotto (semmai ce ne fosse stato il bisogno), una versione vip che ormai ha rimpiazzato la versione Nip, con dei personaggi che dopo 18 anni non possono certo essere naturali.
Quanto è alto il rischio flop? Secondo me tanto.



2. Lorenzo ha scritto:

1 marzo 2018 alle 12:08

Il problema non è fare tre reality uno dietro l’altro che riempiano una stagione ,sono scelte editoriali (che vengono consacrati dallo share) ma qui la domanda da farsi è: non si rischia di spremere un format proponendolo due volte in una stagione??? Che sia Vip o Nip sempre Grande Fratello é!
O bisogna fare un edizione Nip( e già sentire che ci saranno nel cast concorrenti delle passate edizioni la dice lunga) ma veramente nip. E inoltre cambiare radicalmente rispetto alla versione celebrity anche nella struttura stessa.
Portando novità sostanziali. In primis la conduzione (ma davvero la Palombelli si sente a suo agio? Come farà con gli impegni di Forum? Mah!) poi dovrebbero trovare novità nel regolamento e nello svolgimento del gioco … tipo mettere una giuria/opinionisti che possano fare anche loro nomination (quindi mischiare reality e talent) non so è un’idea.

Comunque sia,fossi in Mediaset se si vuole puntare su un reality permanente (da metà Settembre a metà Giugno) avrei usato per l’ultima parte di stagione un terzo format e no due identici cge rischiano di indebolire quello Vip. Hanno già Tempetion Island che si sarebbe potuto plasmare e trasformare come una specie di gf che segue i concorrenti nei resort e con la puntata settimanale in diretta (come fu con Vero Amore)…. o fare un edizione anche con Nip della Talpa o testare un nuovo format. Alla conduzione in tutti i casi Simona Ventura unica e attuale conduttrice capace di gestire questo genere televisivo.



3. R101 ha scritto:

1 marzo 2018 alle 14:01

Grande Fratello con la conduzione di Barbara Palombelli sarà un successo, con risultati simili all’edizione Vip.
La conduzione fa la differenza. Sempre.



4. Sabato ha scritto:

1 marzo 2018 alle 14:11

Al di là della conduzione, chi saranno gli autori? Ci ritroveremo Parpiglia e gli altri incompetenti dell’Isola?



5. primus ha scritto:

1 marzo 2018 alle 16:18

2018: possibile che vadano ancora in onda programmi così imbarazzanti infarciti di cafoni?



6. Michele 87 ha scritto:

1 marzo 2018 alle 18:08

Mi dispiace dirlo ma la Mediaset di oggi è allo sbando totale: non c’è una strategia seria e coerente, non c’è una linea editoriale chiara, non ci sono dirigenti capaci, io vedo solo un pressappochismo spaventoso.

Si procede a tastoni nel buio totale, e quando si sbatte la capoccia (per puro caso) in un programma di successo (Il segreto, Grande Fratello Vip) ecco che, essendo a corto di idee se non completamente sforniti, si attua la strategia più sbagliata: spremere lo stesso come un limone, proponendolo in tutte le salse e declinazioni, con il solo risultato di provocare un overdose tra il pubblico ed un usura del format ed uno stancamento del pubblico nei confronti del programma precoci.

Secondo me questo Grande Fratello Nip (che in realtà sarà una sorta di miscuglio tra sconosciuti e i poracci delle passate edizioni che nessuno si fila più, che sperano di tornare a far parte dei salotti TV Mediaset), non solo non avrà successo, ma avrà il solo risultato di danneggiare la prossima edizione Vip.



7. Pongo&Peggy ha scritto:

1 marzo 2018 alle 18:26

Sabato voglio immaginare che la Palombelli abbia chiesto precise garanzie in quel senso, non ce la vedo a mescolarsi con gente come Parpiglia e Signorini. Poi, tutto può essere …. pure lei negli ultimi anni non si è risparmiata troppo quanto a trash.

Penso comunque che immergersi di nuovo nella melma parpigliesca non convenga a nessuno, e a lei per prima. Del trashume e della conduzione bimbaminkiaway la gente ha piene le scatole, e devono averlo capito persino a mediaset, sennò non si spiegherebbe la scelta della Palombelli. Difficile immaginarla che si sdraia per terra, che si toglie le scarpe, o che si agita gridando come un’ossessa mossa di potere pizza pizza me parece todo estupendo.

Immagino un cambiamento radicale nello stile del programma e della conduzione, e un ritorno allo stile asciutto e autorevole della Bignardi prima maniera. Probabilmente è l’unica chance di riuscita di un GF nip che altrimenti vedrei proprio malino.



8. Pongo&Peggy ha scritto:

1 marzo 2018 alle 18:28

Michele 87: condivido completamente la tua analisi.



9. Enzo ha scritto:

1 marzo 2018 alle 19:05

D’accordo con il commento n.6.
La scelta della Palombelli la posso capire solo se si vuole tornare all’origine e come detto nel commento precedente per discostarsi in maniera forte con le condizioni se gli altri due reality , che a mio avviso, sono idonei con il tipo i di programmi.

Ribadisco comunque che , alla guida di un reality Simona Ventura sia la più idonea… ma se il gfnip deve essere come la prima edizione è più in linea la Palombelli anche se ormai non si può parlare di esperimento sociale e virare su un aspetto giornalistico/sociale. Se ci riescono sono dei geni.



10. kalinda ha scritto:

2 marzo 2018 alle 12:22

Ma rifare la Fattoria ambientandola in Italia? O anche la Talpa in un castello o casa degli orrori?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.