19
febbraio

Ballando con le Stelle 2018, Giovanni Ciacci nel cast: «Vado per vincere». Danzerà con un uomo

Giovanni Ciacci

Giovanni Ciacci

Giò Giò “tradisce” la Balivo per Milly Carlucci: Giovanni Ciacci, presenza fissa di Detto Fatto, sarà un concorrente della nuova edizione di Ballando con le Stelle. L’annuncio è stato dato in diretta durante il programma di Rai 2 proprio da Milly Carlucci, intervenuta in collegamento telefonico.

Ballando con le Stelle 2018: Milly Carlucci in diretta a Detto Fatto

Nella puntata di Detto Fatto di oggi la Carlucci ha dato la lieta novella, scatenando l’emozione di Ciacci e la reazione sfrenata di Caterina Balivo, evidentemente contenta per l’opportunità capitata allo stylist. Ciacci, dopo l’annuncio, ha chiesto di essere raggiunto in video dal collega Gianpaolo Gambi, che ha abbracciato con foga mentre quest’ultimo era travestito da Cristiano Malgioglio, come spesso accade.

Ballando con le Stelle 2018: Giovanni Ciacci concorrente

Ciacci, gay dichiarato, parteciperà al programma in coppia con un uomo. Ufficialmente è la prima volta che ad un aspirante ballerino viene assegnato un maestro di danza, ma nei fatti così non è perchè anche Mauro Coruzzi gareggiò insieme a Raimondo Todaro, benché l’abbia fatto sotto le spoglie di Platinette.

Giovanni Ciacci, nato a Siena nel 1971, è un costumista e curatore d’immagine, salito alle luci della ribalta per la sua collaborazione con Valeria Marini ai tempi del Bagaglino. Partecipa da anni a Detto Fatto come stylist ed esperto di moda e di look, per commentare ciò che accade nel mondo dello spettacolo, dei cui segreti è grande conoscitore. In merito alla nuova esperienza che si accinge a fare si è mostrato molto agguerrito, dichiarando in diretta che vuole tornare a Detto Fatto con la coppa:

“Io vengo per vincere”

La Carlucci, non convinta al 100%, ha accettato questa sfida, ricordandogli che la partecipazione a Ballando non sarà una passeggiata, anzi, “saranno lacrime e sangue“. Come ha aggiunto lei: “Giovanni, tu non hai capito in che guaio ti sei messo“.



Articoli che potrebbero interessarti


Bianca Guaccero e Giovanni Ciacci - Detto Fatto
Dietro le quinte di Detto Fatto con Bianca Guaccero e Giovanni Ciacci – Video


Detto Fatto Bianca Guaccero
Detto Fatto: il promo con Bianca Guaccero – Video


Lucarelli Ciacci
Ciacci difende la D’Urso a Ballando. Selvaggia lo asfalta


Ballando con le stelle 7 aprile 2018
Ballando con le Stelle 2018: Ciacci finisce in infermeria dopo il tango dello scandalo. Zero da Mariotto, complimenti da Zazzaroni

23 Commenti dei lettori »

1. Gigi ha scritto:

19 febbraio 2018 alle 19:48

Ma mi sembrava abbastanza ovvio che la Carlucci fosse ironica con quel “Giovanni, tu non hai capito in che guaio ti sei messo!”, altro che non convinta al 100%!



2. kalinda ha scritto:

19 febbraio 2018 alle 20:34

Gambi si chiama Gianpaolo non Gianluca.
Ciacci lascerà Detto Fatto durante ballando?



3. Luca ha scritto:

19 febbraio 2018 alle 21:19

oramai in Rai e in Mediaset ,in ogni trasmissione ,una checca la devono mettere sempre e comunque
Ma che cos’è ? un obbligo sindacale ?



4. Sabato ha scritto:

19 febbraio 2018 alle 21:29

Luca, la tua osservazione si commenta da sé. E’ davvero triste che qualcuno giudichi un concorrente di un talent o reality come “checca” e non come personaggio che porta sul palco la propria personalità, la propria popolarità e le proprie caratteristiche esattamente come tutte le altre. Non seguirò comunque Ballando Con Le Stelle, ma Ciacci mi incuriosisce molto di più di tali Francisco Porcella e Massimiliano Morra, annunciati come concorrenti in gara, eterosessualissimi, di cui non conoscevo l’esistenza e di cui non sento il bisogno di conoscere le qualità nel campo della danza.



5. aaaaa ha scritto:

19 febbraio 2018 alle 23:53

Luca, si chiama politically correct



6. Luca ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 10:21

Io sono stanco del palitically correct
Non si può dire più niente,che palle….
Io non ho parlato di omosessuali ,ho parlato di checche
Di omosessuali ostentati che si atteggiano da donne mancate
Uno ,a casa propria può fare quello che vuole,tra adulti e consenzienti
ma qui si sfiora il ridicolo
anzi ,il pubblico,con queste checche ostentate,si fa una pessima opinione sui gay ,perchè pensano che siano tutti così



7. kalinda ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 10:36

Caro Luca sei pregato di non giudicare gli atteggiamenti delle persone ogni gay può comportarsi come vuole se non infrange le leggi.



8. Sabato ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 10:47

Luca, sei insofferente nei confronti degli “omosessuali ostentati” ma accetti di buon grado gli “eterosessuali ostentati”, ovvero quei ragazzi che fanno del machismo il tratto distintivo della loro immagine pubblica (tronisti, modelli ed altri personaggetti senza arte né parte). Vorrei tu superassi la distinzione in gay/etero e cominciassi a considerare i personaggi TV come, appunto, personaggi, caratterizzati dalla loro personalità e non dalla loro sessualità. Se trovi antipatico Ciacci, va benissimo, ma se non lo accetti in quanto “checca, omosessuale ostentato, donna mancata” (ti cito), allora il problema è un altro (ed è un tuo limite). Ribadisco infine che la sua partecipazione a Ballando attirerà molto più pubblico rispetto a quello che potrebbero incuriosire certi sconosciuti molto più “omologati sessualmente” ma di cui francamente nessuno sente il bisogno.



9. Nina ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 12:23

Ciao Luca, sono con te, grande stima.

Mi sto rotolando dalle risate sugli “eterosessuali ostentati”, pazzesco! Il politicamente corretto davvero nega l’intelligenza.



10. Nina ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 12:26

E’ davvero impressionate come il “becchime per gonzi” trovi sempre becchi pronti a riceverlo. Davvero ElodiediSabata, sei una cosa incredibile.



11. Nina ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 12:40

Kalinda: per fortuna, c’è libertà di espressione e Luca può dire quello che pensa se non infrange le leggi. Ma la volete finire di imporre sempre il vs. modo di vivere? Di pensare? Se a voi piace il “paradiso dei gonzi” ad altri no.



12. Luca ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 13:25

Grazie Nina

@ kalinda
Scusa ma tu non mi dici che cosa devo o non devo scrivere
Quindi le tue preghiere dille a qualcun altro ,chissà ,magari a santa Luxuria o a santo Malgioglio



13. kalinda ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 13:29

W la libertà di espressione che permette anche a me di rispondere. Non voglio imporre niente ma non si possono etichettare le persone con termini offensivi. Ognuno vive la sua sessualità come crede.



14. Nina ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 13:31

Kalinda:ma perchè, lo dico a te ma succede con altri, non si usa mai rispondere nel merito? Ti pare che ci sia qualcuno che ha sindacato su come vive uno la propria sessualità? Te lo dico io: NO! E quindi…. di che stiamo parlando? Possibile che ci sia sempre qualcuno che fa il suo comizietto politicamente corretto?



15. Gianni ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 16:10

Il gay “ostentato” fa ascolto! Piace alle donne! Ne mettono a dozzine in ogni trasmissione chiaramente per donne come Ballando o i vari reality o Detto Fatto e simili.
Anche nella vita reale è lo stesso. Non esiste paese italiano dove non ci siano due o tre “gay ostentati” che tutti conoscono.
Ricordo mattinate da pendolare passate mezzo addormentato sul treno finchè alla solita fermata non sale il solito “ostentato” pendolare anche lui che deve per forza salutare tutti, sculettare a destra e a manca baciando ogni donna presente…e tu vorresti solo stare in pace a dormire.

Questo estremo egocentrismo e questa voglia di essere al centro dell’attenzione è l’opposto del mio modo di vivere e per questo lo sopporto poco. E non ha nulla a che fare con chi si porta a letto la persona.

Quindi…viva i gay educati e discreti, abbasso le checche egocentriche e maleducate. Viva il “Vivi e lascia vivere”!

PS Ma la comunità gay ha un nome per le checche? Se il termine è offensivo ci sarà un termine più educato e politically correct con cui quamare questo tipo fastidioso di gay.



16. Nina ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 17:25

Gianni: messaggio da applausi. Il PS. è una vera chicca.



17. Luca ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 20:34

Grande Gianni
è proprio quello che dico sempre anch’io
Rispondo al tuo PS estrapolando
dal checcabolario di Giovannidallorto :
fracica, isterica, manifesta, marcia, onnivora, pazza, persa, sfatta , sfranta, storica, velata
Poi c’è la chierichecca che è l’omosessuale bigotto appariscente
Poi c’è il gay appariscente che fa l’elettricista : l’elettrochecca
ahahahahahahahah



18. kalinda ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 20:37

@Gianni Io voglio vivere come Malgioglio e Ciacci scusa se ti disturbo il sonno ma continuerò a farlo perchè tu hai paura delle persone libere e fastidiose. Io esisto e do fastidio. Le persone originali danno sempre fastidio alla società. Non sono così facili da manipolare, rimangono se stesse. Cercheranno di vivere la propria vita non secondo uno schema, ma secondo la loro visione.



19. Srich ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 21:28

A me fa ridere come con Nina sono esattamente agli opposti pur pensando le stesse cose. Appena iniziato a leggere i messaggi sul politically correct!!!1! ho pensato più o meno la stessa cosa sul becchime.
Detto ciò certe frasi non sono da politically incorrect, ma, più semplicemente, da poveretti.



20. Sabato ha scritto:

20 febbraio 2018 alle 23:45

Gianni, il tuo commento è disgustoso, ma tu sei quello che ha umiliato Daria Bignardi per i suoi capelli corti e grigi (sostenevi li avesse tagliati e decolorati per apparire più radical chic e per fare un dispetto agli uomini), quando in realtà era malata di cancro, quindi le tue esternazioni non mi stupiscono.

Luca, Ciacci e Malgioglio sono tanto “originali” quanto Francesca Cipriani, Alberico Lemme, Lisa Fusco, Rocco Siffredi, Iva Zanicchi e tanti altri personaggi TV, ma nessuno di questi ha meritato da parte tua una parola di critica. E’ evidente che a disturbarti non sia la personalità estroversa ed appariscente di alcuni personaggi TV, bensì la sessualità.



21. Nina ha scritto:

21 febbraio 2018 alle 13:19

Vedo che la moralizzatrice implacabile continua a dispensarci con i suoi giudizi a cavolo, almeno stavolta è stata clemente e ci ha risparmiato il “solo una mente poco lucida”. Nella sua furia bigotta non capisce quanto geniale e fine sia il messaggio di Gianni. Ma una cosa dovrebbe spiegare: come che si comporta l’eterosessuale ostentato? Perchè questa è una delle più grandi stupidaggini mai lette.

PS: Gianni non preoccuparti è fatta così, crede di affermarsi facendo queste cose nel blog.



22. Sabato ha scritto:

21 febbraio 2018 alle 13:47

Nina, ricordi la mia richiesta di non rivolgerti a me e l’ordine di Mattia Buonocore di fare la brava? Ecco, sono ancora validi. Buon pomeriggio



23. Nina ha scritto:

21 febbraio 2018 alle 14:06

Quale sarebbe stato “l’ordine”? Mattia Buonocore ti ha ripreso perchè hai esagerato. Non rompere, i tuoi scritti sono pubblici e io mi diverto a prenderli in giro quanto voglio. Inoltre io mi limito a dire che i tuoi messaggi sono incredibili, mentre tu vai sempre sul pesante con offese personali. Di che stai parlando?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.